Polvere

Paul Feig parla dell'eredità e del ritorno della sua dimenticata serie di fantascienza del 2015 'Other Space'

>

Altro spazio è rimasto indietro dal momento che il suo Yahoo! Debutto sullo schermo nel 2015. Sebbene sia alla ricerca di un futuro quasi dalla sua prima, il creatore Paul Feig ( acchiappa fantasmi , Maniaci e disadattati ) è stato un convinto sostenitore per una seconda stagione anche dopo la chiusura del servizio di streaming: la commedia sci-fi scadente ed esilarante ha recentemente fatto un passo nella giusta direzione, trovando una nuova casa per lo streaming grazie a DUST.

Ora tutti e otto gli episodi della stupidità ambientata in un'astronave (che vede un nuovo equipaggio sulla nave esplorativa UMP Cruiser che viene immediatamente spinto attraverso un wormhole verso un altro universo) sono in streaming, dando il benvenuto a un nuovo pubblico nell'avventura sul posto di lavoro di basso profilo— Viale 5 , Forza spaziale , e L'Orville occupano tutti un sottogenere simile ma diverso, pieno di attori sotto il radar che sono solo diventati più grandi nell'ultimo mezzo decennio.

Condotto da Karan Soni, Neil Casey, Eugene Cordero, Conor Leslie e Milana Vayntrub, lo spettacolo presenta anche Mistero Science Theatre 3000 stelle Joel Hodgson e Trace Beaulieu.



Paul Feig si è seduto con SYFY WIRE per parlare di quest'ultima mossa per Altro spazio , il futuro di questo spettacolo futuristico e i suoi prossimi progetti di genere Esercito Oscuro e La scuola del bene e del male .


Paul Feig

Credito: Ken Jack/Getty Images

Il tuo progetto di passione è passato da NBC a Yahoo! Schermo al tuo account tumblr su DUST. Come ha fatto questo ultimo salto e qual è il prossimo passo per lo spettacolo, nel migliore dei casi?

Paul Feig: Ho provato negli ultimi cinque anni, facendo impazzire i miei agenti, per ottenere Altro spazio là fuori di nuovo a uno degli streamer oa chiunque altro, ma nessuno lo accetterebbe! Non siamo riusciti a ottenere alcun interesse perché, penso, una volta che qualcosa non va bene da qualche parte - non importa quale sia la ragione per cui non va bene - in qualche modo ottiene questa reputazione. Diventa merce contaminata, immagino. Non lo so, ma è una delle cose di cui sono più orgoglioso della mia carriera.

È stato un progetto appassionato per così tanto tempo e quando Yahoo è salito a bordo e ha voluto farlo, ero così contento e così felice quando è uscito. Ma poi quando Yahoo! Lo schermo si è rotto e nessuno sapeva che era lì, quindi sei rimasto con una cosa che nessuno poteva vedere. Ero solo disperato: A. Volevo far uscire gli otto episodi che abbiamo realizzato e B. Volevo farne di più.

Poi DUST è apparso e grazie a Dio per loro. Volevano davvero farlo - è nel loro M.O. di quello che vogliono avere lì, e mi piace che siano dei veri fanatici della fantascienza e aperti a tipi molto alternativi di fantascienza.

Per me, la situazione perfetta sarebbe riuscire a farne più stagioni. Avevamo così tante altre storie che volevamo raccontare e un cast così eccezionale. Anche se sono passati cinque anni, non vedo l'ora di vedere una nuova stagione in cui incontriamo il cast dopo che sono rimasti intrappolati nello spazio per cinque anni e vediamo cosa è successo a tutti loro.

Quali erano alcune storie a cui non sei arrivato e che eri entusiasta di raccontare nel futuro dello show?

PF: Ci piaceva l'idea di far salire a bordo quell'alieno e cosa succederà quando si incontreranno con una razza aliena. Quanto si addentrano in questo universo alternativo: ci piaceva l'idea di mandarli in un altro universo alternativo. Sono molto interessato alla teoria dell'intera membrana degli universi in cui diversi universi fluttuano come amebe l'uno intorno all'altro, quindi penso che ci sia un numero infinito di universi in cui potresti entrare. Volevamo davvero giocare con molti enigmi diversi e movimenti inaspettati. Ogni volta che pensano che ne usciranno, in realtà vanno più a fondo - adoro la commedia di andare sempre più in profondità e di non essere in grado di districarsi da qualcosa.

Ci sono molti strati e lo spettacolo ama davvero tirare fuori il tappeto da sotto il pubblico. Ci sono stati pezzi di nuova fantascienza che sono usciti negli ultimi cinque anni in cui eri tipo 'Oh, questo mi dà un'idea perfetta per un episodio di Other Space?'

PF: Una delle cose che ho amato quando mi è venuta l'idea per lo spettacolo è stata l'idea di avere ogni settimana un enigma diverso, o una rivelazione strana, o una sorpresa, o un indovinello che non puoi indovinare. È iniziato con il pilota, non sapendo cosa fosse reale, e poi ovviamente con il secondo episodio con l'esilarante rivelazione che abbiamo con l'unico membro dell'equipaggio. Amo girare sempre le cose così non sai mai da che parte è.

Uno dei motivi per cui ho voluto creare lo spettacolo è perché non volevo fare una commedia/fantascienza che prendesse in giro solo la fantascienza. Volevo fare una commedia/fantascienza che si divertisse con le leggi della fantascienza, ma che fosse molto fedele alla fantascienza. Non voglio mai fare qualcosa del tipo 'Guarda quanto è stupida la fantascienza'. Lo adoro, è uno dei miei generi preferiti. Mi ha davvero aiutato a superare la mia infanzia e adolescenza, quindi ne sono molto rispettoso. Sono anche un grande scienziato, quindi sono sempre alla ricerca di quelle cose che non conosciamo o cose sorprendenti con cui possiamo giocare, come i viaggi nel tempo o 'cosa è reale e cosa no'.

Parlando di strati di realtà, lo spettacolo è collegato alla reality TV. Ci sono stati sviluppi di reality TV negli ultimi cinque anni in cui hai detto 'Forse questo potrebbe adattarsi' Altro spazio '?

PF: Quella era una parte importante dello spettacolo perché volevo farlo con quello stile documentaristico portatile, ma dovevo giustificarlo in qualche modo. È così che mi è venuta l'idea che ci fossero queste telecamere elettroniche che fluttuano e che l'astronave le filma costantemente. Onestamente, penso che fossimo un po' più avanti dei reality TV solo nell'idea di quanto potesse essere segreta la realtà.

Questo è sempre stato il mio grande problema con i reality TV, è che è la realtà ma ci sono le telecamere lì. Lavoro nel settore da abbastanza tempo per conoscere la differenza tra il modo in cui le persone si comportano quando c'è una telecamera nella stanza e quando non sanno di essere filmate. Per me, l'unico vero reality show di sempre è stato Candid camera perché c'erano persone che non avevano idea di essere davanti alla telecamera a fare cose. Ecco perché amo, per il nostro show, l'idea che tutto quello che sta succedendo nello show sia filmato ma nessuno ha idea che venga filmato a causa della tecnologia da cui è circondato. Sarebbe divertente con una seconda stagione dire 'Ora che sanno che le telecamere sono lì, in che modo questo influenza il loro comportamento?'

Con entrambi Altro spazio e il Ignatius MacFarland serie, questo argomento - nerd entusiasti che trovano uno scopo in un altro universo / frequenza - sembra vicino a casa per te. È qualcosa che sognavi ad occhi aperti quando eri un bambino?

PF: Sì, ero molto interessato alle realtà alternative perché non ero molto contento della realtà in cui ero bloccato. Avevo molti bulli ed ero così imbarazzante e non avevo alcuna fiducia nelle ragazze. Sono scappato nella fantascienza perché c'era questa idea che tu potessi essere qualcos'altro. La cosa più formativa per me è stata quando ho visto Incontri ravvicinati del terzo tipo . Quando ho visto per la prima volta quel weekend di apertura, non era un film: era un documentario. Non ho detto 'Oh, voglio fare film di fantascienza', ho detto 'Voglio essere Richard Dreyfuss. Voglio che gli alieni scendano, mi selezionino e mi portino su un altro pianeta che probabilmente sarebbe migliore di quello su cui ero bloccato.'

Tutti i miei amici nerd e io eravamo appassionati di fantascienza per gli stessi motivi: abbiamo adorato la fuga. Ci piaceva l'idea che tu potessi essere qualcun altro, che potresti essere portato via. Che c'era un mondo o una civiltà da qualche altra parte così altamente intelligente che avrebbero apprezzato le nostre eccentricità e non ci avrebbero guardato come un branco di strambi.

Parlando di fantascienza nerd, Altro spazio attualmente ha lo stesso numero di episodi della fantascienza/commedia degli anni '70 Quark - C'è un po' di fascino nell'essere la prossima generazione di gemme fantascientifiche nascoste dei creatori di fantascienza?

PF: Quark ha avuto una grande influenza su di me! Guardavamo quello spettacolo religiosamente quando è uscito per la prima volta quando ero un adolescente. Il mio obiettivo non è mai stato quello di eguagliare l'oscurità di Quark [ride] ma in qualche modo è successo. Questo tende ad essere il mio record in TV: faccio una stagione che piace davvero a tutti e poi non ne riceviamo più. Penso che quest'anno con entrambi Ama la vita e La straordinaria playlist di Zoey ottenere pick-up, è davvero la prima volta per me nella mia carriera.



^