Kubo E Le Due Corde

Viaggia nella magia dello stop motion di Kubo and the Two Strings con il nostro set report di Laika Studios

>

I film d'animazione sono dominati da case CGI come Pixar Studios, DreamWorks e Imageworks e, di conseguenza, l'animazione cel tradizionale sta cercando di sopravvivere, anche in televisione. Un altro metodo che è andato oltre è stato lo stop motion, una tecnica che un tempo allargava gli orizzonti del cinema. Divenne soprattutto una tecnica potente nelle mani della defunta leggenda Ray Harryhausen, il cui lavoro innovativo avrebbe continuato a ispirare registi, scrittori, animatori e specialisti degli effetti visivi. Lo stop motion è versatile ed è stato intessuto nel tessuto di alcuni dei nostri film di genere preferiti, sia che si tratti dell'originale Guerre stellari trilogia, Terminatore o robocop . Ma ci vuole un'incredibile quantità di tempo e denaro per realizzare un lungometraggio. Dall'avvento dell'animazione generata al computer, l'unico posto in cui si poteva ancora trovare lo stop motion era nel raro spot pubblicitario o nel cortometraggio.

Autori come Henry Selick, Tim Burton e Nick Park continuano a portare il testimone, ma fino al 2009, Laika Entertainment, un altro studio, ha portato lo stop motion a nuovi livelli con le sue caratteristiche stereoscopiche 3D, a cominciare dall'adattamento del film di Neil Gaiman Coraline . Poi hanno iniziato ad abbracciare la tecnologia e a creare ibridi CG-stop motion per rompere alcuni dei limiti del mezzo con Paranorman e infine, Boxtrolls . Anche se devono ancora sfondare alla grande la banca del botteghino, ciascuno dei loro film ha ottenuto nomination all'Oscar per il miglior film d'animazione. La loro prossima caratteristica, Kubo e le due corde , ha il potenziale per fare entrambe le cose.

Sono stato fortunato ad essere stato invitato da Laika a fare un giro nella loro fabbrica di film situata a Portland, in Oregon, e portare i lettori di Blastr dietro le quinte di Kubo e le due corde come sentiamo dagli artisti e dagli specialisti che hanno contribuito alla realizzazione del film, incluso il suo regista, Travis Knight.



Ingrandire

(da sinistra a destra) Il viaggio inizia quando Little Hanzo, Kubo (doppiato da Art Parkinson) e Monkey (doppiato dal premio Oscar Charlize Theron) attraversano la Tundra in KUBO AND THE TWO STRINGS.

PRIME IMPRESSIONI

La prima tappa è stata la sala di proiezione per vedere 15 minuti del film, composto da quattro scene. Il primo ha stabilito alcune delle relazioni centrali della storia principale. Successivamente, c'è stata una vetrina di come Kubo rompe alcune delle convenzioni tipiche dei film in stop-motion, come toglierlo dal piano del tavolo e spostarlo in ambienti in movimento. Poi, dopo aver visto un campione delle abilità di Kubo in gioco, ho avuto un assaggio della grande scena d'azione in stile Indiana Jones che sicuramente farà parlare gli spettatori quest'estate.

Da quello che ho capito, Kubo era un bambino quando lui e sua madre sono sopravvissuti a un naufragio. Sebbene l'incidente abbia lasciato sua madre cambiata, riesce comunque a prendersi cura di Kubo da sola nonostante le difficoltà. Trasmette la sua magia a Kubo, che ha la speciale capacità di dare vita a cose inanimate e, attraverso la sua musica, intrattiene il villaggio locale con storie elaborate dando letteralmente vita a pile di carta, che è in grado di trasformare in origami e creazioni kirigami che mettono in scena la sua storia. Dopo aver risvegliato una vendetta familiare, Kubo è inseguito da mostri e deve andare alla ricerca dell'armatura da samurai del suo defunto padre.

Laika CEO, animatore e Kubo il regista Knight ha descritto cosa speravano di fare cinque anni fa quando hanno deciso che Kubo sarebbe stato il loro quarto lungometraggio.

'Volevamo (con Kubo ) per raccontare qualcosa che fosse evocativo di quelle grandi storie epiche con cui sono cresciuto', ha condiviso Knight. ' Guerre stellari , un film di David Lean, J.R.R. Tolkien, o Lupo solitario e cucciolo erano cose che avevano un'ampiezza, una scala e una risonanza emotiva al di sotto di tutto, ma sarebbe stato qualcosa di interessante raccontato in questo mezzo: volevamo raccontare questo mito di tipo Kurosawa in miniatura. Ma questo era solo in superficie.'

Volevamo (con Kubo ) per raccontare qualcosa che fosse evocativo di quelle grandi storie epiche con cui sono cresciuto. Cose come Guerre stellari , un film di David Lean, J.R.R. Tolkien, o Lupo solitario e cucciolo, cose che avevano un'ampiezza, una scala e una risonanza emotiva al di sotto di tutto, ma sarebbero state raccontate in modo interessante con questo mezzo: raccontare questo mito tipo Kurosawa in miniatura. - Travis Knight

'Per me, la storia suona profondamente personale... è un bambino, un narratore, è un animatore, davvero, se ci pensi. Tutto il suo mondo ruota intorno a sua madre, e lui intraprende questo viaggio di esplorazione, il classico viaggio dell'eroe di Joseph Campbell, e riguarda quel punto della nostra vita, quando attraversiamo il Rubicone dall'infanzia all'età adulta, e le cose che guadagno e le cose che ci lasciamo alle spalle lungo la strada. Come qualcuno che l'ha sperimentato da bambino e ora da padre, nelle varie fasi conosci le difficoltà che attraversano. È un'opportunità per raccontare questa storia di formazione in questo ambiente incredibile che è una cosa profondamente personale per tutti noi. Per me si tratta di un ragazzo, sua madre e la sua famiglia improvvisata.'

Sono rimasto estremamente colpito da quello che ho visto in anteprima, e mentre mi è piaciuto Coraline, Boxtrolls e Paranorman , ciascuno per motivi diversi, Kubo e le due corde sblocca molti dei miei amori più profondi per i film di Akira Kurosawa, i narratori e la musica che funge da personaggio. Questo è il loro film più grande finora sia nella portata che nel cuore. Kubo è un film davvero ambizioso per Laika Studios e puoi davvero percepirlo attraverso lo schermo. Potrei dire a questo campionamento che potrebbe essere una tempesta perfetta per me, ma penso che quegli stessi elementi attireranno altri e ho avuto modo di vedere gli strati di cipolla staccati.

nome cane storia infinita

COSTRUZIONE DI SCRIPT E ALLUNGAMENTO DI DOLLARI

'Non siamo Disney; siamo una casa di animazione indipendente, non un conglomerato mediatico multinazionale, quindi dobbiamo stare attenti a come spendiamo il nostro budget', ha ammonito Knight. 'I nostri dollari sono relativamente magri, penso che il nostro intero budget per questo film copra il conto del servizio artigianale della Disney. Non sembra, ma parte di esso è essere molto intelligenti su come spendiamo le nostre risorse.'

Non progettiamo davvero nulla finché non ci sentiamo molto bene con la sceneggiatura. È più un modello live-action, davvero. Spesso, se guardi all'animazione, un sacco di film trovano (la loro storia) nelle tavole. Puoi fare un ottimo lavoro in questo modo, ma è incredibilmente costoso. Non possiamo farlo. Vogliamo ogni dollaro in più sullo schermo. Non vogliamo sforzi sprecati. Quindi, passiamo molto del nostro tempo a capire chi sono questi personaggi, gli archi della storia e dedicare quasi esclusivamente la nostra energia è nella sceneggiatura, che è solo un paio di persone che ci lavorano in un dato momento. Inizi a bruciare denaro una volta che inizi ad aggiungere persone al progetto.

Quindi, a poco a poco, inizi ad aggiungere sempre più artisti al mix una volta che ti senti a tuo agio con chi sono questi personaggi, cos'è questo mondo e come sta prendendo forma la sceneggiatura. Quindi, puoi coinvolgere i designer, che stanno cercando di capire che aspetto hanno i personaggi e gli illustratori che esaminano l'aspetto dei luoghi. Inizialmente, però, i primi due anni lavorano esclusivamente alla sceneggiatura. Inizi con un'idea semplice, poi inizi a costruirla e a coinvolgere persone che possono darle vita. Quindi, abbiamo avuto un paio di sceneggiatori straordinari, Marc Haimes e Chris Butler, che hanno scritto e diretto Paranorman , che ha finito per dare forma alla sceneggiatura per Kubo .

Quindi, inserisci i tuoi artisti dello storyboard, che sono scrittori nel loro merito, che scrivono visivamente. Molte invenzioni arrivano anche in questo processo. Ad ogni passaggio, viene introdotto qualcosa di nuovo, ed è davvero eccitante. Quindi, anche se ci vuole mezzo decennio per realizzarlo, non ci sembra mai noioso. Stai sempre esplorando qualche nuovo palcoscenico o aspetto di questo film, ed è sempre in evoluzione. Gli artisti dello storyboard fanno il nostro progetto del film e delle bobine della storia, che richiede un anno, un anno e mezzo. Quindi, porti i tuoi designer e animatori e loro portano le loro esperienze personali. Quindi, continua ad evolversi.

Devi essere disciplinato su come affrontare quella roba, perché, come ho detto, il nostro budget è relativamente scarso, quindi dobbiamo assicurarci che ogni grammo di energia salga su quello schermo. Ma, mantenendo le nostre squadre relativamente piccole - e avanti Kubo il nostro team di animazione è composto da 20-25 persone, che è una frazione degli animatori su una grande funzionalità CG - fai di più con meno, ma anche perché ci sono meno persone, c'è anche più di loro stessi nel film, è più un distillato di questi la personalità degli animatori e lo spirito di ogni artista coinvolto. Ciò conferisce a questi film una sorta di purezza, non è distribuito tra un migliaio di persone che stanno solo facendo salti mortali. È una piccola squadra che sta riversando tutto ciò che ha in queste storie.

Ingrandire

Kubo and the Two Strings regista/animatore Travis Knight sul set di Sun Village

EFFETTI VISIVI E UTILIZZO DI CG

Subito dopo la proiezione, il supervisore agli effetti visivi Steve Emerson ha discusso di come sfocare il confine tra il punto in cui finisce lo stop motion e l'inizio del lavoro in computer grafica. La risposta non è necessariamente l'una o l'altra, ma c'è una filosofia da queste parti che chiede: 'Cosa lo renderà più bello?'

Uno dei modi in cui mascherano parte della fusione è raccontando la storia attraverso i personaggi principali, in modo che, anche in una scena di folla, il pubblico si concentri su quei pochi personaggi, che sono pupazzi in stop motion negli ambienti del mondo reale. Il resto di una scena di folla - in questo caso, nel villaggio in cui Kubo racconta le sue storie - è creato dall'animazione al computer. È probabile che il pubblico non se ne accorgerà mai perché i burattini pratici rimangono il punto focale.

Una delle prime cose che ho imparato sul lavoro è stata, se fai bene il tuo lavoro, nessuno sa che hai fatto qualcosa, ha condiviso Emerson.

Emerson ha poi interrotto un'altra scena che si può vedere brevemente nei trailer: la tempesta oceanica che la madre di Kubo deve affrontare all'inizio del film. Kubo contiene la maggior parte degli ambienti mai tentati da Laika, e il team degli effetti visivi ha provato molti modi diversi per animare l'oceano con lo stop motion, ma non c'era un modo per far muovere l'acqua in modo pratico senza togliere lo spettatore dal momento. Alla fine, è stata creata una griglia meccanica con un sacco della spazzatura nero avvolto sopra per catturare il modo in cui la luce della luna si riflette sull'acqua, ma solo per riferimento. La griglia è stata quindi spostata da un rig che ha spostato la barca e quindi la trama dell'acqua è stata creata in CG, che aveva trame create mescolando pezzi di carta tagliati, arte giapponese a blocchi di legno e pattern mappati su uno strato CG per l'acqua agitazione dell'oceano.

MUSICA

Anche se non siamo riusciti a vedere la creazione della colonna sonora, volevo chiedere a Knight (che ha fatto un album rap nel 1993 con il nome di 'Chilly Tee') su come la musica in Kubo è una parte fondamentale della storia. Laika ha riportato in auge il compositore premio Oscar Dario Marianelli ( Espiazione, Jane Eyre ), con cui hanno lavorato Boxtrolls . Knight mi ha raccontato in modo molto dettagliato come il punteggio dia peso alle azioni di Kubo e che sia anche una parte importante della sua magia. Poiché la musica è così cruciale, il lavoro di Marianelli doveva arrivare prima nel processo rispetto alla caratteristica tipica.

È così che comunica ciò che sente', ha spiegato Knight. 'Come ogni artista, ciò che emerge dal loro lavoro è essenzialmente ciò che si agita dentro di loro. A volte, ci sono cose che non possiamo necessariamente articolare nel modo più chiaro. La nostra arte lo esprime e dà voce a quelle cose che sente. Per Kubo, la sua magia, la sua musica è guidata dalle sue emozioni. Se prova rabbia, gioia o tristezza, questo viene fuori nella musica. Quindi, avevamo un sacco di cose di cui avevamo bisogno per comunicare in modo molto chiaro con la musica.

La cosa difficile di questo film è che, molte volte, la musica deve essere vista mentre viene suonata. Spesso, molte cose sono sotto punteggio; può riprodurre e supportare la narrazione, ma non è necessariamente sincronizzato con nulla sullo schermo. Ma per Kubo, in realtà sta suonando molte di quelle cose. La partitura quindi integra ciò che sta suonando, ma deve essere radicata nello shamisen, che è uno strumento molto impegnativo per ottenere emozioni, tra l'altro. È un semplice strumento folk simile a un banjo americano, e chiunque abbia sentito un banjo ti dirà che la sfida è nella sottigliezza dello strumento... ma può anche essere incredibilmente espressivo se suonato bene.

Ingrandire

Knight mi ha detto che Marianelli è stata contattata un anno e mezzo fa. Gli è stato concesso un breve tempo di risposta per comporre i suoi primi due pezzi perché avevano bisogno di sincoparlo sullo schermo. Anche gli animatori avevano bisogno di uno schizzo, in modo da poter ottenere con precisione il tempo con la diteggiatura, sia che si tratti di un tempo o di un ritmo specifico, altrimenti l'azione e il suono non si allineeranno mai.

Quindi, il suo primissimo brano musicale che ha creato è stato anche il brano musicale più critico, che è una cosa impegnativa per un compositore che ha bisogno di definire ciò che questo personaggio prova emotivamente con queste due canzoni, e questo si ripercuoterà per l'intero film. Kubo è effettivamente una versione di Orfeo, qualcuno che crea musica divina. È un compito arduo, per un compositore, creare (musica per illustrare) poteri musicali divini (da un banjo). È una testimonianza di ciò che Dario è un compositore incredibile, perché lo ha azzeccato.

Come registi, impariamo qualcosa ogni volta che un nuovo artista sale a bordo, in particolare un artista di livello mondiale come Dario. Man mano che ottengono la loro interpretazione del materiale, potresti vedere la scena in un modo diverso o in un colore diverso da quello che ti aspettavi. Questo potrebbe cambiare il corso di una sequenza o come potrebbe essere una sequenza. Vedete diverse possibilità in esso. Penso che sia vero per ogni grande collaborazione artistica, vi nutrite sempre l'uno dell'altro, vi influenzate e vi informate a vicenda e questo è certamente vero con la nostra collaborazione con Dario. Era un altro aspetto del venire a un nuovo passo del processo con eccitazione, poiché era un altro modo di raccontare la storia, dal punto di vista sonoro.

QUESTO È UN AVVOLGIMENTO

Questo completa la nostra visita ai Laika Studios! Questo è stato uno sguardo intenso e pieno dietro le quinte di quella che penso sarà una grande esperienza cinematografica. Prima di chiudere la porta di questo tour, assicurati di sfogliare la nostra galleria (sotto) e guardare il video (sopra) per avere un assaggio visivo del tour e della magia dietro Kubo e le due corde , che uscirà nelle sale il 19 agosto.



^