Post-Apocalittico

Il finale della serie Last Ship era incentrato sul mantenere a galla la speranza, afferma lo showrunner

>

Fan di TNT L'ultima nave potrebbe essere stato sorpreso dai momenti finali di domenica fine serie episodio finale, quando il destino è stato così gentile da strappare l'ammiraglio Tom Chandler dall'andare giù all'ultimo minuto con la sua amata USS Nathan James .

Ma lo showrunner Steve Kane afferma che ha sempre voluto che la serie post-apocalittica, basata sull'omonimo romanzo di William Brinkley, avesse un addio ottimista, perché afferma l'intera ragione per cui lottare per ricostruire il mondo all'indomani del virus pandemico. che lo ha mandato nel caos. Quando Chander viene salvato da quello che sembra essere un eterno sonno in acque profonde, ha inviato il messaggio che L'ultima nave è sempre stato uno spettacolo sulla speranza, ha detto Linea TV .

Il libro... era una storia di olocausto nucleare che non aveva molte speranze. Volevo trasformarlo in una pandemia perché all'epoca mi faceva più paura, ma anche con una malattia c'è sempre speranza di una cura. Quindi l'idea di uccidere l'eroe alla fine sembrava un po' un tradimento, ha spiegato Kane.



Quello che volevo davvero dire alla fine è che sì, nonostante sia perseguitato, nonostante questo fatto che il mondo può essere un posto brutto e terribile con la violenza, se teoricamente o metaforicamente vai verso la luce, o vai dove c'è amore e spero, starai meglio.

è diviso un sequel di Unbreakable

Non che le brave persone non siano morte lungo la strada – infatti, questo è il punto della scena finale che mostra i cari defunti di Chandler, come Tex, che è morto nella terza stagione, facendo un'ultima apparizione. Ciò che è stato adorabile è stato riportare tutti i vecchi volti per le scene finali, quando sono tutti nella stanza a salutare Chandler, ha detto Kane. Gli attori e gli amici che erano stati via per diverse stagioni sono tornati, e abbiamo avuto un grande tipo di riunione sul set, il che è stato bello.

Kane ha anche rivelato il motivo per cui la sequenza di atterraggio anfibia dall'aspetto incredibilmente realistico del finale ha finito per essere così efficace: non è stato fatto usando oggetti di scena VFX su un set; piuttosto, è stato fatto - senza costi aggiuntivi per lo spettacolo (o per i contribuenti) - da veri marines statunitensi, che si sono offerti di lasciare che la troupe riprenda durante un'esercitazione dal vivo programmata.

Quello che è successo è che i Marines volevano giocare con noi nella quinta stagione: avevano guardato lo spettacolo da una certa distanza e alla fine hanno detto 'OK, vogliamo entrare', ha detto. …Così ho guidato lungo la costa con una piccola troupe, ho portato nove telecamere e un drone, e abbiamo filmato questo esercizio di assalto anfibio con i carri armati anfibi che uscivano dall'acqua e tutta questa roba. Era ad aprile, e siamo tornati a settembre e abbiamo girato di nuovo con la nostra troupe. E poi tutti i marine che erano fuori servizio sono usciti e hanno lavorato come comparse per noi.

come sono le stelle?

Il realismo, ha aggiunto, è sempre stato un fattore chiave nell'alzare la posta in gioco per uno spettacolo sul come combattere la post-apocalisse verso un futuro di speranza per la società. Siamo stati tanto uno spettacolo di genere quanto qualsiasi altro tipo Morti che camminano -tipo show in termini di nostro virus, ha riconosciuto Kane, ma ne abbiamo fatto una versione molto realistica.



^