Film Dell'orrore

L'originale Wrong Turn è ancora una macabra deviazione horror cannibale che vale la pena fare

>

Sembra che stiamo entrando in un periodo di boom per revival horror un po' pigri. Poco dopo la notizia che l'ultima puntata del Grido serie si chiamerebbe, ehm, ' Grido ,' arriva un altro capitolo del franchise che non può nemmeno essere disturbato ad aggiungere un numero al suo titolo. Al cinema (anche solo per un giorno) a fine mese, il 2021 Svolta Sbagliata è, ovviamente, l'ennesimo seguito dell'omonimo modesto successo che ha dato Buffy laureata Eliza Dushku il suo primo ruolo da protagonista importante.

L'originale 2003 Svolta Sbagliata è stato indubbiamente offuscato dalle cinque (sì, cinque!) puntate direct-to-DVD che hanno seguito il suo macabro percorso. Sebbene il franchise spaventoso più inessenziale del 21° secolo abbia ceduto rapidamente alla legge dei rendimenti decrescenti, tuttavia, la sua prima voce rimane una deviazione tesa ed efficace che vale la pena fare.

Avendo precedentemente riportato in vita Michael Myers nel quarto sottovalutato Halloween , lo sceneggiatore Alan B. McElroy sapeva tutto sulla realizzazione di uno slasher snello e meschino. Ancora una volta taglia all'osso qui, uccidendo le prime due vittime anonime di arrampicata su roccia all'aperto prima di inviare in modo efficiente il suo cast principale di ventenni fotogenici in 84 minuti senza fronzoli.



Preparandosi a percorrere i monti Appalachi della Virginia Occidentale, il gruppo iniziale di cinque persone del film è composto da Francine (Lindy Booth) ed Evan (Kevin Zegers), due amanti del sesso, Scott (Jeremy Sisto) e Carly (Emmanuelle Chriqui) e la coraggiosa singleton Jessie (Eliza Dushku). Tuttavia, è solo dopo che Chris (Desmond Harrington), uno studente di medicina che prende una scorciatoia per sfuggire a un ingorgo, si schianta contro il loro SUV fermo che scoprono di essersi inavvertitamente vagato nel campo di battaglia personale di una famiglia consanguinea.

Sicuro, Svolta Sbagliata spunta diversi cliché nel manuale dell'orrore di hillbilly. C'è un benzinaio sdentato che non avverte l'ignaro cittadino che l'area è piena di mutanti campagnoli. C'è la casa decrepita nei boschi pieni di barattoli di denti umani e teste di bambole raccapriccianti. Data la loro passione per il sesso e l'erba, è palesemente ovvio anche quale dei sei verrà brutalmente assassinato per primo.

Eppure il regista Rob Schmidt, il cui unico credito precedente è stato il thriller di vendetta del 2000 Delitto e castigo in periferia , riesce ancora ad aumentare la tensione tra tutti i battiti logori. Guarda quando il cadavere garrotato di Francine inizia a gocciolare sangue sul percorso di Chris e Jessie sotto il letto, per esempio. O quando Scott cerca di sfuggire ai mostri nella foresta, solo per essere colpito da una freccia nel petto, a pochi agonizzanti metri dalla salvezza.



^