Andre Ovredal

Mortal è la versione 'anti-Marvel' di Thor, afferma il regista André Øvredal

>

Cosa accadrebbe se Thor - il dio nordico con il potere del tuono - esistesse nel mondo reale? Un franchise cinematografico molto popolare afferma che sarebbe uscito con i suoi amici Iron Man e Capitan America, salvando il mondo e partecipando a battaglie spettacolari. Il nuovo film Mortale le cose vanno molto diversamente. Se qualcuno con gli immensi poteri di Thor fosse qui sulla Terra, sarebbe terrificante.

Volevo riprenderlo un po' dalla Marvel e inserirlo in un mondo norvegese davvero radicato, il regista norvegese André Øvredal, che ha anche diretto il classico cult Cacciatore di troll e dell'anno scorso Storie spaventose da raccontare al buio , dice a SYFY WIRE. Non possiamo combattere con le dimensioni e il budget della Marvel perché fanno cose incredibili, quindi abbiamo dovuto fare il contrario, dovevamo renderlo un film molto intimo su alcuni personaggi in viaggio.

Piuttosto che un blockbuster di supereroi pieno di battute, Mortale il viaggio di è straziante. Nat Wolff interpreta Eric, un americano di origini norvegesi che da due anni si nasconde nei boschi fuori da una piccola città nordica dopo che un orribile incidente ha ucciso la famiglia che stava visitando. Eric, a quanto pare, è il discendente di Thor, ma piuttosto che un'armatura lucida e un elmo alato fresco, Eric ha ustioni nodose su gran parte del suo corpo, una conseguenza dei poteri che non può controllare. È un pericolo per se stesso e, come mostrano gli eventi del film, anche per coloro che lo circondano.



Volevo che fosse una conseguenza dei poteri. Volevo che avesse ustioni, che ne fosse danneggiato, sia psicologicamente che fisicamente, dice Øvredal. Volevo che ci fossero conseguenze nell'avere questo tipo di poteri.

Mortale , che secondo Øvredal è stato consapevolmente costruito per essere specificamente l'anti-Marvel, probabilmente non sarà la tazza di tè di tutti, specialmente il finale, che il regista, che ha anche co-scritto il film, voleva essere divisivo. Ma è un film molto norvegese.

La mitologia nordica fa parte della vita di ogni norvegese, che tu lo voglia o no. Ma volevo modernizzarlo e raccontarlo in un'ambientazione che non avevamo mai visto prima e non farlo davvero sui personaggi che ti aspetti, spiega Øvredal. È davvero un pezzo con Cacciatore di troll , il suo film in stile mockumentary del 2010 su persone in cerca di troll, una parte importante del folklore norvegese.

Ho trovato la cultura norvegese sottoutilizzata, dice Øvredal. È un po' deriso. I troll erano ridicoli quando ho fatto quel film. I troll erano solo piccole cose che hai comprato in un negozio di curiosità. Ma essere in grado di avere l'opportunità ed essere in grado di restituirlo alla cultura in modo divertente e moderno è un lusso. È un privilegio. Quindi volevo usare di nuovo quell'opportunità con Thor.

Oltre ad essere norvegese nella sua ispirazione, Mortale è anche molto norvegese nel suo approccio alla narrazione e al tipo di rischi che può correre, spiega Øvredal, mettendo in evidenza il finale (che non rovineremo qui se non per dire che non sta scherzando quando dice che è intenzionalmente divisivo).

Volevo uscire con il botto e capovolgere tutto, ma potrebbe non essere necessariamente qualcosa quando hai a che fare con un budget di $ 50 milioni o superiore, che puoi fare. È troppo rischioso. Lo apprezzo e lo capisco perfettamente, ma è qualcosa che posso fare con questo film e qualcosa con cui posso farlo Cacciatore di troll , lui dice.

Il modo europeo di fare film è un po' più suggestivo. È un po' meno logico. La narrazione americana è più logica, è più basata sulle emozioni umane, è basata sullo sviluppo della trama ed è la narrazione nella sua forma più centrale, continua Øvredal. Lo amo. Amo i film americani. Sono cresciuto con loro, e sono la ragione per cui faccio anche film. Per me poter giocare in entrambi i mondi è un lusso.

E come Mortale mostra, Øvredal sembra divertirsi a suonare in entrambi i mondi rispetto a Eric, intrappolato tra i poteri degli dei e la fragilità dell'esistenza mortale.

Mortale è ora in onda in alcuni cinema ed è disponibile in VOD.



^