Nasa

Laghi, dune, montagne e altro: la mappa della superficie di Titano rivela paesaggi diversi quasi quanto la Terra

>

Se c'è vita da trovare altrove nel sistema solare, la luna più grande di Saturno potrebbe essere uno dei posti migliori in cui cercare. Gli scienziati spaziali hanno a lungo sospettato che Titano ospitasse uno degli ambienti più opportuni per l'esistenza della vita, e ora che l'intera superficie della luna è stata mappata con dettagli senza precedenti, probabilmente non si stanno allontanando dall'idea.

Grazie a più di un decennio di dati di sorvolo della missione Cassini-Huygens, la topografia della superficie della luna densa di atmosfera, così come le sue principali caratteristiche geologiche, ha iniziato a rinunciare alla sua lunga segretezza. Secondo il Agenzia spaziale europea , uno dei tre partner Cassini-Huygens (la NASA e l'Agenzia Spaziale Italiana sono gli altri), la sonda Cassini ha condotto più di 120 passaggi durante il suo stint nel sistema di Saturno tra il 2004 e il 2017.

I dati di mappatura che l'imbarcazione ha restituito alla Terra rivelano un terreno che, dice ESA , tassi tra i più vari e diversificati, da polo a polo, di qualsiasi corpo del sistema solare:



Mappa geologica della luna di Saturno Titano

Credito: NASA / JPL-Caltech / ASU via ESA

Impilandosi longitudinalmente in modo che la più grande varietà topografica si trovi lungo un'ampia fascia equatoriale, il paesaggio di Titano ha un'abbondanza di quasi tutto ciò che un'ipotetica creatura extraterrestre potrebbe desiderare, tranne, ovviamente, l'acqua liquida. Da tempo noto per essere ricco di composti di carbonio nell'atmosfera, Titano è disseminato di laghi liquidi stabili di metano ed etano, dune battute dal vento, colline e montagne variegate (terreno hummocky, nel linguaggio della geologia planetaria), labirinti (valli e gole modellate dalla tettonica e dall'erosione ), e, più lontano dall'equatore, vaste pianure aperte.

Fino a Cassini, la densa atmosfera di Titano oscurava gran parte della sua superficie dall'analisi. Ora che i ricercatori hanno una mappa di superficie dettagliata, sono colpiti da quanto sia simile alla Terra il terreno di Titano, così come dalle forze atmosferiche che continuano a modellarlo.

Titano ha un ciclo idrologico attivo basato sul metano che ha modellato un complesso paesaggio geologico, rendendo la sua superficie una delle più geologicamente diversificate del Sistema Solare, hanno detto i ricercatori nell'allestimento di un nuovo studio sul progetto, pubblicato di recente sulla rivista Astronomia della natura . Nonostante le differenze di materiali, temperature e campi gravitazionali tra la Terra e Titano, molte delle loro caratteristiche superficiali sono simili e possono essere interpretate come prodotti degli stessi processi geologici.

Titano è molto più freddo della Terra e gli scienziati credono la sua acqua liquida giace rinchiusa in vasti oceani sotterranei. Ma che la vita possa esistere lì o no, il ciclo meteorologico attivo, simile alla Terra, della luna gigante e la vertiginosa varietà di caratteristiche della superficie lo renderebbero almeno una delle nostre prime tappe quando è il momento di noleggiare quel primo tour spaziale.



^