Combattimento Mortale

Lo scrittore di Mortal Kombat Greg Russo parla di Cole Young, delle idee per il sequel e dell'allestimento di quella scena finale

>

La scorsa settimana, la tanto attesa novità Combattimento mortale il film è finalmente arrivato nelle sale e su HBO Max, regalando ai fan due ore di battaglie per il destino del mondo, campioni che scoprono e sbloccano i loro poteri e, naturalmente, molte brutali vittime.

È molto da accettare, che tu sia da molto tempo Combattimento mortale devoto o un nuovo fan che ha appena scoperto la tradizione dietro i combattimenti, motivo per cui quando abbiamo parlato con lo sceneggiatore Greg Russo del film, non abbiamo potuto limitare le cose alle domande su come è iniziato il film. Abbiamo anche dovuto parlare di come andrà a finire, dall'identità di Cole Young alle potenziali configurazioni del sequel e, naturalmente, dell'emozionante scena finale.

**Avviso spoiler: ci sono spoiler per Combattimento mortale sotto, inclusa la fine del film.**



zaffiro e rubino Steven Universe granato

Molto prima che il film arrivasse effettivamente nei cinema, i fan stavano speculando sul nuovo personaggio combattente di Lewis Tan, Cole Young. Cole viene presentato sia nei trailer che nel film stesso come un lottatore di arti marziali miste che è bravo a essere un sacco da boxe, ma apparentemente non molto altro fino a quando non impara finalmente cosa significa veramente il segno del drago sul suo corpo. Nonostante questo approccio apparentemente semplice al personaggio, i fan si sono chiesti fin dall'inizio se Cole potesse avere qualcosa di più grande da nascondere, se potesse essere un preesistente Combattimento mortale personaggio come l'eroe preferito dai fan Johnny Cage o forse anche un combattente più oscuro ma ancora preesistente dai giochi.

Secondo Russo, le primissime bozze del Combattimento mortale La sceneggiatura ha esplorato questa possibilità, ma non con un personaggio come Cage. No, all'inizio l'idea era di rendere Cole l'incarnazione moderna del personaggio da cui in realtà discende nel film, Scorpion.

«Ma non mi è mai piaciuto. Era in malafede. Non era chi era Scorpion', ha detto Russo. 'E io ero tipo, 'No, dobbiamo rendere giustizia a questi personaggi.' E così, in un certo senso, ho puntato i piedi. Ero tipo, 'Non sta diventando Scorpion. Sarà il suo personaggio. Scorpion è Scorpion e Cole è Cole. Raccontiamo la storia. Possiamo farlo funzionare.''

Era quel senso di evitare il falso quando si trattava sia di classico che di nuovo Combattimento mortale personaggi che hanno aiutato Russo e il resto del team di registi a concludere che Cole Young non è un personaggio nascosto dei giochi, ma una creazione completamente nuova.

'Non volevamo alterare nessuna mitologia preesistente', ha spiegato Russo. 'Non volevamo cambiare chi erano i personaggi. Non volevamo cambiare i retroscena dei personaggi. Volevamo essere autentici lì. Volevamo essergli fedeli.

'Quindi stavo leggendo anche tutte queste teorie, e prima di tutto, ho adorato il fatto che [Cole] stesse facendo riflettere la gente e ne parlasse e inventasse [teorie selvagge.] Alcune di loro erano semplicemente pazze. Quindi l'idea di creare un personaggio originale e poi provare a trasformare quel personaggio in un personaggio preesistente ci farebbe cambiare chi era quel personaggio preesistente. E ancora, quella era solo una parte della dichiarazione d'intenti che non volevamo cambiare quello che c'era. Mi è sembrato falso».

Con questo in mente, legare Scorpion a Cole senza trasformare Cole in Scorpion è diventato un'estensione naturale del desiderio di Russo di 'fermare' il film con la battaglia secolare tra Scorpion e la sua nemesi, Sub-Zero.

le donne più calde di star trek

'Quindi ho avuto una trama 400 anni fa. Avevo una trama moderna. Avevo Scorpion e Sub-Zero in apertura, e sapevo che volevo prenotare il film a Scorpion e Sub-Zero. Quindi è diventata una questione di provare a... Come narratore, cerchi sempre di unire i puntini', ha spiegato Russo. 'Cerchi sempre di tracciare la linea narrativa. E volevo capire, 'Come posso raccontare la storia di Scorpion/Sub-Zero, ma ho anche una storia moderna che si collega ad essa organicamente?' E poi quello è diventato Cole. È diventato quel personaggio che sapevo di poter collegare il suo viaggio con la storia di Scorpion e Sub-Zero. Ed è lì che è nato per essere il discendente di Scorpion.'

Quindi Cole Young non è diventato segretamente Johnny Cage, ma ciò non significa che la leggendaria star di Hollywood diventata campione di combattimento sia interamente assente dal film. È solo un breve teaser, ma la ripresa finale del film dà l'idea che Cole sia diretto in California per reclutare Cage per un Combattimento mortale Continuazione. Allora, perché salvare Cage per il secondo film?

'Sapevamo che era uno dei sette originali che non sarebbero apparsi. Il motivo per cui non è nella narrazione ha davvero a che fare con il posto di Kano nella narrazione, perché quei due personaggi sono molto simili e parlerebbero l'uno sull'altro per tutto il tempo', ha detto Russo. 'Quindi sapevamo che era meglio salvare Johnny per, si spera, una storia successiva.

Power Rangers nuovi giocattoli cinematografici

'E poi è diventata una questione di, beh, sappiamo che vogliamo metterlo lì da qualche parte. Vogliamo che i fan che amano Johnny dicano: 'Va bene, fantastico. Sappiamo che è nell'universo. Sappiamo che è lì. E non vediamo l'ora.' E quindi è stato come, 'Come lo facciamo in un modo che è stato divertente?''

Il Gabbia del cittadino poster, in un cenno ai giochi, è sicuramente un modo divertente per stuzzicare la presenza di Johnny Cage nel Combattimento mortale sequel che speriamo di ottenere, ma cosa? altro potrebbe portare un sequel? Russo ha riconosciuto di avere già una lista dei desideri di ciò che vorrebbe vedere e chi vorrebbe presentare, e anche se non ci ha detto tutto, ha stuzzicato un nuovo regno e almeno un altro personaggio principale.

'Nella mia testa pensavo sempre: 'Dove posso andare? Dove può andare il mondo in modo che non sia dipinto in un angolo?' E quindi uno dei regni che mi sembrava non avesse senso introdurre in questa storia, perché eravamo così concentrati su Earthrealm e Outworld, era Edenia, che è un altro grande regno nel Combattimento mortale universo', ha detto Russo. 'E questo ha un sacco di grandi personaggi che risiedono lì, le loro trame si intersecano lì. Il mio personaggio preferito, Kitana, è una principessa in Edenia e non mi sembrava giusto inserirla. Ci sono anche altri personaggi che la gente ama lì, come Sindel e Jade e tutti quei personaggi. Quindi questo è un intero regno che penso valga la pena esplorare, e ho alcune idee davvero fantastiche su cosa farei con le trame lì.'

Vedremo i campioni di Earthrealm e Outworld incontrare Edenia in? Mortal Kombat 2 ? Russo ci ha detto che è pronto per un sequel se la Warner Bros. lo è, quindi incrocia le dita e spera in un seguito.



^