Fisica

Fai spazio al multiverso! Scienziato di Oxford crede che esistesse un altro universo prima del Big Bang

>

L'idea ipotetica (ed estremamente interessante) che viviamo in un multiverso, una collezione quasi infinita di universi diversi tutti creati dal Big Bang, è diventata recentemente un'idea comune tra fisici, astronomi e cosmologi.

Osservata innumerevoli volte in film di Hollywood, serie TV, fumetti, graphic novel e videogiochi che espandono la mente, ci siamo in qualche modo abituati a questa teoria che afferma che ci sono molti o un numero infinito di universi che, nel loro insieme, comprendono tutto il tempo, lo spazio e la materia conosciuti e sconosciuti.

brad pitt cameo deadpool 2
multiplo 2

Credito: Getty Images



Ma esattamente ciò che esisteva prima del Big Bang, circa 13,7 miliardi di anni fa, è ciò che ha maggiormente in mente l'onorevole Sir Roger Penrose, un matematico e fisico dell'Università di Oxford la cui ricerca nell'area dei buchi neri gli è appena valsa il Premio Nobel. Il suo nuovo documento di ricerca suggerisce fermamente che il nostro universo conosciuto non è stato il primo ad esistere e che c'è una possibilità molto forte che altri vengano dopo di esso.

Il Big Bang non è stato l'inizio, ha spiegato Penrose nell'articolo recentemente pubblicato sulla rivista online Avvisi mensili della Royal Astronomical Society . C'era qualcosa prima del Big Bang e quel qualcosa è ciò che avremo nel nostro futuro.

Penrose descrive un universo perpetuo che continuerà a crescere fino a quando tutta la sua materia non si romperà. Nelle sue conseguenze fatiscenti, un nuovo universo emergerà per prendere il suo posto.

multi 3

Sir Roger Penrose - Credito: Getty Images

Abbiamo un universo che si espande e si espande, e tutta la massa decade, e in questa mia folle teoria, quel futuro remoto diventa il Big Bang di un altro eone, ha detto il telegrafo .

quando è uscito il coraggio il cane codardo?

Da dove viene esattamente questa prova? Le idee di Penrose provengono da qualcosa che ha chiamato Punti Hawking , soprannominato in onore del fisico teorico di fama mondiale Prof Stephen Hawking. Questi marcatori cosmici sono i cadaveri dei buchi neri prima del Big Bang che sono sopravvissuti ai loro universi d'origine, ma che ora si stanno avvicinando alla fine della loro vita, emettendo radiazioni mentre svaniscono nel nulla.

E non solo esisteva un universo prima che il Big Bang scuotesse le cose, ma questo universo predecessore può ancora essere osservato nel cielo, mentre Penrose fissa questi punti Hawking nei cieli, che misurano circa otto volte il diametro di la nostra Luna.

viviamo in una società
multi 4

Credito: Getty Images

Io sostengo che ci sia l'osservazione della radiazione di Hawking,' Penrose ha notato . 'Quindi il nostro Big Bang è iniziato con qualcosa che era il remoto futuro di un eone precedente e ci sarebbero stati buchi neri simili che evaporavano, tramite l'evaporazione di Hawking, e avrebbero prodotto questi punti nel cielo, che io chiamo punti di Hawking.

Li stiamo vedendo. Questi punti sono circa otto volte il diametro della Luna e sono regioni leggermente riscaldate. Ci sono prove abbastanza buone per almeno sei di questi punti.

A causa dell'inconcepibile lasso di tempo per l'evaporazione totale di un buco nero, presumibilmente più lungo dell'età del nostro universo conosciuto, il rilevamento certo rimane un compito quasi impossibile per ora.



^