Il Prossimo Culto Classico

Next Cult Classic: The Girl With All the Gifts è un regalo per i fan dell'horror

>

Su carta, La ragazza con tutti i doni deve essere sembrato un film di successo infallibile. Era basato su un acclamato romanzo best seller di M.R. (Mike) Carey, ed era ambientato nel sottogenere horror che è probabilmente il più popolare e riconosciuto nella cultura pop: il mondo post-apocalittico degli zombi. Sicuramente questo era il tipo di materiale che avrebbe ottenuto un adattamento hollywoodiano ad alto budget, giusto?

Non proprio. La ragazza con tutti i doni inspiegabilmente non è mai stato scelto da uno studio importante, anche se la sceneggiatura (che lo stesso Carey ha scritto) è arrivata nella Brit List del 2014, un'indagine di settore (come la Black List negli Stati Uniti) delle migliori sceneggiature non prodotte del film britannico. Il film ha finito per essere finanziato dall'organizzazione artistica no-profit Creative England e dal British Film Institute per un importo di 4 milioni di sterline, circa 5,3 milioni di dollari americani.

cime gemelle che hanno ucciso laura palmer

Il film è stato girato in Inghilterra, nelle Midlands Occidentali, dal regista Colm McCarthy - al suo secondo lungometraggio dopo una lunga carriera in TV - e vede la partecipazione di Gemma Arterton, Glenn Close, Paddy Considine e, in una performance eccezionale, l'esordiente Sennia Nanua. Interpreta Melanie, una di una seconda generazione di bambini zombi (che sono usciti dal grembo materno infetto) che possiedono tutti gli attributi di 'fame' (come vengono chiamati nella storia) ma conservano anche il potere di pensare , parla e impara.



thegirlwithallthegifts-2.jpg

La storia è ambientata dopo che è avvenuta l'apocalisse zombie iniziale (causata da un'infezione fungina) e si apre in un'installazione militare dove le affamate di seconda generazione vengono sperimentate dalla dottoressa Caroline Caldwell (Close), che è alla disperata ricerca di una cura per la loro afflizione. Arterton interpreta Helen Justineau, che ha il compito di insegnare ai bambini e arriva a vederli come persone, creando un rapporto particolarmente stretto con l'intelligente ed empatica Melanie.

Quando la base viene invasa da un'enorme ondata di zombi, Helen, il dottor Caldwell e Melanie fuggono in compagnia del sergente Eddie Parks (Considine) e di una manciata di soldati. Vogliono che Melanie venga colpita a vista, ma Helen la protegge e Caldwell vuole che rimanga 'viva' (per così dire) in modo che possa usarla per continuare a cercare un antidoto alla peste. Quando il piccolo gruppo di sopravvissuti raggiunge Londra, tuttavia, scoprono che la peste si è trasformata in una nuova forma e che la completa estinzione dell'umanità potrebbe essere imminente.

thegirlwithallthegifts-3.jpg

La ragazza con tutti i doni sfrutta alcuni espedienti ormai logori del genere - la peste che spazza via la civiltà, gli zombi in rapido movimento che invadono tutto, il conflitto tra militari e scienza - e li usa al servizio di una storia che sembra fresca grazie alla sua eccezionale qualità -personaggi sviluppati, la sua trama elegante e il concetto che la peste è forse un prossimo passo nell'evoluzione umana, per quanto terrificante possa essere.

I personaggi di Melanie ed Helen sono disegnati in modo netto, con Nanua eccellente da bambina che è sia innocente che assolutamente pericolosa e Arterton che proietta compassione e umanità. Anche i personaggi più tradizionali interpretati da Considine e Close ricevono più del solito trattamento unidimensionale - una rarità relativa nello spazio horror fino ad oggi.

thegirlwithallthegifts-4.jpg

Colm McCarthy dirige il film senza molto talento ma con molta efficienza, e anche con qualche abbozzo di computer grafica e i suoi limiti di budget, muove la storia in modo pulito e dà al film brio e raffinatezza. La ragazza con tutti i doni racconta una storia completa e soddisfacente, regalandoci personaggi a cui teniamo, momenti di terrore e atmosfera inquietante e una conclusione che si guadagna onestamente e in linea con le due ore di storia che ci hanno preceduto.

La cosa sfortunata di tutto questo è che il film non è stato facile da trovare e vedere. La Warner Bros. Pictures ha distribuito il film nel Regno Unito - dove non è andato molto bene al botteghino - ma qui negli Stati Uniti è stato ripreso dalla relativamente piccola Saban Films, che gli ha dato una piccola corsa nelle sale prima di è passato direttamente ai servizi on demand e streaming. Puoi guardarlo su Amazon Prime qui ; Netflix lo sta portando solo su DVD al momento.

La ragazza con tutti i doni merita un pubblico più ampio, e si spera che lo troverà in futuro. A meno che, ovviamente, il futuro che ritrae non si avveri...

sangue l'ultimo vampiro anime


^