Star Wars: Episodio Vi - Il Ritorno Dello Jedi

Il bikini da schiava della principessa Leia dovrebbe segnare $ 100.000 alla prossima asta

>

I fan di tutto il mondo potrebbero voler unire i loro centesimi per fare una grande offerta su un bikini metallico originale di Slave Leia di Il ritorno dello Jedi quando raggiunge il blocco dell'asta alla fine di questo mese. Questo non è l'esatto costume da bagno di Tatooine indossato così bene da Carrie Fisher nel 1983 Guerre stellari sequel, ma il primo costume finito utilizzato sul set e le prove, poi modificato e ridimensionato a causa della perdita di peso di Fisher durante le riprese del film.

Profiles in History, la principale casa d'aste di manufatti e memorabilia di Hollywood, offrirà questo costume da Leia schiava come parte di una storica Guerre stellari collezione che include anche un prototipo di casco Darth Vader, sceneggiature originali, poster, cineprese reali, una tunica del Rebel Fleet Trooper (da $ 25.000 a $ 35.000) e un casco (da $ 150.000 a $ 250.000) e una miniatura per le riprese di Rebel Blockade Runner (da $ 200.000 a 300.000 dollari). La loro asta di Hollywood n. 74 è aperta al pubblico e va dal 29 settembre al 1 ottobre 2015, presso gli uffici principali di Profiles In History a Calabasas, in California. Gli offerenti su Internet possono smanettare sull'intero catalogo di 680 pagine qui .

Progettato dal veterano dell'ILM Richard Miller, l'iconico lotto di abiti di Slave Leia ha una stima pre-asta di $ 80.000 a $ 120.000 e include anche versioni alternative del costume rifiutate da George Lucas, oltre a diversi schizzi, note, studi di design e pittura, un manichino e una lettera di autenticazione firmata da Miller.



È la fantasia di ogni scolaro, ma è anche un pezzo iconico e molto caratteristico, ha affermato Brian Chanes, responsabile delle spedizioni per Profiles in History.

Ci sono anche molti altri incredibili oggetti di scena e costumi di Hollywood offerti all'evento, come la pistola ad arpione e il machete di Quint da mascelle , l'Impala bianca del 1958 di Ron Howard usata in Graffiti americani , una telecamera Panavision da 35 mm utilizzata per filmare L'esorcista , una testa xenomorfa usata per lo schermo da alieno autografato da Giger, la frusta in pelle di canguro di Harrison Ford dal Trilogia di Indiana Jones , a Jedi Dente di Sarlacc, il parrucchino biondo di William Shatner da Star Trek: la serie originale e altro ancora.

Sei pronto a fare un'offerta per sfondare il portafoglio per il bikini Slave Leia del lotto n. 1558 o a restare in disparte?

(Attraverso Rolling Stone )



^