Esso

La It house era in realtà anche una casa stregata inquietante IRL

>

ATTENZIONE: SPOILER!

Pennywise terrorizza l'intera Derry, nel Maine, ma nel nuovo adattamento del romanzo horror di Stephen King Esso , la base operativa del clown è un vecchio edificio vittoriano abbandonato noto come Neibolt House. È qui che i bambini conosciuti collettivamente come The Losers' Club scoprono il male che si annida intorno a loro e alla fine affrontano il folle spirito clown in un'intensa resa dei conti.

Di fronte a un budget relativamente limitato di 35 milioni di dollari, il regista Andy Muschietti ha deciso che avrebbe dovuto suddividere la casa in più elementi. Ha costruito la facciata in un lotto abbandonato a Oshawa, in Ontario. Il seminterrato era un'azienda di imbottigliamento riproposta situata nelle vicinanze. E la stragrande maggioranza degli interni era una grande e vecchia casa in putrefazione nella periferia di Toronto, che era stata chiusa per decenni dopo aver servito come casa per madri single durante la Grande Depressione.



La casa stessa era inquietante anche prima che Muschietti e lo scenografo Claude Paré si mettessero al lavoro.

'Era tutto arricchito con dispositivi di sicurezza davvero strani e porte di metallo, che mimetizzavano completamente lo stile vittoriano originale, il che era favoloso', ha detto Paré. 'Sarebbe stato trasformato in condomini, quindi abbiamo avuto il permesso di rimuovere tutto ciò che non era periodo e trasformarlo in questo fantastico interno, con tutte le ragnatele, i detriti e le viti che crescono sui soffitti e sui mobili'.

di cosa parla 2001 un'odissea nello spazio?

La casa era infestata da diversi fantasmi... incluso l'irritabile vicino di casa, che fluttuava intorno al set come uno spirito malvagio vendicatore.

'La cosa peggiore era il vicino, che era un piantagrane', ha ricordato Muschietti. “In pratica voleva trarre profitto dalla nostra presenza, quindi ha reso le nostre vite impossibili. Accendeva il tosaerba ogni volta che sentiva rotolare. In realtà è stato arrestato ieri, lo stesso ragazzo, per aver disturbato la quiete durante una sparatoria nello stesso posto».

Il seminterrato di quella casa era in decomposizione e orribile di per sé, coperto di 'dipinti pazzi di mamme con i loro bambini e piccoli scoiattoli', ha detto Muschietti, ridendo. 'Nessuno voleva andare laggiù.'

Anche al piano di sopra era terrificante e inquietante. 'Abbiamo fatto a pezzi alcune porte di metallo, telai e pareti, e abbiamo scoperto sotto quella piccola nota spettrale che diceva 'Non avresti dovuto spostare tutto questo', ha ricordato Paré. 'E' stato davvero strano. Speriamo che nessuno venga maledetto dal farlo.'

La stanza dei pagliacci

Quando Muschietti si è seduto nella sala di montaggio per guardare un montaggio approssimativo del film, ha sentito che mancava un colpo durante le visite dei Losers al Victorian abbandonato. La soluzione? Aveva bisogno di più spaventi nella casa stregata. Così, a marzo, sei mesi dopo le riprese principali, Paré ha costruito una stanza aggiuntiva in un teatro di posa a Toronto - l'unico set costruito dopo le riprese iniziali - e l'ha riempita con le cose più spaventose a cui potevano pensare: più pagliacci.

Quando Richie (Finn Wolfhard) entra nella stanza, viene accolto da un cimitero da circo da incubo, pieno di pagliacci in decomposizione e posseduti che scherniscono il loro giovane visitatore pietrificato. La varietà sartoriale dei clown non faceva che aumentare il terrore.

'Andy aveva questo concetto che voleva avere pagliacci di tutte le epoche diverse nello stile e nella moda', ha detto Paré. «C'erano pagliacci veri e pagliacci finti. C'è stato molto lavoro da fare per vestire i manichini e metterci sopra delle teste con maschere e parrucche e così via. Alcuni di loro erano persone reali, quindi iniziano a muoversi come si vede nel film.'

I pagliacci non erano l'unico orribile svolazzo. Hanno costruito una bara, hanno realizzato vetrate personalizzate a tema clown e hanno persino affittato un organo per il giorno delle riprese.

la cisterna

Nel libro di King, i bambini si trascinano nelle fogne di Derry fino a quando non incontrano un grande vuoto nero, che funge da portale per una dimensione diversa. Ma come dice Paré, 'questo non piace a nessuno a meno che tu non sia Charlie Rose', quindi il team ha dovuto trovare una nuova forma per la tana di Pennywise dall'altra parte del 'macroverso', un termine coniato da King l'universo interconnesso in cui si svolgono le sue storie.

Rick e Morty nell'astronave

'Concettualmente, volevo mantenerlo più radicato e reale', ha detto Muschietti. 'Quindi, invece di addentrarmi in un folle mondo di fantasia, ho deciso di creare un luogo fisico avvincente e surreale, ma ancora radicato'.

C'è stato un altro impulso per fare il cambiamento: il budget. Poiché il film aveva un budget relativamente basso di 35 milioni di dollari, Muschietti ha suggerito, scherzando solo a metà, che 'la creazione di quel mondo avrebbe probabilmente risucchiato tutti i soldi dagli effetti digitali'.

Avendo deciso effetti più pratici e fondati, Muschietti e Paré si sono messi al lavoro. Dopo aver scambiato idee e progetti, hanno inventato una vecchia cisterna umida, che i bambini avrebbero incontrato dopo aver attraversato le lunghe e labirintiche fogne sotto casa. Poiché non era nel libro, c'era più libertà di immaginare nuove rughe della storia e applicarle al design del set. È stata una costruzione impressionante anche con restrizioni di budget, arrivando a 36 piedi di altezza in studio.

'Dopo l'uragano Katrina, si poteva vedere ovunque in città, c'erano filigrane ovunque, segni di fosfato bianco, e l'ho introdotto nella cisterna', ha spiegato Paré. 'Per ottenerlo correttamente, devi usare un laser che ruota intorno. Tracci una linea ovunque. Dentro il carro. Fuori dal carro. Sul mucchio di vestiti. Sulla parete di fondo. E sui tubi. Vedrai che ci sono filigrane che sono perfettamente allineate in modo molto specifico anche se gli oggetti sono obliqui, angolati o morbidi.'

Cisterna Pennywise

Il mucchio galleggiante di bambini (e vestiti)

Pennywise mangia i bambini, ma come un commensale attento al peso che strappa la pelle al pollo, non consuma i loro vestiti. I fili rimanenti si accumulano in ordine cronologico inverso, una specifica che ha guidato la scenografia di Paré.

'Dato che ha iniziato a uccidere le persone secoli fa, i vestiti in fondo sarebbero marci, un mucchio di vestiti davvero scuri', ha spiegato. «Tutto lì sarebbe davvero vittoriano, con un po' di fronzoli o qualcosa del genere. Quindi, man mano che sali, sarebbe un abbigliamento più moderno. Sarebbe più colorato.'

Più significativa era la riserva di bambini che Pennywise aveva galleggianti al centro della cisterna. Il vortice dei bambini morti è stata anche una creazione nata dall'immaginazione combinata di Muschetti e Paré, con 'una metafora fluttuante per morire', secondo il regista.

dottore che stagione 13 2018

'È una visione che sfida così tanto la fisica, molto surreale e terrificante allo stesso tempo, perché sai che tutti quei galleggianti sono bambini morti', ha detto. 'C'è una strana qualità di giostra in esso, che si aggiunge alla contorta oscurità di esso. È qualcosa che i bambini fanno molto, giocando. Nel momento in cui vedono un bastone, gli corrono subito intorno in cerchio».

Una volta che l'idea è stata stabilita, Paré ha dovuto dedicarsi alla logistica. 'Ci sono state conversazioni su quanti corpi avrebbero fluttuato, conversazioni anche sulla velocità [alla quale] i bambini stavano girando'.

Alla fine decisero che ci sarebbero stati abbastanza bambini per scioccare lo spettatore, ma neanche lontanamente il valore di secoli di cadaveri di bambini. Quella decisione avrebbe quindi informato un punto della storia minore.

'Non volevamo superare un anno [vale a dire i bambini], perché tutti i bambini che sarebbero stati morti sarebbero stati mangiati nei 27 anni in cui Pennywise era via', ha detto Paré. 'Quindi i ragazzi di quell'epoca sono fondamentalmente una riserva per i prossimi 27 anni.'

Un'inquadratura tagliata dal film mostrava uno sguardo dall'alto verso il basso del vortice galleggiante, completo dei bambini mangiati durante il film che galleggiavano sopra. Il film aveva già abbastanza paura e con oltre $ 200 milioni al botteghino in appena una settimana, Muschietti avrà probabilmente più soldi per creare una festa della paura ancora più coinvolgente per il sequel.



^