Terminator: Destino Oscuro

Look of the Week: l'evoluzione dello stile Terminator di Sarah Connor

>

Bentornato a Look of the Week, che celebra il meglio dell'eccellenza sartoriale televisiva e cinematografica, passata e presente tra fantascienza, horror, fantasy e altri classici di genere!

Sono passati 35 anni da quando Linda Hamilton è apparsa per la prima volta sugli schermi nei panni dell'ormai leggendaria Sarah Connor nel film di James Cameron Il Terminator . Le immagini di Sarah in canottiera, pantaloni da combattimento e occhiali da sole - pronta ad affrontare qualsiasi cosa Skynet le lanci - sono impresse nella coscienza collettiva dei costumi. È un look che viene aggiornato in Terminator: Destino Oscuro , che vede Hamilton tornare in questo ruolo per la prima volta in quasi tre decenni.

Linda Hamilton Terminator Destino Oscuro

Credito: Paramount Pictures



I suoi capelli sono più corti (e più biondi), ma dal primo scatto del suo piede con gli stivali, è chiaro che il suo guardaroba non è cambiato molto dall'ultima volta che l'abbiamo vista. La vincitrice dell'Oscar Ngila Dickson è stata incaricata di portare questa versione del look tosto di Sarah nel 21° secolo.

data di morte di brandon lee

Sarah non si è sempre vestita pronta per la guerra con un'auto piena di armi e una determinazione univoca per rintracciare e distruggere ogni Terminator. Nel 1984, Sarah era beatamente ignara del suo ruolo nel salvare il mondo. Invece, aveva a che fare con uomini traballanti che annullavano gli appuntamenti e un passaggio dall'inferno al suo lavoro di tavola calda.

Il Terminator Sarah Connor

Credito: Pacific Western Productions

Il rosa è un tema ricorrente nei costumi disegnati da Hilary Wright per Sarah in Il Terminator in contrasto con la tavolozza tenue indossata da coloro che hanno viaggiato nel tempo dal 2029. La tradizionale uniforme da cameriera è un grido ancora più sartoriale dall'immagine più associata a questo personaggio. ho guardato Terminator 2: Il giorno del giudizio prima della puntata originale, che forse ha rafforzato questa nozione, ma una rapida ricerca di immagini su Google rivela che Sarah in canottiera è il risultato più comune. Il taglio di capelli arruffato e il tie-dye rosa del primo film non sono in linea con il marchio tosto di questo personaggio, ma è importante tanto quanto il suo abbigliamento da combattimento nel seguire la sua evoluzione.

Il rosa che attraversa il guardaroba di Sarah 1984 è legato alla sua femminilità e al ruolo di madre che non sa ancora di essere. Inoltre, il suo vestito color pesca con cintura da appuntamento è piuttosto modesto rispetto all'abito rosa acceso della sua coinquilina. L'aspetto di Final Girl del suo personaggio si estende oltre le sue capacità di sopravvivenza poiché i suoi jeans e la sua maglietta rosa rientrano nelle regole di abbigliamento di questo tropo (la sua coinquilina cade anche nella regola alla moda BFF/post-sex 'incontra la sua macabra morte').

Il Terminator

Credito: Pacific Western Productions

Quando finisce al club in cerca di un telefono pubblico funzionante (deve chiamare la polizia per gli altri omicidi di Sarah Connor e questo è molto prima dei telefoni cellulari), non si sta abbandonando alle tendenze sartoriali più estreme degli anni '80 di alcuni degli altri ballerini. Ma questo vestito è meglio equipaggiato per la corsa rispetto al suo look con gonna con cintura.

Il Terminator Sarah Connor

Credito: Pacific Western Productions

In una stanza piena di detective della polizia si distingue per una serie di motivi, non ultimo il fatto di essere l'unica donna. Il colore della sua camicia suggerisce un livello di innocenza, ma è anche quella in quella stanza che sopravvive. È un po' un cliché che la sua ingenuità venga segnalata attraverso questa tavolozza da ragazza, ma non dovrebbe essere sottovalutata per questo aspetto. Non è l'eroe feroce che impareremo a conoscere e ad amare Giorno del giudizio , ma non ha nemmeno gli occhi spalancati come suggerisce il suo abbigliamento rosa.

Ci sono elementi da damigella in pericolo nella Sarah del primo film che non ha mai sentito parlare degli spietati Terminator, ma non è priva di punti di forza anche se trova difficile sposare il suo presente con il futuro descritto da Kyle Reese. Sono duro? Organizzato? Non riesco nemmeno a bilanciare il mio libretto degli assegni, Sarah dice al suo futuro papà, mostrando i veri segni della sindrome dell'impostore. Tuttavia, alla fine del film, ha abbandonato il rosa per i vestiti che ha visto in una fotografia del suo futuro, pronta ad abbracciare questo mantello salvatrice del mondo.

Terminator Destino Oscuro

Credito: Paramount Pictures

Taglia su Destino Oscuro e non c'è una sfumatura di rosa nei suoi vestiti. Invece, è tutto un abbigliamento funzionale che ricorda l'abito militare, tra cui un giubbotto tattico, una giacca e stivali pesanti. Questa è la Sarah Connor che il pubblico si aspetta e una che le assomiglia indurito Giorno del giudizio estetico. C'è una linea di confine tra i costumi pronti per la battaglia del sequel, che si sono evoluti da un carro armato a una maglietta: Mackenzie Davis mentre Grace ottiene il budget indurito per la canotta. L'adiacente steampunk Magnolia Clothier occhiali da sole a scudo laterale di Giorno del giudizio sono stati sostituiti dai classici aviatori. Le specifiche del 1991 sono senza sforzo feroci, ma l'atemporalità della sua coppia attuale corrisponde al titano che è lei.

Linda Hamilton si unisce a Jamie Lee Curtis nel riprendere un ruolo fisico dalla sua giovinezza come donna ora sulla sessantina, che richiede un livello di forma fisica che posso solo sognare. Hamilton è apparso di recente su Il Graham Norton Show e ha discusso dell'impegno di cui aveva bisogno per raggiungere il fisico di Sarah Connor. Non ha mangiato carboidrati per un anno, ma dato che è Hollywood, c'è sempre qualcosa che deve essere aggiunto o ridotto. Abbastanza deprimente, i costumi dovevano avere un seno e un'imbottitura interna incorporati. (Seriamente, c'è sempre qualcosa.)

C'è un peso nell'essere Sarah Connor di cui Hamilton ha discusso quando contemplava questo ritorno. È un personaggio complicato con il peso di essere un'icona femminista di un film d'azione sulle sue spalle. È una presenza feroce che il pubblico ammira, ma è anche imperfetta, il che fa parte del suo fascino. Siamo la somma delle nostre parti, quindi Sarah Connor che indossa una camicia rosa tie-dye con un taglio a pelo è altrettanto vitale per questo viaggio quanto la versione stanca del mondo del presente. Per fortuna, è stata solo Sarah a tornare, e non alcuni di quegli stili degli anni '80.



^