Anime

La scarsa rappresentazione LGBTQIA+ mi ha impedito di godermi uno degli anime più dolci di Netflix

>

Quando si tratta di spettacoli che hanno debuttato nel 2019, probabilmente lo spettacolo che più immediatamente mi è sembrato esattamente la mia marmellata è stato un anime di Netflix chiamato Carole & Martedì .

La premessa dietro Carole & Martedì è semplice e dolce. In un futuro in cui l'umanità vive in gran parte su Marte, la maggior parte dei media della cultura pop viene creata da algoritmi. e le tensioni stanno aumentando mentre un politico populista di estrema destra sta salendo al potere su una piattaforma di paura contro gli estranei. Qui, due donne provenienti da ambienti molto diversi si incontrano grazie all'amore condiviso per la creazione di musica e decidono di esibirsi insieme senza che un computer aiuti a scrivere o produrre le loro tracce.

Se hai mai visto e apprezzato uno degli anime sportivi più popolari, titoli come Haikyuu , Gratuito , o Yuri su ghiaccio , la formula e il ritmo di questo spettacolo saranno abbastanza familiari. I nostri protagonisti vogliono fare la cosa che li appassiona, qui fare musica, perché amano l'atto di farlo, non per il bene della fama o come un passo avanti nella vita. Di fronte a musicisti rivali che sono in gioco per i soldi o la fama, Carole e Tuesday vogliono salire nel mondo della musica perché continuare a crescere significa continuare a fare ciò che amano e non devono ancora rinunciare al loro sogni.



Dalle sue esplorazioni di Carole che usa la musica come sfogo per lavorare attraverso i suoi sentimenti di solitudine e abbandono, alla lotta di martedì per sfuggire ai piani della sua famiglia per il suo futuro, lo spettacolo è in gran parte un racconto dolce, incoraggiante e ottimista di due donne che imparano a vivere e creare insieme, navigando in un nuovo mondo coraggioso. La colonna sonora è superba, l'animazione e il design del mondo sono meravigliosi, l'abilità con cui catturano la sensazione di essere in una band da giovani adulti è encomiabile e c'è così tanto da apprezzare nello spettacolo.

Carole e martedì

Credito: Netflix

Tuttavia, per quanto mi sia piaciuto così tanto, non ho potuto continuare a guardare fino alla sua conclusione, perché lo spettacolo usa ripetutamente personaggi minoritari come battute finali, stereotipi per la progressione della trama o, nei casi più eclatanti, presenta un particolare gruppo minoritario come pericolosi mostri violenti creati da fattori ambientali poveri. Questo è un problema ripetuto con lo spettacolo che avrei potuto trascurare e lamentarmi contemporaneamente o anche due volte, ma alla fine è stato sufficiente per rendere lo spettacolo inguardabile.

Come donna transgender, ho dovuto smettere di guardare quando lo spettacolo ha raggiunto la sua quarta istanza di introduzione di un personaggio queer o non cisgender che era fisicamente violento e pericoloso, un punto di ridicolo, o presentato semplicemente per morire nella scena in cui sono stati introdotti. A sinistra, a destra e al centro, i personaggi che si allontanano dal binario di genere o dall'eterosessualità sono indicati con termini contraddittori che complicano la comprensione di ciò che i creatori stavano cercando di trasmettere, hanno pronomi contraddittori usati per loro e sono generalmente inseriti nella trama per aggiungere tensione o una risata a buon mercato. È stato profondamente deludente per uno spettacolo dolce che mi sono divertito così tanto a guardare.

Partendo dal primo e forse più eclatante esempio, parliamo di Dahlia. Angela, la principale rivale di Carol e Tuesday nel tentativo di raggiungere la fama nell'industria musicale, è un'altra giovane donna, ma più interessata alla fama e al successo che alla strada intrapresa per raggiungerli. La madre di Angela è Dahlia, che viene presentata come una forza trainante dietro molte delle azioni di sua figlia nel suo cammino verso la vetta.

scena del regno quantico dell'uomo formica
Carole e martedì

Credito: Netflix

Dahlia viene presentata come antipatica e malvagia fin dall'inizio dello spettacolo. È combattiva, subdola, implacabile e spietata nella sua ricerca di promuovere la carriera musicale di Angela, in gran parte per il bisogno di risolvere i suoi sogni d'infanzia insoddisfatti e il suo momento di celebrità che è svanito troppo rapidamente. È una mamma invadente che vive indirettamente attraverso sua figlia, il che avrebbe potuto essere interessante, ma diventa problematica a causa del resto della sua presentazione del personaggio.

A seconda che ascolti l'audio doppiato in inglese o leggi i sottotitoli tradotti, in un atto di ricatto Dahlia si rivela essere intersessuale (i sottotitoli usano invece il termine obsoleto 'ermafrodita') o, nel doppiaggio, 'androgino'. Mentre l'androginia e lo stato intersessuale sono due cose molto diverse e contraddittorie, sembra che ciò che lo show sta cercando di ottenere goffamente sia più simile a presentarla come una donna trans.

Vediamo le foto di Dahlia all'inizio della sua vita che si presenta puramente come maschio, suggerendo che le sia stato assegnato un maschio alla nascita ma non si identifica più in quel modo. Riceviamo alcune vaghe sciocchezze sull'atmosfera su Marte che la trasforma in qualche modo, ma nessuna vera spiegazione in quel momento su cosa significhi nel contesto.

Tuttavia, ciò che fa davvero saltare questa scena, è che nella stessa scena in cui viene rivelato il suo stato di non cisgender, scopriamo inoltre che è stata accusata di più casi di aggressione violenta contro la sua giovane figlia che cresceva.

Sebbene la terapia ormonale sostitutiva non sia menzionata esplicitamente, Dahlia in seguito incolpa le sue esplosioni violente di farmaci assunti a causa del suo stato di genere, aggiungendo implicazioni sul fatto che i farmaci dati alle persone trans possono trasformarti in un violento picchiatore instabile.

Tuttavia, uno sfogo violento che inizialmente viene falsamente attribuito a Dahlia è in realtà causato da un diverso personaggio LGBTQIA+, Cybelle.

Carole e martedì

Credito: Netflix

Per impostare un po' la scena, durante il tentativo di Carole e Tuesday di vincere un X Factor- stile di gara di canto televisivo, Martedì riceve un pacco misterioso che, una volta aperto, si rivela essere stato truccato per schizzarla con l'acido, rendendola incapace di esibirsi correttamente durante il prossimo round della competizione. Mentre inizialmente si sospettava che Dahlia potesse aver compiuto l'attacco, un'ipotesi molto credibile date le sue passate azioni sullo schermo, il crimine è stato in realtà commesso dal secondo personaggio LGBTQIA + dello show, Cybelle.

Cybelle, che inizialmente descriverò come presentata dal doppiaggio inglese di Netflix, non è un personaggio transgender ma una donna gay cisgender. Cybelle è ossessionata da Tuesday a causa del contenuto della sua musica, convinta che siano fatti per stare insieme. Cybelle insegue martedì, inizialmente online e poi di persona. Cerca di rompere Carole e Tuesday come atto musicale e morde con la forza il collo di Martedì mentre tiene un discorso sul contrassegnarla come di proprietà prima di impostare il dispositivo per spruzzare martedì con l'acido per aver rifiutato le sue avances. Non rispetta il diritto di martedì di essere disinteressata, rompendo i confini del consenso e diventando di conseguenza fisicamente violenta.

Carole e Tuesday Bite

Credito: Netflix

Cybelle è il secondo personaggio dello show a presentare le persone LGBTQIA+ come inclini a esplosioni di violenza per ottenere ciò che vogliono. È un altro esempio dei creatori dello spettacolo che sembrano avere una sorta di ipotesi preesistenti sulla comunità LGBTQIA +.

Inoltre, è importante notare che lo spettacolo rende anche difficile affermare esplicitamente che Cybelle è una lesbica cisgender perché sembra che nella versione giapponese dello spettacolo Cybelle si riferisca a se stessa con pronomi di genere neutro, anche se il resto del cast dello spettacolo riferirsi a loro con i pronomi lei/lei. Sebbene ciò non si rifletta nel doppiaggio inglese, agisce come un altro esempio dello spettacolo che sembra non essere chiaro su quali identità stia cercando di presentare, in particolare quando si tratta di un uso confuso del linguaggio sulla presentazione di personaggi potenzialmente non cisgender. È possibile che Cybelle sia pensato per essere un personaggio non binario piuttosto che una lesbica cisgender, ma se è così, il doppiaggio dello show lo copre completamente. In entrambi i casi sarebbe ancora un LGBTQIA+ che salta alla violenza inutilmente per ottenere ciò che vuole.

Un altro esempio di artisti non conformi al genere che sono inclini a scoppi violenti arriva durante la stessa competizione canora sotto forma di The Mermaid Sisters, un atto che immagino sia pensato per essere una rappresentazione di drag queen o potenzialmente un tentativo di presentare non -binary people, ma ancora una volta l'uso del linguaggio dello show lo rende poco chiaro.

Il gruppo, composto da quattro artisti barbuti in gran parte vestiti con abiti rosa, corsetti e calze a rete, si descrive come 'né uomini né donne', nello stesso modo in cui le sirene non sono né pesci né persone. Apparentemente desiderano diventare 'Una nuova specie', ma non è chiaro esattamente cosa significhi in questo contesto.

Carole e Tuesday Mermaid Sisters

Credito: Netflix

kim possibile topo talpa nudo

Il gruppo sale sul palco per una serie di battute su quanto siano ridicoli, quindi canta una canzone interamente composta da interpretazioni in falsetto di parolacce progettate per garantire ulteriormente che non vengano presi sul serio. Gli viene detto che hanno perso il round e saltano immediatamente alla violenza, rimuovendo le parrucche, prendendo un'asta per microfono e urlando a voce bassa mentre minacciano di attaccare i giudici con la loro nuova arma improvvisata. Iniziano attivamente a far oscillare un palo di metallo pesante al tavolo dei giudici, creando un impatto e causando l'interruzione dello spettacolo.

Le sorelle Mermaid di nuovo in mani più abili avrebbero potuto essere personaggi interessanti, e non posso negare che la loro canzone piena di parolacce sia divertente e orecchiabile, ma la scena nel suo insieme presenta ancora una volta personaggi che non si adattano perfettamente al cisgender binario eterosessuale come incline alla violenza fisica in un batter d'occhio.

Infine, voglio parlare di Desmond, il personaggio finale incluso in questo show che mi ha spinto oltre il limite a smettere di guardare. Chiaramente progettato per essere un cantante in stile David Bowie, Desmond è un artista eccentrico che vive in una serra a forma di uovo contenente un pianoforte a forma di razzo e un bellissimo giardino.

Desmond è inizialmente descritto nel doppiaggio inglese di Carole & Martedì come 'non [avendo] un genere.' I sottotitoli descrivono Desmond come intersessuale, ma il doppiaggio si riferisce a loro come non binari. Ancora una volta, nello spazio di poche frasi, lo spettacolo lancia tre diverse descrizioni dell'identità di Desmond, molte delle quali significano attivamente cose diverse l'una per l'altra, e rende davvero frustrante capire l'effettiva lettura intenzionale del personaggio.

Carole e Martedì Desmond

Credito: Netflix

Ancora una volta, come con Dahlia all'inizio dello spettacolo, Desmond discute che il loro stato nebuloso di non genere è il risultato del loro ambiente, affermando che l'atmosfera su Marte provoca una sorta di radiazione che colpisce una parte della popolazione e aumenta la tasso di persone nate che non sono cisgender.

Sia il Sub che il Dub poi complicano e confondono ulteriormente le cose affermando che Desmond 'è nato uomo, ma [sta] lentamente diventando una donna', il che suona di nuovo più come essere trans che essere intersessuali o non binari. Lo spettacolo descrive ciò che sembra qualcuno assegnato a un maschio alla nascita che è diventato femmina nel corso della loro vita a causa di radiazioni spaventose.

Lo spettacolo quindi raddoppia di nuovo, scartando l'idea che Desmond stia diventando una donna, affermando invece che stanno tornando a uno stato dell'essere non binario e senza genere.

Desmond viene presentato anche come forse gay? Non è chiaro. Amavano un uomo in un flashback in cui vengono usati pronomi maschili suggerendo che Desmond era ancora identificato come maschio all'epoca. A questo punto, stavo davvero perdendo il conto di come lo show volesse che io capissi questo personaggio. Una cosa era chiara: erano una specie di queer.

Poi, oops, Desmond muore nello stesso episodio in cui vengono presentati. Dopo che una bella canzone è stata cantata, scopriamo che hanno saltato l'assunzione dei farmaci per il cuore perché stava rovinando la loro voce e assistiamo a un personaggio LGBTQIA+ introdotto solo per poter morire nello stesso episodio. Sono morti per permettere ai personaggi principali di sentirli cantare una volta in un episodio, il che non fa avanzare la trama generale in alcun modo significativo.

Penso che cosa rende Carole & Martedì i passi falsi di 's con la rappresentazione LGBTQIA+ così frustranti è che lo spettacolo complessivo ha un'energia queer davvero dolce e morbida e persino uno o due esempi di buon gusto di rappresentazione queer sono entrati di sfuggita. Un esempio davvero carino messo in ombra da tutto quanto sopra è Marie, l'ex moglie di Carole e del manager di Tuesday che ha posto fine al suo matrimonio dopo aver realizzato di essere gay. La sua brevissima storia di venire a patti con la sua sessualità, lasciare educatamente il suo partner e di conseguenza diventare più sicura di sé e felice è stata adorabile. Ci sono alcuni riferimenti casuali ad altri personaggi della serie che sono anche LGBT, ma gli unici personaggi per i quali questi aspetti dell'identità sono messi in primo piano sono i personaggi inclini a esplosioni violente contro il nostro cast principale di eroi. Dahlia ottiene un tentativo di redenzione prima che lo spettacolo finisca, ma non cambia il fatto che trascorre gran parte dello spettacolo presentata come la spaventosa donna trans che picchia i bambini.

Se provo a ripensare ai tentativi dello show di rappresentazione queer, la mia mente non può fare a meno di saltare alla vista di qualcuno assegnato da un uomo o attratto dallo stesso sesso che si mette alla violenza per non aver ottenuto ciò che vuole. Avevo grandi speranze per Carole & Martedì . È solo un peccato che abbiano rovinato la loro dolce premessa con rappresentazioni così ripetute e dannose di personaggi queer.



^