Interviste

James Gunn spiega come Harley Quinn di The Suicide Squad si confronta con le versioni passate

>

Le prime reazioni della critica a James Gunn's La squadra suicida stanno uscendo, e molti concordano sul fatto che il film è uno spettacolo violentemente meraviglioso che è sorprendentemente pieno di cuore.

Dopo la proiezione, SYFY WIRE ha preso parte a una tavola rotonda con Gunn, in cui il regista ha condiviso come si è avvicinato alla realizzazione del film, come si è particolarmente identificato con alcuni personaggi (sì, Polka Dot Man è uno di loro) e se King Shark è buono o no.

Nel La squadra suicida , in anteprima nelle sale e su HBO Max il 6 agosto, Gunn racchiude molti momenti inaspettati che senza dubbio sorprenderanno molti tra il pubblico: penso che le buone trame abbiano dei colpi di scena, ha detto. E a volte nei film, come in un dramma davvero serio, quei colpi di scena ci sono e dovrebbero essere sorprendenti. Ma allo stesso tempo, non sono così evidenti perché è una situazione più dolce.



Mellow è una parola che lo fa definitivamente non descrive La squadra suicida , che Gunn riconosce prontamente. Si trattava davvero di realizzare il film più grande e divertente che potessi, e di portare le persone in un viaggio che cambia di momento in momento e sorprende le persone con chi vive e chi muore.

Né Gunn né SYFY WIRE rovineranno chi vive e chi muore. In un certo senso, tuttavia, chi vive o chi muore nel film è irrilevante: ciò che risuona davvero nel film è il modo in cui Gunn ha sviluppato ogni personaggio.

Alla fine della giornata, tutto ciò che ho fatto riguarda i personaggi che cercano di connettersi e che hanno difficoltà a farlo perché io ho difficoltà a farlo, ha detto. E questi personaggi hanno un momento più difficile di chiunque altro io abbia mai scritto perché non solo hanno questi orribili retroscena per la maggior parte, ma hanno anche fatto scelte orribili nelle loro vite. E riuscire a trovare qualcosa di buono in tutto questo è il viaggio che mi emoziona di più.

La squadra suicida

Foto per gentile concessione di Warner Bros. Pictures/™ & © DC Comics

Prendi il tanto diffamato Polka Dot Man ( David Dastmalchian ), per esempio. In un mondo in cui i supereroi sono reali e i supercriminali sono reali, che un ragazzo si chiami Polka Dot Man e vada in giro con i pois sul suo costume sembra ridicolo, ha riconosciuto Gunn. Ma essere in grado di prendere quel personaggio che è molto più simile a me di Batman o Capitan America, e dargli una storia incredibilmente oscura in termini di come è diventato Polka Dot Man - è una storia orribile - stava dando un significato a qualcosa è incredibilmente stupido, e siamo tutti incredibilmente stupidi a modo nostro. E poter abbracciare l'umanità della nostra stessa oscurità e della nostra stessa stupidità.

Una delle performance di spicco del film è di Daniela Melchior, che interpreta il giovane Ratcatcher II. Ratcatcher II è diverso dagli altri membri della Task Force X in quanto è leggermente meno incasinata di tutti gli altri. È l'unico personaggio che ha accesso al suo cuore, ha spiegato Gunn. Per quanto mi riferisco alle qualità estranee o alla goffaggine di Polka Dot Man, mi riferisco anche agli elementi più umani di Ratcatcher II.

L'umanità di Ratcatcher II aiuta anche il pubblico a connettersi con lei, sebbene Gunn riconosca che il pubblico potrebbe connettersi meno con la sua facilità nel fare a pezzi le persone. Al suo interno, tuttavia, la capacità di Ratcatcher di vedere il bene negli altri, persino in King Shark, è ammirevole. è bravo? Gunn ha scherzato, parlando dello squalo papà-bod doppiato da Sylvester Stallone. È una specie di pesce.

La squadra suicida

Credito: Warner Bros.

Il pubblico e King Shark non sono gli unici ad avere un tempo più facile connettersi con Ratcatcher II. La sua relazione con Bloodsport [Idris Elba] è incredibilmente importante nel film. Probabilmente è la relazione principale nel film, ed è molto importante per me che non fosse una relazione romantica, ha detto Gunn. È lui che vede questo essere umano incasinato ma puro, e lo aiuta a connettersi a lei ma anche a connettersi con sua figlia, che tratta come una merda totale.

Anche personaggi iconici come Harley Quinn (Margot Robbie) intraprendono il loro viaggio personale La squadra suicida , anche se Gunn è pronto a sottolineare che Harley rimane nel suo nucleo ciò che è sempre stata. Penso che il modo in cui è stata originariamente scritta da Paul Dini nella vecchia serie animata fosse davvero chi è ancora oggi, ha detto. Non credo di discostarmi molto da questo. Possiamo vedere altri lati di lei, ma è sempre lo stesso personaggio che Paul ha creato. Ed essere in grado di tirare fuori tutto il caotico imbroglione di quel personaggio, che però sta ancora crescendo. Sta crescendo, sta facendo scelte che per lei sono salutari – probabilmente non sarebbero considerate salutari per noi – ma per lei sono sane.

E mentre Gunn si connette a tutti La squadra suicida personaggi in una certa misura, ce n'è uno che ammette è più simile a lui. Per me, La squadra suicida riguarda Amanda Waller, ha detto. È la vera antagonista in questo film, alla fine della giornata. Lei è il cattivo, il che è triste per me perché probabilmente sono più simile a lei perché sono quello che sta uccidendo tutti.

La squadra suicida sarà presentato in anteprima nelle sale e su HBO Max il 6 agosto 2021.



^