Il Punitore

The Punisher ispira soldati e poliziotti in tutto il mondo – e non è una buona cosa

>

Nel 1974, sulle pagine di Marvel Comics emerse una nuova figura minacciosa. L'incredibile Spider-Man . Gli eroi dei fumetti hanno avuto scrupoli a uccidere fin dagli albori del pulp; Il disgusto di Batman per le armi è iconico quasi quanto il Bat Signal. Ma questo non era il caso del Punitore, l'alter ego di Frank Castle, un tormentato veterano del Vietnam e vigilante. Il Punitore, armato di poco più che grossi cannoni e un'interpretazione letterale della legge, era ed è un antieroe tagliente che estende la definizione della nostra cultura della parola 'supereroe'.

The Punisher, la creazione di Incredibile uomo Ragno lo scriba Gerry Conway, divenne presto uno dei personaggi più duraturi della scuderia Marvel. La serie solista di The Punisher ha debuttato nel 1986 e da allora è rimasto popolare. Nel 1989, Dolph Lundgren è apparso come Castle in uno dei primi adattamenti per il grande schermo di una proprietà Marvel, e altri due reboot, Il Punitore e Punitore: Zona di guerra , seguito nel 2004 e nel 2008. Il personaggio è stato riportato in vita ancora una volta da Jon Bernthal, per la prima volta in Netflix's temerario e ora nella sua serie omonima.

Attraverso i media, la storia delle origini del Punitore rimane la stessa: è un veterano che ha assistito al brutale omicidio della sua famiglia e si è quindi preso la responsabilità di punire ogni trasgressore e criminale, indipendentemente dal contesto o dalle circostanze. Il suo marchio di giustizia 'occhio per occhio' è cieco, senza alcuna preoccupazione per lo spargimento di sangue. L'articolo di Wikipedia del personaggio è quasi comico nella sua documentazione dettagliata dei vari nemici che Castle ha combattuto: ha affrontato 'la mafia italiana, la mafia russa, la Yakuza giapponese, i cartelli della droga della Colombia e del Messico, la fratellanza ariana, le triadi cinesi, gli Yardies giamaicani, la mafia irlandese, bande di motociclisti, bande di strada, milizie trafficanti d'armi, rapinatori, assassini, stupratori, psicopatici, razzisti violenti, sadici, pedofili e funzionari della città corrotti.'



In effetti, le implicazioni del fandom militare di Punisher sono più preoccupanti sul fronte interno americano. Nel febbraio 2017, il dipartimento di polizia di Cattlesburg, Kentucky, ha fatto notizia a livello nazionale per il posizionamento di un grande logo Punisher, insieme alla frase 'Blue Lives Matters', sulle sue auto della squadra. Come riportato da Lexington Herald-Leader , il capo della polizia Cameron Logan ha descritto questi loghi minacciosi come un 'modo per restituire alla polizia'.

A suo avviso, 'quella decalcomania rappresenta che adotteremo tutti i mezzi necessari per mantenere al sicuro la nostra comunità'. Dopo che è scoppiata la controversia, i loghi sono stati infine rimossi, anche se il capo Logan non sembrava mai rendersi conto delle implicazioni dell'adozione dell'immagine di un vigilante che usa l'omicidio e la tortura per raggiungere i suoi scopi.

Nell'aprile 2017, la piccola città di Solvay, New York, affrontato controversie simili , anche se molto meno riportato, dopo aver posizionato i loghi del Punitore con una striscia blu, che rappresenta la 'sottile linea blu' degli agenti di polizia, sui veicoli del loro dipartimento. Solvay PD ha rilasciato una dichiarazione ufficiale, affermando che questo 'è il nostro modo di mostrare ai nostri cittadini che staremo tra il bene e il male. Non c'è giustizia vigilante che si svolge nella nostra comunità o all'interno del nostro dipartimento.'

Sebbene abbiano dovuto affrontare le critiche dei membri della comunità, il sindaco di Solvay Ron Berdetti e il dipartimento di polizia alla fine hanno scelto di mantenere i loghi. (Né il dipartimento di polizia di Solvay né l'ufficio del sindaco hanno risposto alla nostra richiesta di commento sullo stato attuale di queste decalcomanie.)

Sebbene gli stessi agenti di polizia possano negarlo, è un problema chiaro quando coloro che sono assunti per far rispettare le leggi e servire la comunità idealizzano un vigilante, qualcuno che per definizione sta infrangendo le leggi per far rispettare la loro concezione della giustizia. In un mondo in cui molti agenti di polizia si trovano dalla parte sbagliata della legge, che si tratti di omicidi di alto profilo e molto contestati o del recente caso di due agenti della polizia di New York accusato di aver violentato una diciottenne , la connessione è davvero spaventosa.

Il logo Punisher è diventato il simbolo principale del movimento pro-polizia Blue Lives Matter e bastano poche ricerche rapide su Etsy per rivelare un miscuglio di merchandising non ufficiale Blue Lives Matter che sfoggia l'immagine, dai cooler Yeti ai cappellini da baseball.

Nel caso della popolarità di Rambo, molti dei suoi fan veterani e ribelli si sentivano oppressi e in realtà erano oppressi, e usavano la sua immagine come un modo per incanalare la propria frustrazione e alienazione. Ma coloro che ammirano il Punitore non sono ribelli o veterani maltrattati che tornano a casa dalla guerra: sono membri attivi dell'esercito e della polizia degli Stati Uniti, rappresentanti di alcune delle forze più potenti del mondo, che usano un violento vigilante come un'icona.

Il creatore del Punitore Gene Conway, lui stesso obiettore di coscienza della guerra del Vietnam e autodefinitosi 'pacifista', ha parlato più volte della preoccupante appropriazione del Punitore. in an intervista con Volta Rivista , Conway dice di essere 'sbalordito dall'intera faccenda. Nella mia mente, non è un bravo ragazzo.' Anche allora, Conway ammette di poter capire l'appello del Punitore ai soldati che devono prendere decisioni difficili sotto pressione, dal momento che Frank Castle non vacilla mai dalla sua bussola morale, non importa quanto possa essere storta.

In un'epoca in cui la violenza armata e la brutalità della polizia sono un'epidemia, è un po' sconcertante sapere quanti individui in posizioni di potere si stanno facendo un'idea sbagliata dal Punitore. Lo showrunner della nuova serie Netflix afferma di aver cercato di mostrare tutti i lati del dibattito, anche se è chiaro che le persone continueranno a vedere ciò che vogliono nel personaggio, indipendentemente da ciò che rappresenta.



^