Halloween

Le persone stanno rivendicando più fantasmi che mai in quarantena. Cosa significa?

>

A un certo punto quest'anno, l'anno delle cattive notizie senza fine, è diventato difficile credere che qualsiasi altra cosa potesse andare storta. Ma poi la gente ha iniziato a sostenere che i fantasmi stavano letteralmente uscendo dal legno.

Sia i para-amichevoli che le persone terrorizzate dai fantasmi stanno segnalando che stanno notando fantasmi nelle loro case come se fosse l'ultima tendenza di TikTok. Ci sono così tanti fantasmi che spuntano nelle case - o almeno, si parla molto di più di presunti fantasmi - che Il New York Times segnalato sulla tendenza in primavera, dicendo che le persone che non credevano ai fantasmi vedevano figure d'ombra, udivano strani rumori e percepivano tocchi da mani invisibili.

Ma perché adesso?



Forse l'universo ha accumulato questo quando i calabroni assassini non sono diventati un problema abbastanza grande, ma un'ipotesi migliore potrebbe essere che abbia qualcosa a che fare con l'attuale livello collettivo di stress, ansia, rabbia e dolore del mondo. Chissà come potrebbe manifestarsi quella negatività, visto che la produciamo a livelli così alti da così tanto tempo?

i maghi basati sul libro

Stiamo solo cercando di essere il più tranquilli possibile, quando dentro stiamo urlando, Amy Bruni, ricercatrice paranormale e co-conduttrice di Spiriti affini , dice a SYFY WIRE. Le persone vengono da me senza sosta sui social media dicendo che le loro case sono più attive o che pensano che la loro casa sia infestata, ma non hanno mai pensato che fosse infestata prima.

Kandice S., che ha chiesto a SYFY WIRE di non pubblicare il suo cognome perché è un'insegnante in un distretto scolastico conservatore, è stata una di quelle che ha lasciato un commento a Bruni sui social media. Dice di essere sensibile al contatto con i morti, e ci sono così tante altre entità che stanno cercando di entrare in contatto con lei in questo momento che sta avendo problemi a dormire. Prima della quarantena, vedevo o sentivo forse cinque o sei entità diverse a settimana, dice. Durante il periodo peggiore della quarantena, quel numero era il doppio, ma si sentiva come se si stessero rivolgendo per un motivo diverso dal solito.

La maggior parte dell'attività durante la quarantena che ho sperimentato è dovuta all'emozione umana che è al massimo storico e allo stress che si riversa in ogni area che può raggiungere, dice. Durante il peggio, ricevevo messaggi di preoccupazione o di avvertimento da quelle anime - generalmente messaggi di attenzione, avvertimento di ciò che sarebbe accaduto, avvertimenti di non abbassare la guardia.

Le persone che sono inclini a credere in ciò che c'è oltre il velo pensano che potrebbe avere a che fare con il fatto che stanno accadendo alcune cose complicate in questo momento della storia. Come società, stiamo attraversando un trauma, uno che ci ha messo in uno stato in cui abbiamo un controllo significativamente minore delle nostre vite e che non ha una vera fine in vista.

veloce e furioso nei teatri

Storicamente, è dopo questi tragici tempi che le persone iniziano a rivolgersi al paranormale per avere risposte, dice Bruni, aggiungendo che famosi investigatori del paranormale come Hans Holzer o L'evocazione Ed e Lorraine Warren sono diventati popolari sulla scia della guerra del Vietnam. Penso che stia succedendo di nuovo ora con questa pandemia. Ho sentito che così tante persone stanno vivendo strane esperienze nelle loro case e vorranno risposte.

Ritiene che un fattore che contribuisce a questo fenomeno di aumento dei casi di presunti fantasmi nelle case sia che le persone siano confinate nei propri spazi e che emettano molta energia negativa. Tutti sono nervosi, dice Bruni. Non siamo mai completamente rilassati in questo momento. Siamo in questo costante stato di ansia, e penso che stia perpetuando un'attività che è già presente.

L'altra cosa, però, è che abbiamo trascorso molto più tempo nelle nostre case di quanto non ne avessimo mai avuto prima. L'investigatore del paranormale Adam Berry, co-conduttore di Spiriti affini , pensa che anche la follia abbia qualcosa a che fare con questo, ma non sono solo i vivi ad essere stanchi dell'isolamento.

Penso che i fantasmi siano stanchi quanto chiunque altro di dover stare a casa tutto il tempo, dice Berry a SYFY WIRE. Sono tipo 'Cosa ci fai qui?' Penso che i fantasmi sentano la stessa pressione. La tua energia è sempre nella tua casa in questo momento.

L'empatia per i fantasmi potrebbe sembrare strana, ma è la premessa dello spettacolo paranormale di Bruni e Berry. Su di esso, la coppia cerca di comunicare con i morti per aiutarli ad articolare i messaggi che stanno cercando di dare, o per aiutare i vivi a capire perché gli spiriti sono presumibilmente ancora presenti in un luogo.

Per quanto creda che i fantasmi siano reali - e che possano sentire ed esprimere emozioni altrettanto facilmente come le persone viventi possono - Berry vede anche la possibilità che l'aumento dei presunti avvistamenti paranormali sia solo la gente che scambia strani rumori per fantasmi ora che loro' tornare a casa tutto il tempo. Forse pensi che sia un fantasma perché non sei mai a casa per provare quel genere di cose, dice di suoni inspiegabili.

Tutto sta andando a gonfie vele, dice Berry, notando che anche le persone in quarantena probabilmente usano di più gli elementi delle loro case. Il condizionatore è sempre acceso. Le cose stanno facendo gli straordinari.

L'altra cosa cruciale che sottolinea: le persone sono annoiate. La loro immaginazione potrebbe facilmente essere libera di pensare a cose che vanno a sbattere nella notte. Le persone si spaventano così tanto, e si sentono in testa che sono in pericolo, e pensano che sia la cosa peggiore possibile, dice, il che è comprensibile, perché non sapere cosa sia [può essere] spaventoso.

Non solo potresti immaginare un fantasma, ma c'è un precedente scientifico per cui potresti mettere così tanta energia nell'idea che potresti effettivamente crearne uno, o almeno così affermano alcuni parapsicologi.

Nel Filippo Esperimento , uno degli studi paranormali più famosi mai condotti, un gruppo di persone ha tentato di creare un fantasma ospitando una seduta spiritica per Philip Aylesford, un soldato immaginario che visse nell'Inghilterra del XVII secolo. Focalizzando la loro intenzione su questa persona, avrebbero manifestato una presenza reale nella stanza, che ha risposto alle loro domande con colpi e rumori di colpi. Nella stanza, secondo le registrazioni dell'esperimento, c'erano brezze e vibrazioni inspiegabili e i mobili si muovevano da soli. Tuttavia, se stavano davvero sperimentando qualcosa, lo sanno solo le persone in quella stanza.

pianeta delle scimmie dr. zaius

Puoi effettivamente manifestare quella roba intorno a te in modi intensi e spaventosi, ed è completamente, al 100% tu, dice la ricercatrice del paranormale Dana Newkirk, che, con suo marito Greg Newkirk, gestisce il Museo itinerante del paranormale e dell'occulto.

Tuttavia, c'è una spiegazione meno soprannaturale e molto più verificabile per ciò che sta accadendo. Ci sono stati mentali, inclusa la depressione intensa, che possono far credere alle persone di vedere o sentire fantasmi.

Gli episodi depressivi maggiori possono avere episodi psicotici di allucinazioni visive o uditive che sembrano assolutamente reali, Sarah Coombs, una psicoterapeuta che è stata in molte indagini paranormali, dice a SYFY WIRE. Chiunque può essere depresso. Se è abbastanza grave, può interferire con le sostanze chimiche del cervello e può assolutamente produrre allucinazioni.'

Un'altra cosa che può produrre quegli stessi effetti? Dolore. In questo momento, stiamo piangendo il mondo che conoscevamo una volta, continua Coombs. Chi può dire che non ci farà sentire come se stessimo percependo più cose? Non mi sorprende che la mancanza di stimoli esterni possa far sì che le persone inizino a concentrarsi maggiormente su se stesse.

Coombs osserva che i fantasmi, o la convinzione di vederli, non sono necessariamente negativi. Ho letto diversi resoconti di un aumento dell'attività paranormale nelle case che è spaventoso per lo sperimentatore, ma ho anche sentito altrettante storie di contatti da entità come i cari defunti che sono confortanti e affermano la vita, dice. Il punto è che stiamo tutti solo cercando di dare un senso a un mondo che non riconosciamo più mentre siamo tagliati fuori dai nostri soliti meccanismi di adattamento allo stress socialmente guidati.

Anche al di là di ciò che il nostro cervello sta facendo consciamente o inconsciamente, sembra che il mondo stesso potrebbe aiutarci a manifestare cose strane e apparentemente spaventose.

Quarantena infestata da Greg + Dana Newkirk

Credito: Greg e Dana Newkirk

anteprima del prossimo episodio di The Walking Dead

Le persone che iniziano ad avere esperienze paranormali sono in genere in transizione o in uno stato di transizione, afferma il ricercatore paranormale Greg Newkirk. Gli spazi liminali - luoghi in uno stato incompiuto o instabile - tendono ad avere un'attività proporzionalmente più paranormale. Quindi, dice, ha senso che in un momento in cui stiamo tutti aspettando collettivamente che la vita torni alla normalità (o almeno sperando che un giorno lo faccia) sentiremmo più fantasmi.

Poiché le nostre emozioni sulla pandemia e sullo stato del mondo sono ai massimi storici, lo è anche quel senso pervasivo di essere instabile. Il mondo è più liminale di quanto non lo sia mai stato in nessuna delle nostre vite, spiega Greg. Tutto è pieno di incertezza, e siamo tutti in questa strana stasi con il lavoro, la scuola, anche come otteniamo il nostro divertimento. Esistiamo in un purgatorio mentale ed emotivo, che è un punto critico per l'attività paranormale.

Pensa alle situazioni che circondano i fantasmi famosi e noterai che in genere hanno un elemento di transizione in comune: costruzione a metà, bambini che attraversano la pubertà e il classico - lavoro incompiuto, aggiunge. Viviamo in un periodo definito dalla liminalità, e tutto quel tumulto emotivo ha creato una gigantesca fabbrica di fantasmi.

Ma, dice, solo perché credi che ci siano fantasmi in casa tua, non c'è motivo di farsi prendere dal panico. Trovare una routine che ti basi e ti porti conforto ti aiuterà a creare normalità e pace nella tua casa. Fai yoga alla stessa ora ogni giorno, fai una chiamata Zoom regolarmente programmata con gli amici, cena in famiglia intorno al tavolo ogni sera, dice Greg. Se riesci a creare una sana abitudine che normalizzi la tua vita, anche nel modo più piccolo, probabilmente scoprirai che i tuoi fantasmi hanno colpito i mattoni.

Spiriti affini ' Berry ha consigli simili. Incoraggierei le persone a non aver paura se sentono qualcosa in casa, dice. Vai a vedere. Un fantasma non ti ucciderà.

Una persona, però, aggiunge. Se è una persona, stai attento.



^