Riflettore

Star Wars: Il Risveglio della Forza è quello che speravamo? Ecco la nostra recensione senza spoiler

>

Il 2015 è stato l'anno di Star Wars: Il Risveglio della Forza anticipazione. Nessun film nella memoria recente ha reso il pubblico allo stesso tempo eccitato e terrorizzato da una possibile esperienza visiva rovinata a causa degli spoiler.

Vi sentiamo, lettori di Blastr.

Anche noi abbiamo vissuto nel timore che eventuali perdite di rischio professionale apparissero al di fuori della zona 'sicura' di trailer, interviste e clip ufficiali. E per questo, Editor at Large Aaron Sagers e Redattori collaboratori Tara Bennett e Matthew Jackson , che hanno visto Star Wars: Il Risveglio della Forza , stanno fornendo le loro prime reazioni al film senza spoiler. Avremo una discussione separata, comprensiva di spoiler, del film più avanti. Per ora passo alla discussione.



Reazioni:

Tara Bennet: La macchina dell'hype che circonda Star Wars: Il Risveglio della Forza è probabilmente come nulla che abbiamo mai visto prima nella storia del marketing cinematografico, ma impallidisce assolutamente in confronto alle colossali aspettative del pubblico che vibrano attorno a questo film. Con quel tipo di tremenda pressione, la domanda è diventata: è possibile che il regista J.J. Abrams per fare un Guerre stellari film che non appassirà immediatamente sotto un esame anche casuale?

Sì, è possibile, perché J.J. appena tirato via. Lo ha fatto facendo un Guerre stellari film che ruota attorno a una storia e a personaggi, vecchi e nuovi, che ti fanno tornare a interessarti. Abrams e la compagnia si sono assicurati che tutto ciò che accade in Il Risveglio della Forza è legato ai battiti emotivi di base e all'eredità mitologica che è profonda per i fan cresciuti negli episodi IV, V e VI. I volti familiari ritornano e operano in base a come li conosciamo e li amiamo. Nuovi personaggi come Rey, Finn e persino BB-8 hanno uno scopo emotivo invece di funzionare come vetrinistica come i personaggi hanno fatto nei prequel. Conosciamo e amiamo i nuovi ragazzi come abbiamo fatto con Han, Luke e Leia e ci ritroviamo con una nuova famiglia di personaggi che non vediamo l'ora di seguire nelle loro avventure.

Abrams e i co-sceneggiatori Lawrence Kasdan e Michael Arndt ottengono anche l'equilibrio incredibilmente difficile di onorare il passato, ma non a spese di tracciare un nuovo futuro. I fan della vecchia scuola si divertiranno nella moltitudine di momenti che suscitano un'euforia nostalgica, ma tutti verranno travolti dai nuovi problemi che la Repubblica deve affrontare sotto il controllo del Primo Ordine. E i tuoi occhi non si trascineranno dal tentativo di navigare nella politica da coma dei prequel. Star Wars: Il Risveglio della Forza non è solo un servizio di fan, è una grande narrazione e realizzazione di film che resuscita il franchise. L'intero cast è impegnato, avvincente e sta vendendo l'inferno di questo nuovo capitolo. Per quanto riguarda i crediti, ho avuto il mio miracolo simile a un Grinch quando il mio cuore cinico e rimpicciolito dal prequel si è magicamente gonfiato di nuovo di tre dimensioni per il franchise che ha definito gran parte della mia infanzia fino all'età adulta.

Matteo Jackson: OK, ammetto in anticipo che, dal momento in cui è iniziata la scansione del testo, ero in uno stato di euforia emotiva quando si è trattato di questo film, quindi prendi tutto ciò che dico con le pinze. L'idea stessa di vedere un nuovo Guerre stellari Il film, con tutte le trappole stilistiche che comporta, è stato inebriante per me sin da quando ho visto il primo trailer, quindi sono stato rapito dalla colonna sonora di John Williams dal primo fotogramma.

musical sulla danza dei vampiri
Detto questo, quando ho dovuto confrontarmi con la storia di questo film, in particolare quando l'ho masticato mentre tornavo a casa dalla mia proiezione, ho scoperto che amo davvero il film anche con i paraocchi nostalgici tolti. C'è una purezza in questo film, e deriva, come ha detto Tara, dall'abbracciare sia il passato che il futuro. I nuovi personaggi non sembrano cloni che replicano vecchi temi (anche se ci sono, come con tutti Guerre stellari film, quei vecchi schemi familiari di Joseph Campbell), e i vecchi personaggi non si sentono mai come se fossero lì solo per 'Ehi, ti ricordi di me?' momenti di nostalgico divertimento. Penso che ciò che mi ha colpito di più del film, tuttavia (e entreremo in un territorio più spoiler con questo in pochi giorni) è quanto bene il film usi il fattore nostalgia che è così inerente al motivo per cui siamo tutti così entusiasti di propellere la storia in avanti. Abbiamo visto tutti i trailer in cui Kylo Ren parla direttamente al casco fuso di Darth Vader, e tutti abbiamo avuto il momento in cui ci siamo resi conto di quanto sia meta-testuale, ma il film finale prende queste idee e le spinge oltre, creare un mondo in cui i Jedi sono quasi un mito e i giorni senza l'oppressione degli assaltatori sono tutt'altro che un sogno. Molti di noi non riescono a ricordare un momento in cui non abbiamo avuto Guerre stellari nelle nostre vite, e nemmeno questo film, quindi perché non usarlo per raccontare il prossimo capitolo? Questo è un Guerre stellari storia che si appoggia pesantemente a ciò che è venuto prima, ma nel processo riesce in realtà a sforzarsi nel futuro. È qualcosa che non pensavo si potesse fare, e sono ancora così impressionato da come è stato raggiunto. Aaron Sager: Sono cresciuto parte del primo Guerre stellari generazione. Anche se da bambino ho avuto molti amori per la cultura pop, niente ha superato Guerre stellari . Ha definito gran parte del mio giovane mondo e nel corso degli anni è rimasto un grande amore e ha persino contribuito alla carriera nei media dell'intrattenimento che alla fine ho perseguito.


E stasera, ho visto un nuovo Guerre stellari film in una prima proiezione come parte del mio lavoro. Questo mi fa impazzire.

Sto scrivendo questo meno di due ore dopo i titoli di coda e lo sto ancora elaborando. ricordo di aver amato Guerre stellari così tanto che mi sono convinto La minaccia del Fantasma è stato bello nei momenti immediatamente successivi alla proiezione della serata di apertura nel 1999. È diventato più difficile evocare quella speranza con i due successivi episodi prequel, e mentre non ho mai smesso di preoccuparmi Guerre stellari , ho perso la fiducia in qualsiasi nuovo film che catturasse lo spirito della trilogia originale.

Ma posso dire con sicurezza che la Forza si è risvegliata con una nuova speranza.

Questo è un Guerre stellari episodio che evoca lo spirito, l'umorismo, l'avventura e l'emozione (come in, molte sensazioni) dei primi tre. Lo fa non basandosi esclusivamente sui personaggi e sui temi di Una nuova speranza , ma basandosi su di essi.

Vedere personaggi familiari è sicuramente un punto di forza per Il Risveglio della Forza , e consegna. J.J. Abrams (e Lawrence Kasdan e Michael Arndt) mi permettono di festeggiare e commiserarmi con i vecchi amici. Ma mi hanno anche fatto interessare con successo ai nuovi volti di questa galassia con una storia che rievoca ma guarda avanti. Rey e Finn sono eroi simpatici e realizzati brillantemente, e BB-8 è degno dei riflettori che il piccolo droide ha goduto. Poe è un figo divertente, anche se non ce n'è abbastanza. Il generale Hux è un cattivo imperiale di prim'ordine (che il mio collega Lucas Siegel ha scherzato dopo la proiezione era 'Tarkin it up'). Kylo Ren è un cattivo interessante che è capriccioso, petulante e rude, e aggiunge un'intrigante complessità al Lato Oscuro.

In realtà, al di sotto di tutte le esibizioni, c'è un'energia palpabile per cui queste persone - incluso Harrison Ford - sono entusiasti di essere qui. Ciò si presenta in un modo che purtroppo raramente ha fatto con i prequel.

Per quanto riguarda la Forza risvegliata e il Lato Oscuro, Episodio VII restituisce il mistero all'energia che scorre attraverso tutte le cose. Sembra di nuovo vivo, come un potere che può essere imbrigliato, non domato. Il mistero del Guerre stellari universo ritorna anche alla grande; questa galassia sembra ancora una volta vissuta (e, fedele alla mia speranza, non sembra eccessivamente CGI) ed è una festa di personaggi colorati che non sempre fanno molto (a volte semplicemente occupano lo sfondo), ma che mi prendono in giro nel pensare a tutti i mondi e le storie secondarie che esistono molto, molto lontano.

Non è un film perfetto. Ci si sente molto come Episodio IV - Una Nuova Speranza -- non è una sorpresa, e non è esattamente una cosa negativa, anche se non è nemmeno la cosa più nuova. La struttura a volte è goffa (proprio come nella trilogia originale). Ci sono punti o fili della trama traballanti che, come quelli di Poe, sembrano gestiti in modo goffo. Mentre la maggior parte dei cenni ai vecchi film funzionano, ce ne sono stati alcuni che sembravano calzati. Ma il punto più importante per me qui è che devo pensare alle cose che non hanno funzionato, e sono ancora eclissate da ciò che mi è piaciuto . E sono francamente entusiasta di quanto di questo film non avessi visto nel materiale di marketing, quindi un'avventura incontaminata si è presentata davanti a me.

battaglia dei pianeti fenice

Il Risveglio della Forza è un Guerre stellari film che sembra giusto, ed è sicuramente una continuazione di Il ritorno dello Jedi . Non sono sicuro se mi fido abbastanza di me stesso da dire che ne sono innamorato, ma sono decisamente profondamente innamorato e mi sto muovendo verso l'innamoramento.



^