Universo Esteso Dc

La strana storia di Wonder Woman e delle Amazzoni

>

Sebbene riconosciuto come bisessuale da molti dei suoi scrittori più importanti nell'era moderna dei fumetti, tra cui Greg Rucka e Gail Simone, ci sono state molte discussioni su Wonder Woman e se la vedremo mai in una relazione esplicitamente omosessuale. Mentre le sue origini risalgono agli anni '40 e si basano letteralmente sul fatto che è nata e cresciuta su un'isola dove sono ammesse solo le donne, abbiamo passato più di 70 anni senza mai vedere molto in termini di conferma in pagina di lei stato come icona LGBTQIA. Sottotesto così forte che tende a saltarti fuori dalla pagina: sì. Una relazione apertamente romantica con una donna: no.

Le ragioni di ciò sono una miriade e certamente dovrebbero essere oggetto di valide critiche da parte di qualsiasi persona LGBTQIA che si senta offesa. D'altra parte, vale la pena ricordare che anche se Diana potrebbe non avere mai l'incredibile storia d'amore LGBTQIA sulla pagina o sullo schermo che vorremmo che avesse, ci sono molte altre amazzoni queer nella mitologia di Wonder Woman che non ricevono molta attenzione.

Nella mitologia greca, le Amazzoni erano conosciute come le seguaci di Ares e Harmonia. Mentre la maggior parte delle persone riconosce Ares come sinonimo di guerra, Harmonia era il dio che rappresentava la pace. Come con alcuni dei, aveva una metà uguale ma opposta in Discordia, un dio che rappresentava contesa e discordia. La giustapposizione di essere governati sia dalla guerra che dall'armonia è un tema centrale per la maggior parte delle storie sulle Amazzoni. La maggior parte della mitologia intorno alle Amazzoni è stata scritta da uomini centinaia o migliaia di anni fa. Ci sono riferimenti costanti alle amazzoni che sono fisicamente simili agli uomini, per non parlare della proposta ridicola che in realtà hanno erano uomini (perché le donne non sarebbero mai state in grado di combattere in una guerra), spiegazioni approfondite di come hanno continuato ad avere figli e, naturalmente, il mito prevalente e completamente insensato che ogni amazzone avesse un seno scottato da bambina per poter tirare con l'arco. Ovviamente, una conoscenza di base dell'anatomia squalifica questa come una necessità, ma indica il senso generale di esagerazione intorno al mito amazzonico.



temere i morti viventi data di inizio 2017
Rothman-Amazon

Questa leggenda è stata rielaborata da William Moulton Marston quando è stato ispirato dal movimento delle suffragette per collaborare con sua moglie Elizabeth e creare un supereroe femminile, che alla fine sarebbe stato conosciuto come Wonder Woman. La corrente sotterranea di desiderio saffico e schiavitù che attraversa le prime storie di Wonder Woman è stata scritta a lungo, ma essenzialmente il sistema di credenze personali di Marston ruotava attorno al concetto che gli uomini dovrebbero dimettersi dalla loro posizione di autorità e lasciarsi dominare gentilmente dalle donne, e il fumetto certamente rifletteva quell'idea durante gli anni in cui era sotto il suo controllo creativo.

Come è tipico degli adattamenti, i molti creatori (Marston incluso) delle Amazzoni della DC Comics hanno cambiato significativamente la storia rispetto alle prime leggende della mitologia greca. Nei fumetti, Ippolita è la leader delle Amazzoni e la madre di Wonder Woman. Intese come una lezione per l'umanità, le Amazzoni furono introdotte dagli dei come un ponte di comprensione. Tuttavia, Ercole fu ferito dagli scherni che non poteva domare le Amazzoni e sfidò Ippolita a un combattimento, che lei vinse. Indipendentemente da ciò, lui e i suoi seguaci hanno rapidamente ridotto in schiavitù le Amazzoni, costringendole a ribellarsi e a creare il loro mondo segreto sull'Isola del Paradiso. È difficile dire a che punto siamo oggi con questo mito, dato che Wonder Woman e la maggior parte della sua cronologia DC sono stati riavviati molte, molte volte, ma, in sostanza, Ippolita ha formato Diana con l'argilla perché voleva una figlia così male.

Nella mitologia sia moderna che antica, c'è un'enfasi coerente sulle Amazzoni e sui loro rapporti con gli uomini, nonostante questi rapporti siano la cosa meno interessante di loro. Sconcertati da una società di donne, gli scrittori maschi si sono appoggiati a una moltitudine di espedienti narrativi per separare Diana dalla sua eredità amazzonica. In risposta, alcuni scrittori, come George Perez e Phil Jimenez, hanno fatto di tutto per mostrare come sarebbe la vita su Paradise Island nella speranza di riportare Diana alle sue radici, ma c'è stata incredibilmente poca attenzione su quanto queer quest'isola tutta al femminile sarebbe stata separata dal resto dell'umanità per migliaia di anni.

Se Diana avesse mai avuto una ragazza, il caso più forte sarebbe per Mala. Nei primi giorni dei fumetti di Wonder Woman, Mala veniva indicata come la migliore amica di Diana e sembravano stare insieme tutto il tempo. Anche dopo che Diana è andata nel mondo degli uomini, Mala ha costantemente cercato di unirsi a lei, solo per essere rifiutata da Ippolita o dalla stessa Diana. Mala era forse ancora più ingenua di Diana, sostenendo di non capire molto bene le donne o gli uomini al di fuori di Paradise Island. Sebbene cambi a seconda dell'incarnazione della storia, Mala era Wonder Woman prima di Diana o ha sfidato Diana per il ruolo di Wonder Woman, che Diana alla fine ha vinto. Per un po', ha anche avuto il suo jet invisibile, simile a quello che Wonder Woman ha volato per diversi decenni. Indipendentemente dai dettagli, lei e Diana sono sempre state vicine. Quando appaiono insieme sul pannello, tendono a toccarsi, a guardarsi negli occhi e in genere a cercare di confortarsi a vicenda. Nelle storie originali, quando Diana trova Steve Trevor, è Mala che è con lei, e Mala che vuole accompagnarla quando Diana lascia Paradise Island.

In Grant Morrison's Wonder Woman: Terra Uno , ci viene presentata una versione gelosa di Mala, che è confermato essere l'amante di Diana ma disprezza Steve Trevor per averle portato via Diana. Il tropo della lesbica amaramente gelosa è piuttosto stanco, ma, in tutta onestà, Diana ha praticamente rubato il suo titolo e il suo aereo prima di abbandonarla per Steve Trevor, quindi Mala aveva ragioni abbastanza valide per essere arrabbiata con lei. Ad ogni modo, Mala di Terra Uno è ben diverso dall'amico tenero e ben intenzionato che conosciamo dalle storie originali. Anche se è stata rimandata al Limbo molte volte, ho ricordi incredibilmente affettuosi delle prime versioni di Mala e sono sempre interessata al suo ritorno ai fumetti come la donna queer dura che è implicita.

2001 un'odissea nello spazio film
amazzoni1

Credito: DC / Wonder Woman, scritto da William Moulton Marston, disegnato da H.G. Peters

Il prossimo esempio di un personaggio strano è Nubia, che in seguito è stato ribattezzato Nu'Bia e che potrebbe esistere o meno nell'attuale continuità DC. Nubia è un personaggio estremamente importante, nonostante raramente ottenga il dovuto, perché è una delle prime supereroine nere. La prima apparizione di Nubia è stata nel 1973, in una storia in cui è apparsa vestita dalla testa ai piedi, ha battuto Wonder Woman in battaglia, si è annunciata come la vera Wonder Woman, poi si è tolta l'elmo per rivelare che era una donna di colore. Per coincidenza, la Nubia governava un'isola di tutti gli uomini e portava la stessa storia di origine di Diana, essendo stata fatta di argilla da Ippolita. In seguito è stata reimmaginata come Nu'Bia, ma possedeva la maggior parte delle stesse caratteristiche.

Nubia è apparsa principalmente nel contesto dell'essere uguale a Wonder Woman, e spesso ha un'amante femminile. Nel Terra Uno , sembra essere l'amante di Ippolita, il che è strano se leggi le sue apparizioni nell'Età dell'Oro in cui è la figlia di Ippolita. Altrettanto strano, nel fumetto Wonder Woman '77 incontra la donna bionica La Nubia sposa Fausta Grables, un'ex nazista che è stata protagonista di un episodio della serie TV prima di denunciare il nazismo e unirsi alle Amazzoni. Le scelte relazionali di Nubia potrebbero non essere le migliori, ma lei è un personaggio atteso da tempo per un ruolo più importante in DC.

i027g5tpqd2rrsfmgbh9

Sebbene non abbia fatto la sua prima apparizione fino agli anni '80, Philippus da allora è diventata un personaggio vitale. Al fianco di Ippolita fin dai primi giorni anche prima di Paradise Island, questa è una donna la cui lealtà non conosce limiti. Divenne il generale dell'esercito amazzonico di Ippolita e accompagnò Ippolita come sua protettrice per secoli. Nella maggior parte delle versioni di Wonder Woman dal suo debutto, Philippus è stata la seconda madre di Diana.

dr zaius il pianeta delle scimmie

Ancora una volta, anche se raramente è confermato, è generalmente accettato come canone che Ippolita e Filippo siano stati sentimentalmente coinvolti l'uno con l'altro ad un certo punto nel corso degli anni. Philippus è una delle pochissime Amazzoni che ha il coraggio di denunciare alcune delle peggiori decisioni di Ippolita, ed è anche l'unica che Hippolyta sembra ascoltare veramente. In effetti, è in parte il suo disprezzo per il consiglio di Philippus che la contrassegna come un'impostora nella storia L'attacco delle amazzoni! Nonostante sia stato affrontato solo brevemente, in Rinascita Ippolita e Filippo si confermano amanti.

1496985760tumblr_oqz139KYzb1rs0y1io3_500

Etta Candy è un altro personaggio che esiste dall'età dell'oro ma è stato recentemente rinnovato in Rinascita . Apparendo originariamente come una donna bionda bianca, Rinascita 's Etta è nera, e mentre la sua bisessualità è stata affrontata solo in realtà alternative, è stata confermata come parte della famiglia LGBTQIA. Potrebbero volerci decenni prima che gli scrittori lo capissero, ma il mondo merita una strana Etta Candy.

Il personaggio di Cheetah è esistito quasi quanto Wonder Woman stessa, facendo la sua prima apparizione come una ricca e gelosa socialite all'inizio della serie. Anni dopo, è stata sostituita con Barbara Minerva, un'archeologa che è andata alla ricerca di un dio e le sono stati concessi poteri a un prezzo terribile. Nella corsa più recente di Greg Rucka su Wonder Woman, Minerva è stata spinta a divorare gli uomini dopo essere stata maledetta dal dio. Una volta guarita, cerca disperatamente di riscattarsi, cadendo tragicamente a corto di forze esterne. In Wonder Woman di Rucka, Etta Candy e Barbara Minerva non hanno esattamente una relazione completa, ma flirtano molto tra loro, ed è estremamente carino. Speriamo di vedere un'esplorazione approfondita di quella dinamica in futuro.

Probabilmente ci saranno sempre più osservazioni sulla queerness nei miti di Amazon e Wonder Woman di quanto non ci sarà un'effettiva rappresentazione LGBTQIA, ma non si può dire che non esista.

Schermata (1131)


^