Fossili

I paleontologi trovano un enorme uovo preistorico deposto da un rettile marino del tardo Cretaceo

>

Entrando nel libro dei record come il secondo uovo animale più grande mai trovato sulla Terra, i paleontologi del Museo Nazionale di Storia Naturale del Cile e dell'Università del Texas ad Austin hanno identificato un uovo fossile gigante appartenente a un rettile marino estinto che un tempo nuotava nelle acque dell'Antartide circa 66-68 milioni di anni fa.

film horror che hanno vinto oscar

Il fossile di grandi dimensioni del Cretaceo, scoperto per la prima volta in Antartide nel 2011 dallo scienziato cileno David Rubilar-Rogers e dai suoi colleghi, era originariamente soprannominato 'La Cosa' per il suo strano aspetto da football sgonfio. Ora questa rara reliquia è stata ufficialmente nominata Antarcticoolithus bradyi e rappresenta il primo uovo fossilizzato rinvenuto in Antartide.

uovo 2

Credito: Legendre et al , doi: 10.1038 / s41586-020-2377-7



La paleontologa Julia Clarke dell'Università del Texas ad Austin ha inizialmente osservato il bizzarro fossile nel 2018 mentre visitava Rubilar-Rogers al Museo di storia nazionale in Cile, dove ha rapidamente dedotto che l'oggetto era davvero un antico uovo che misurava 11,4 per 7,9 pollici e pesava 14,33 sterline.

'Era abbastanza strano che decidessero di raccoglierlo, anche se non era chiaro cosa fosse. Sicuramente non era osso, ma era sorprendentemente insolito,' spiegò Clarke. “Molte tartarughe, serpenti e lucertole depongono uova con gusci morbidi e flessibili. La Cosa è di gran lunga l'uovo dal guscio molle più grande di sempre».

Scavato in depositi marini costieri in Antartide, questo esemplare unico supera di gran lunga le dimensioni delle uova appartenenti a tutti i dinosauri non aviari conosciuti in volume ed è significativamente diverso nella struttura, privo di uno strato prismatico e di pori distinti. Solo l'uovo dell'uccello elefante estinto del Madagascar è leggermente più grande, ma è anche cinque volte più spesso.

uovo 1

Cfredit: Legendre et al , doi: 10.1038 / s41586-020-2377-7

Questi risultati, pubblicati questa settimana sulla rivista scientifica online Natura , estendono notevolmente i limiti di quanto grandi paleontologi teorizzassero che queste uova dal guscio molle potessero crescere. Il fossile oblungo è anche di grande importanza perché gli scienziati hanno concluso che è stato deposto da un gigantesco rettile marino estinto noto come mosasauro, che si scontra con l'evidenza che queste creature marine non depongono uova.

'Proviene da un animale delle dimensioni di un grande dinosauro, ma è completamente diverso da un uovo di dinosauro', ha detto l'autore principale Lucas Legendre , ricercatore post-dottorato presso la Jackson School of Geosciences di UT Austin. 'È molto simile alle uova di lucertole e serpenti, ma proviene da un parente veramente gigante di questi animali'.

guardiani delle navi galattiche

Tutti i mosasauri del periodo Cretaceo avevano stili di corpo simili, con corpi cilindrici molto muscolosi, mascelle allungate e una coda potente per una rapida propulsione. I suoi arti agili si erano evoluti nel corso dei secoli in efficienti pagaie utilizzate per le manovre lungo le vie marine primordiali in cerca di prede.

giulio-lacerda

Credito: Julio Lacerda

Legendre ha impiegato una serie di microscopi per studiare campioni di 'The Thing', dove ha identificato più strati di membrana che hanno confermato che questo insolito fossile era assolutamente un uovo. La sua struttura è risultata essere molto simile alle uova trasparenti e dalla rapida schiusa prodotte da molti serpenti e lucertole moderni. Ma poiché il suo contenuto non conteneva prove scheletriche reali, Legendre e il suo team hanno dovuto costruire una teoria su quale rettile preistorico l'abbia depositato.

I ricercatori hanno formulato una serie di dati confrontando le dimensioni corporee di 259 rettili viventi con le loro uova e hanno appreso che questo antico rettile marino si sarebbe facilmente misurato a oltre 20 piedi di lunghezza dalla punta all'estremità del corpo. Consolidando ulteriormente la loro posizione, le formazioni rocciose in cui è stato scoperto per la prima volta l'uovo delle celebrità sono anche un noto deposito di scheletri di mosasauri e plesiosauri sia neonati che adulti.

'Molti autori hanno ipotizzato che si trattasse di una specie di vivaio con acque protette poco profonde, un ambiente di insenature in cui i più piccoli avrebbero avuto un ambiente tranquillo per crescere', Legendre ha detto .

bambino mosasauro

Credito: Francisco Hueichaleo

sabrina la strega adolescente zelda

Il modo esatto in cui questo mosasauro incinta alla fine ha partorito e deposto l'uovo è ancora oggetto di dibattito. Gli scienziati hanno proposto che forse si trattasse di un processo mediante il quale l'uovo si schiude in mare aperto, in linea con i metodi utilizzati dai moderni serpenti di mare. Un altro ipotizza che l'evento del parto abbia visto il massiccio rettile far cadere le uova su una spiaggia riparata, con i piccoli mostri che strisciavano nel mare come tartarughe marine infantili.

Tuttavia, i ricercatori sono pronti a sottolineare che questo sarebbe uno sforzo difficile poiché mama mosasaur sarebbe stato troppo pesante per sopportare il loro immenso peso sulla terraferma.

'Non possiamo escludere l'idea che abbiano spinto la coda a riva perché non è mai stato scoperto nulla di simile', Clarke ha notato .



^