Anime

Onyx Equinox cambia ciò che pensi della mitologia azteca e della cultura mesoamericana rendendolo anime

>

Le produzioni hollywoodiane hanno a lungo rappresentato le culture azteca e mesoamericana in modo molto diverso rispetto, ad esempio, a quelle greche o romane. Il più delle volte sono ridotti a una delle due cose: o un luogo desolato e mistico nel profondo della giungla e pieno di tesori, o una civiltà selvaggia e sanguinaria il cui unico passatempo è quello di apri le persone e tira fuori i loro cuori che ancora palpitano come sacrifici agli dei. Per fortuna, il nuovo spettacolo ispirato agli anime Equinozio di onice cerca di cambiare tutto questo.

Lo spettacolo, in streaming su Crunchyroll, parla di un giovane ragazzo di nome Izel che viene scelto per essere il campione dell'umanità nell'imminente guerra tra dei, dopo che il dio dei morti, Mictlantecuhtli, alza le braccia contro gli altri dei e ruba i loro sacrifici di sangue . Mentre alcune delle immagini possono sembrare familiari a coloro che conoscono queste ricche culture solo dai tropi di Hollywood - come la scena di apertura dello spettacolo, in cui un prete si taglia la gola come offerta agli dei per salvare la città dai mostri - Equinozio di onice offre una rappresentazione molto più sfumata e stratificata.

qual è la velocità di volo di una rondine vuota?

La creatrice dello spettacolo Sofia Alexander sa che la maggior parte delle persone che guardano lo spettacolo avrà familiarità con le raffigurazioni di aztechi che fanno sacrifici di sangue e tengono i cuori ancora battenti nel cielo come in Apocalipto , e lo spettacolo non evita i sacrifici, ma li mostra sotto una luce diversa. 'Sicuramente non volevamo usarlo per il fattore di shock', dice Alexander a SYFY WIRE. 'Quando mostriamo a qualcuno che si taglia la gola, è molto violento, sì. Ma stiamo mostrando qualcuno che rinuncia alla propria vita per la sua gente. È nel nome 'sacrificio'. Non è molto diverso da me che sono cresciuto cattolico e mi hanno insegnato che sacrificare se stessi è l'ultimo atto d'amore e la cosa più meravigliosa.'



Onice Equinozio 2

Credito: Crunchyroll

Non è solo mostrare i sacrifici come qualcosa di più della ferocia, ma anche il modo Equinozio di onice li rende parte integrante del suo mondo e della sua trama per dargli un ulteriore livello di sfumature. L'incidente incitante inizia da un conflitto sul quale dio ottiene i sacrifici di sangue dagli altri dei - scatenando una guerra totale. Da quello che sappiamo degli Aztechi, i sacrifici erano una parte essenziale della loro religione e del modo in cui vedevano l'universo. Come dice Alexander, è più che offrire sangue in cambio di favori come nei miti greci, ma è invece un debito da pagare per far continuare il mondo. Nello spettacolo, vediamo diversi tipi di sacrifici, che variano in intensità dal tagliarsi la gola al semplice taglio di un dito e avere gocce di sangue su una pergamena.

'Il sacrificio è letteralmente ciò che fa sorgere e tramontare il sole', spiega Alexander, alludendo alla convinzione che gli aztechi offrissero il proprio sangue perché il dio del sole Huitzilopochtli ne aveva bisogno per nutrirsi per combattere l'oscurità e assicurarsi che il sole continuasse a sorgere. 'La maggior parte dei sacrifici che avevano molto simbolismo per loro sono stati effettivamente fatti dai nobili.'

Un grande compito per lo spettacolo è introdurre questa mitologia e questa cultura a un pubblico che, per la maggior parte, non la conosce. L'ingrediente segreto sembra essere l'anime. Mentre una guerra tra dei si prepara in sottofondo, la nostra storia principale parla di Izel, una ragazzina che ha il compito di chiudere le porte degli inferi e imprigionare il dio dei morti. La sua è una storia di anime stereotipata da shonen - o da giovane adulto - e questa è stata la chiave per Alexander, che voleva prendere i tropi del genere e usarli per raccontare una storia su 'crescere emotivamente, mentalmente e fisicamente'. Concentrandosi sul rendere Izel una protagonista buona e simpatica, Alexander crede che lo spettacolo sia in grado di essere tradotto per tutti, non importa quanto tu abbia familiarità con l'argomento.

falcor la storia infinita

'L'ho visto con sicurezza come qualcuno che è cresciuto in Messico consumando cartoni americani e giapponesi', dice. 'Molti di questi spettacoli hanno portato con sé la loro storia e cultura, ma ti sei concentrato sul personaggio e se li trovi riconoscibili. Se accetti la storia ei personaggi che trionfano, non hai bisogno di capire tutto sul significato culturale del mondo, ma potresti comunque apprezzarlo.'

Una parte tipica delle storie basate sulla mitologia è l'idea che ci siano state civiltà prima di quella che stiamo seguendo. Che si tratti di storie di mitologia greca come quelle di Rick Riordan Percy Jackson serie o Assassin's Creed Odyssey tra cui rovine micenee, storie di Atlantide o persino Númenor in Signore degli Anelli . Per Equinozio di onice , è la civiltà olmeca, che era una vera e propria civiltà che gli esperti considerano la pietra angolare della cultura mesoamericana, ma di cui sappiamo molto poco. Nello spettacolo, gli Olmechi hanno una tecnologia anti-dio che, secondo noi, aiuterà il nostro eroe nella sua ricerca, e serve a radicare la civiltà nella storia aggiungendo un retroscena ancora più lungo di civiltà precedenti che sono nate e cadute.

invasione degli ultracorpi (1978)

Mentre gli spettatori medi potrebbero avere una familiarità passeggera con gli Aztechi o i Maya, gli Olmechi non sono così ampiamente conosciuti. Alexander è ben consapevole che non sta solo insegnando la cultura e la mitologia mesoamericana agli estranei, ma anche alle persone in Messico e in America Latina che semplicemente non ne imparano abbastanza. Nel primo episodio, viaggiamo anche nella città reale e reale di Uxmal, che ospita persone di diversa estrazione anche nel mondo dello spettacolo. Vediamo contadini che vendono mais di diversi colori, Izel tesse tessuti colorati per realizzare bellissimi arazzi e nel terzo episodio vediamo alcuni bambini che giocano a pallone.

'I confini in queste città e culture non erano chiusi e le persone potevano viaggiare e commerciare tra loro', spiega Alexander. 'Le persone hanno viaggiato in tutta la Mesoamerica, quindi volevamo dimostrare che non c'erano solo gli Aztechi, e non c'era solo Maya che viveva qui'.

Equinozio di onice

Credito: Crunchyroll

Questo vale anche per l'aspetto reale dello spettacolo e per come ha dovuto tradurre il distinto stile visivo dell'arte mesoamericana e il modo in cui raffigurano persone e divinità. “È stato più facile una volta aggiunti i colori dell'epoca negli edifici e la sequenza di apertura dello spettacolo. Non è solo roccia e terra, dice Alexander, spiegando che le piramidi erano colorate nel loro apice storico, quindi hanno ricreato quei colori per lo spettacolo. Era colorato e bellissimo.

la forma della scena del sesso in acqua

Ovviamente, Equinozio di onice non è del tutto storicamente accurato. Per quanto ne sappiamo, il popolo della Mesoamerica non era davvero devastato da dei e mostri. Anche così, Alexander afferma di aver guardato alla storia e alla cultura reali durante la progettazione di questi dei, dando loro lo stesso stile visivo e la stessa accuratezza tematica degli aspetti più banali dello spettacolo.

Tezcatlipoca è anche conosciuto come lo 'specchio fumante', quindi abbiamo aggiunto il fumo di ossidiana quando respira, mentre abbiamo aggiunto piume e una sorta di aspetto serpentino al personaggio di Quetzalcoatl, che è il serpente piumato, spiega Alexander. Naturalmente, vedremo gli dei nelle loro vere forme. Quando? Non lo so, ma è emozionante parlarne».

Le storie sull'antica Roma e la mitologia greca sono sempre state popolari e abbiamo spettacoli recenti come Sangue di Zeus e videogiochi come Ade per dimostrare il perché. Quando si tratta di Mesoamerica, tuttavia, la più grande produzione che abbiamo è stata quella di Mel Gibson Apocalipto , che ha danneggiato più di ogni altra cosa l'immagine della gente del Mesoamericano. Ora, Equinozio di onice ha il coraggio di fare qualcosa di diverso e mostrare un lato diverso della cultura azteca, uno che è ancora pieno di azione, ma è anche adeguatamente complesso e diversificato.



^