Il Ritorno Dei Morti Viventi

Il Blu-ray di Shout Factory per Il ritorno dei morti viventi è la versione definitiva?

>

Con una versione ufficiale e deluxe di Scream Factory del classico zombie del 1985, Il Il ritorno dei morti viventi , in uscita il 19 luglio 2016 e le prime copie già nelle mani dei super fan, ti starai chiedendo: vale la pena immergersi e acquistare di nuovo?

Ammettiamolo, se stai leggendo un articolo sulle uscite definitive di film cult, è probabile che tu abbia già una collezione di schlock in cui il fan medio dei film annegherebbe. E se ami Il ritorno dei morti viventi quanto me, probabilmente hai già almeno tre copie del film.

Quindi, la prima domanda è facile: il Blu-ray di Scream è l'edizione definitiva di Il ritorno dei morti viventi ?



Non.

Ma questa versione di Scream Factory è , senza dubbio, la migliore versione di Il ritorno dei morti viventi che è mai stato rilasciato da un lungo tratto da un punto di vista visivo. E, francamente, considerando che una versione migliore potrebbe non essere mai pubblicata, saresti pazzo a non prenderla.

Scaviamo un po' più a fondo e parliamo del bene e del male in questa versione in modo che tu possa decidere da solo se questo vale i tuoi sudati shekel.

LE VISUALIZZAZIONI

La rappresentazione teatrale di Il ritorno dei morti viventi arriva a questa edizione come una scansione 1,85:1 2K dell'interpositivo. Subito, sai cosa sto per dire: dov'è il negativo originale? E, per quanto ne so, è là fuori. E la parte più snob di me dice che, senza un Dan O'Bannon vivo che respira per supervisionare la creazione di un nuovo negativo/supervisionare eventuali correzioni di colore, una scansione 2K dell'interpositivo non sarà mai perfetta.

Ma lascia che te lo dica, amico mio, sembra davvero fantastico. Sono finiti i problemi di contrasto che affliggono la versione MGM e i problemi di DNR sul Second Sight Blu-ray sono praticamente inesistenti. Se sono davvero, veramente cercandolo, direi che la scena nella casa del generale sembra avere una riduzione del rumore. Forse.

immagine della famiglia addams
Ingrandire

Immagine da Second Sight Blu-ray, per gentile concessione dell'utente Wernski on Raggio blu

Ingrandire

Immagine dal blu-ray di Scream Factory, per gentile concessione dell'utente Wernski su Raggio blu

Il miglioramento più grande sono in realtà le sequenze notturne, il che è un'ottima notizia considerando che la maggior parte delle Il ritorno dei morti viventi è ambientato di notte, e gran parte di esso all'aperto. I neri qui sono più profondi e veri di come li ho visti. La chiarezza e la nitidezza dell'immagine sono anche le migliori di tutti i tempi per il film. E non dimenticare quella grana della pellicola, che è semplicemente deliziosa.

Il che è tutto per dire che, mentre un giorno potrebbe uscire una scansione 4K del negativo originale e migliore di questa versione, per ora questo è buono come Il ritorno dei morti viventi sta per guardare. E sembra fantastico.

L'AUDIO

Scream ha incluso più tracce audio in inglese, inclusa una traccia stereo 2.0 DTS e il precedente MGM 5.1 DTS-Master Audio. Ma la traccia nuova di questa versione è la traccia originale mono 2.0 DTS-Master Audio. Questo audio include tutta la musica originale del film, ad eccezione di Dead Beat Dance di The Damned e le voci originali degli zombi, in particolare quella di Tar Man's.

La buona notizia è che questa nuova traccia è chiara come il cristallo e suona alla grande. La cattiva notizia è che siamo ancora a corto di quella traccia di The Damned. Per i completisti, questo potrebbe essere un rompicapo e si distingue come l'altra notevole limitazione di questa versione di Scream che impedisce che sia una versione definitiva da qui a per sempre.

DIARIO DEL CAPITANO: I SUPPLEMENTARI

Ci sono una serie di nuovi commenti e funzionalità in questa presentazione a doppio disco di Il ritorno dei morti viventi .

Oltre ai commenti precedenti con Dan O'Bannon e una traccia precedente con il cast e la troupe originali, ci sono due nuove tracce di commento: una con Gary Smart (co-autore di La storia completa del ritorno dei morti viventi ) e Chris Griffiths, e l'altro con gli attori Thom Mathews, John Philbin e il Make-up Effects Artist, Tony Gardner. Il precedente è più la prospettiva di un fan, pieno di curiosità oscure e fatti divertenti. La seconda traccia è, allo stesso modo, molto all'interno del baseball e fatti sulla produzione. Se desideri più informazioni che puoi ottenere, è divertente, ma qui non stiamo reinventando la ruota dei commenti.

Molto più interessanti sono le nuove funzionalità. 'The FX of the Living Dead', ad esempio, racconta il famigerato e difficile processo di lavorare con Dan O'Bannon con un budget limitato. Un sacco di fatti divertenti su come sono stati portati in vita gli effetti zombi. Uno dei fatti che preferisco di questa featurette, però, è che gli extra zombie sarebbero stati pagati di più se avessero mangiato veri cervelli crudi di agnello che sono stati portati sul set. Un sacco di cose buone, però.

C'è anche un breve episodio di Il terreno consacrato dell'orrore con Sean Clark, che è di circa 10 minuti di rivisitazione degli esterni. Purtroppo, il mondo ha continuato a girare e la maggior parte di quei luoghi di ripresa non sembra più come una volta.

Ma la featurette migliore è sicuramente Party Time: la musica del ritorno dei morti viventi , che include interviste con consulenti musicali, Budd Carr e Steve Pross, insieme agli artisti della colonna sonora Dinah Cancer (45 Grave), Chris D (The Flesh Eaters), Roky Erickson, Karl Moet (SSQ), Joe Wood (TSOL), Mark Robertson (Tall Boys) Più i musicisti Greg Hetson (Circle Jerks) e John Sox (The FU's, Straw Dogs). Questa è più una lezione di storia sul punk rock dell'epoca, chi erano gli artisti, come funzionano le licenze e quanto sia terribile la disco. Per tutti coloro i cui gusti musicali sono stati plasmati guardando Il ritorno dei morti viventi (sarei io), è un vero piacere ascoltare le storie dietro le canzoni e gli artisti.

D'altro canto, c'è un certo dibattito su un supplemento: l'impronta del lavoro di Il ritorno dei morti viventi . Dal momento che si tratta di una stampa di lavoro, sai che non avrà un bell'aspetto, ma la presentazione è semplicemente terribile. E, presumibilmente, ci sono versioni migliori disponibili, di proprietà di entrambi Ritorno gli stessi attori e il regista, la vedova di Dan O'Bannon. Non posso confermarlo per te, ma anche la possibilità di una stampa di lavoro migliore rende me, un archivista certamente molto pazzo, un po' deluso dal fatto che questa già grande edizione avrebbe potuto essere un po' migliore.

PENSIERI FINALI

L'uscita in Blu-ray di Scream Factory di Il ritorno dei morti viventi è il più vicino a un rilascio perfetto come non c'è mai stato. In effetti, mi sento sicuro di dire che, escludendo una scansione 4K del negativo originale che include tutta la musica originale, non avrai mai più bisogno di un'altra edizione di questo film. Quindi, a meno che tu non sia Dan O'Bannon risorto dalla tomba per gridare che non tutto è assolutamente perfetto, direi che è tempo di festa.

Il ritorno dei morti viventi uscirà il 19 luglio 2016.



^