Steven Spielberg

Lo squalo ha una scena cancellata infame e cruenta – ed è un bene che Spielberg l'abbia tagliata

>

mascelle è uno dei pochi film che la maggior parte dei fan può concordare sia praticamente un perfetto successone. L'ibrido horror-avventura del 1975 di Steven Spielberg su un grande squalo bianco di 25 piedi che banchetta con i cittadini WASPy di ​​Amity Island è un capolavoro di moderazione. Vantando personaggi memorabili come il capo Brody (Roy Scheider), Hooper (Richard Dreyfuss) e Quint (Robert Shaw), e l'approccio teso e teso di Spielberg per rivelare lo squalo, mascelle crea un'atmosfera minacciosa. Lo squalo assassino in agguato sotto la superficie, minacciando i nostri eroi, è quasi più spaventoso nell'immaginazione del pubblico.

Ma c'è una scena cancellata che avrebbe cambiato tutto, una che è dura a morire mascelle i fan sono ancora ossessionati da: la morte sanguinosa dell'uomo nell'estuario che ha salvato il figlio di Brody.

quanti film di riddick ci sono?

È una delle scene eliminate più famigerate dell'orrore, ed è facile capire perché Spielberg alla fine l'abbia rimossa dal taglio finale. Quando il figlio maggiore di Brody, Michael, sta navigando con gli amici nell'estuario, lo squalo arriva e capovolge la loro barca. Un uomo su un pedalò li chiama, chiedendo loro se stanno bene, pochi istanti prima di entrare in acqua e diventare il quarto pasto dello squalo. La scena sarebbe continuata con un Michael inorridito che fissava scioccato mentre l'uomo emerge nelle fauci della bestia, ehm, e afferra il ragazzo mentre i coltelli dello squalo attraversano l'acqua - con l'uomo che sgorga sangue mentre lo squalo li trascina entrambi per diversi piedi attraverso il mare chiuso. L'uomo lascia andare il ragazzo spaventato mentre lo squalo morde più forte e trascina la sua preda sotto la superficie macchiata di sangue per soffocare le sue urla.



Mentre Spielberg ha filmato la scena, non è mai stato rilasciato ufficialmente. Ma i fan ne hanno avuto un assaggio nel 2015, grazie ad alcuni filmati dietro le quinte su mascelle ' 40 ° anniversario Blu-ray, nel documentario dal titolo 'The Shark Is Still Working'. Dai un'occhiata qui sotto:

La scena si è rivelata troppo violenta e cruenta per essere inclusa in questo film horror estivo classificato come PG, con grande dispiacere dei fan più accaniti del genere. Ma se fosse stato incluso, probabilmente li avrebbe delusi e, alla fine, li avrebbe impediti mascelle dal diventare il classico che è.

gegege no kitarou (2018)

Tonalmente, la scena non funziona. La sua inclusione non sarebbe in grado di stringere la mano con l'approccio generale di Spielberg alle scene con lo squalo, poiché il regista ha condizionato il pubblico a provare il terrore a livello del suolo con i personaggi. Gli spettatori soffrono principalmente per l'accumulo di tensione e le conseguenze degli attacchi, poiché il film tralascia le sezioni centrali più raccapriccianti. (Ad eccezione della sequenza di apertura, dell'attacco di Alex Kintner e della morte di Quint, mascelle ' le uccisioni sono in gran parte affari senza sangue in cui lo squalo è tenuto nascosto o relegato a brevi scorci da incubo.)

Mettendo a terra l'orrore ad 'altezza umana', ogni presa di panico da parte delle vittime di Lo squalo senza fiato o vittoria che i suoi eroi guadagnano sembra una delle nostre. La macabra morte del buon Samaritano nell'estuario avrebbe violato quel contratto che Spielberg aveva stipulato con il suo pubblico; sarebbe stato uno shock per lo shock. Una scusa per indulgere in un eccesso di sangue finto che non lascia nulla all'immaginazione e rischia tutto ciò che il film ha realizzato finora per riuscire come un capolavoro nella tariffa di studio basata sui personaggi.

mascelle è quella rara voce horror che è amata dai fan nonostante quanto sia diverso da un film horror. Certo, ha uccisioni memorabili e offre i brividi che ci si aspetta dal genere (non puoi pensare o vedere uno squalo senza anche associare istantaneamente il predatore all'apice a questo iconico successone). Ma l'indimenticabile tema di John Williams, o la scena del gioco d'ombre a tavola tra Brody e il figlio più giovane, o il famoso discorso di Indianapolis di Quint, quei ritmi sono spesso tra le prime cose che balzano alla mente dei fan quando pensano a questo classico del 1975, non necessariamente sangue e terrore.

Un uomo sanguinante e urlante, stretto nella bocca del suo assassino piena di denti simili a coltelli, trascinando un bambino in braccio, avrebbe fatto più male che bene per il progetto finale. È un momento memorabile, certo, ma non necessario.

Milla Jovovich Resident Evil 7

Come la gamba del buon samaritano in fondo a quell'estuario, questa scena cancellata da mascelle fu saggiamente lasciato sul pavimento della sala di taglio.



^