Scienza

Marte può sembrare una terra desolata aliena, ma ora abbiamo più prove che un tempo avrebbe potuto essere un'altra Terra

>

C'è un motivo per cui Perseverance è atterrato dove è successo, e questo motivo risale ad almeno 3,5 miliardi di anni.

Si pensa che Marte primitivo fosse simile alla Terra prima della radiazione solare e di altre forze cosmiche ha ucciso la sua atmosfera . Questo spiega perché il rover che ora è diventato virale nel Twitterverse e quasi ovunque è atterrato nel cratere Jezero, che si pensa fosse un tempo un enorme lago che avrebbe potuto anche brulicare di vita microbica. Scienziati ora ho trovato prove che Marte ha attraversato la stessa fase della Terra prima che entrambi i pianeti ottenessero le loro atmosfere, cosa che non è stata dimostrata fino ad ora.

quante stagioni di agente carter

Sulla Terra, l'ossidazione è avvenuta a causa dell'evoluzione della fotosintesi ossigenata. Su Marte, non vediamo alcuna prova che sia accaduto qualcosa di simile, lo scienziato planetario Joseph Michalski, coautore di uno studio recentemente pubblicato in Astronomia della natura , ha detto a SYFY WIRE. 'Inoltre, un'atmosfera ossidante non implica ossigeno abbondante. Significa solo che l'atmosfera potrebbe 'rubare' gli elettroni ad altri gas.'



I tempi per questa scoperta erano giusti. La perseveranza ha iniziato a cercare sul Pianeta Rosso potenziali segni di vita e quella vita - se fosse stata qualcosa di simile a come la conosciamo - avrebbe richiesto un'atmosfera. Ma aspetta. Prima che tu possa capire quando Marte ha iniziato a creare un'atmosfera, e com'era con un'atmosfera (un po' difficile da immaginare guardando quello che ora è un deserto spaziale), devi tornare indietro ulteriormente prima che avesse un'atmosfera ossidata. atmosfera. C'è un tempo in cui le cose non si arrugginivano sulla Terra o su Marte perché non c'era abbastanza ossigeno nell'atmosfera per interagire con sostanze ricche di ferro.

Invece di un'atmosfera ossidata, sia la Terra che Marte avevano una volta atmosfera ridotta . Questo non è lo stesso della massiccia riduzione dell'atmosfera che il Pianeta Rosso ha sperimentato dopo che la maggior parte della sua atmosfera è stata decimata dai venti solari e da altre forze cosmiche. Un'atmosfera ridotta è composta principalmente da gas ridotti come il metano, l'ammoniaca e l'idrogeno solforato, che sono ricchi di idrogeno anziché di ossigeno. Gli umani non sarebbero stati in grado di sopportare la respirazione di questo veleno. Tuttavia, ci sono microrganismi che sono alimentati dal metano proprio qui sul nostro pianeta, quindi non sarebbe impossibile per Marte.

Ciò che un tempo rendeva Marte abitabile era il suo effetto serra . Mentre i gas serra sono stati demonizzati sulla Terra perché troppa anidride carbonica e altri tipi sono stati rilasciati nell'atmosfera dall'inquinamento umano, la giusta quantità di questi gas atmosferici è necessaria per riscaldare un pianeta quanto basta affinché le forme di vita possano prosperare.

rocce su Marte

Rocce su Marte, viste da Curiosity. Credito: NASA

“Abbiamo usato le osservazioni geologiche per confermare i modelli teorici delle proprietà atmosferiche. I risultati sono significativi perché dimostrano la fattibilità di gas ridotti come il metano o l'idrogeno per la formazione di serre forti a breve termine su Marte', ha detto Michalski. 'Sappiamo da anni che è improbabile che la CO2 spieghi il riscaldamento dell'effetto serra su Marte. Questo lavoro aiuta a risolvere questo mistero.'

Precedenti studi avevano ipotizzato che su Marte questo fenomeno si verificasse con gas ridotti invece che con CO2, il che significa che il pianeta doveva avere un'atmosfera ridotta. La prova di ciò è stata finalmente trovata da Liu e dal suo team quando hanno studiato i dati dei veicoli spaziali delle rocce marziane erose dagli agenti atmosferici che mostravano segni di essere stati esposti a tale atmosfera. Quindi cosa potrebbe trovare Perseverance in quelle rocce?

'È possibile che Perseverance rilevi assemblaggi minerali all'interno dei presunti sedimenti lacustri che indicherebbero una riduzione dei fluidi di superficie', ha detto Michalski.
'Sarebbe un test interessante per il nostro modello. Alla fine, il rover dovrebbe uscire dal cratere di Jezero in pianura ed esplorare il terreno noachiano più antico e standard (non solo i sedimenti lacustri). Se arriviamo così lontano, quei risultati saranno interessanti anche per esplorare antichi modelli di invecchiamento.'

Un veicolo spaziale orbitante ha esaminato a distanza le rocce sulla superficie di Marte. Questa navicella era dotata di uno strumento in grado di spettroscopia ad infrarossi , che ha rivelato la chimica di queste rocce primordiali. Quando la luce infrarossa colpisce un bersaglio, interagisce con le molecole che compongono quell'oggetto. Il modo in cui l'oggetto in questione assorbe, riflette o emette questa luce può rivelare la sua composizione chimica. Quello che i ricercatori volevano sapere era la composizione del paleosol su Marte, suoli che si sono formati eoni fa e sono fisicamente e chimicamente estranei a suoli formatisi più di recente. È così che hanno identificato un segno chimico di agenti atmosferici causati da un'atmosfera ridotta.

Marte in seguito ha subito un evento di ossidazione molto simile al Grande Evento di Ossidazione della Terra sulla Terra, sebbene in un tempo diverso e forse per ragioni diverse. L'atmosfera terrestre si è ossidata perché l'ossigeno era un sottoprodotto di processi come la fotosintesi nei primi organismi. Dimostrare che Marte aveva un'atmosfera ridotta prima che si verificasse il suo evento di ossidazione potrebbe significare che la vita era in qualche modo coinvolta nel cambiamento. Ora che ha rivelato di più sul passato del Pianeta Rosso, Michalski porterà avanti le sue ricerche in futuro.

'Abbiamo in programma di applicare questo modello ai risultati del rover Curiosity nel cratere Gale', ha detto. 'Stiamo anche esaminando le prove mineralogiche per le transizioni climatiche in tutto il pianeta. C'è una storia interessante da raccontare, che speriamo di raccontare molto presto.'

Mentre Perseverence esamina il cratere Jezero, potrebbe trovare altro a sostegno di questa scoperta e forse anche un microbo fossilizzato.



^