Opinione

L'innovazione di Final Fantasy VII Remake

>

Non è un segreto che la nostra attuale cultura pop e il panorama dei media siano ossessionati dalla nostalgia. Ovunque guardi ci sono reboot, remake e sequel. A volte è perché i creatori vogliono un'altra possibilità per fare le cose meglio ( ehm , Percy Jackson) o a volte è perché vogliamo tornare a quei tempi e sentimenti senza complicazioni che abbiamo avuto da bambini quando è uscito l'originale ( Jumanji , può essere? Chiunque?). Ma a prescindere dal ragionamento, il fatto è che siamo più ossessionati che mai dal riportare in vita le nostre storie preferite.

Alcuni sforzi hanno più successo di altri, ma la maggior parte lo è bene e noi, come pubblico, siamo generalmente felici di rivedere alcuni dei nostri vecchi preferiti. Cosi quando Final Fantasy VII: Remake ( FFVIIR ) è stato annunciato nel 2015, le persone erano a dir poco entusiaste. C'erano state voci (e in realtà un annuncio ufficiale) di un remake dell'iconico gioco Square Enix fin dai primi anni 2000, ma questo era reale e il gioco era effettivamente in produzione.

Spoiler per Final Fantasy VII e il suo remake in tutto.



Nell'originale, pubblicato nel 1997, seguiamo l'ex SOLDATO Cloud Strife mentre si unisce a un gruppo di eco-terroristi chiamato AVALANCHE come mercenario per salvare il pianeta dalla malvagia società Shinra e poi da Sephiroth, un ex Shinra geneticamente potenziato SOLDATO deciso a vendicarsi sul pianeta per molte ragioni. È una storia complicata, ma i fatti sono che a causa di PTSD, Cloud ha effettivamente creato una nuova personalità per se stesso combinando parti della sua vita e quella del suo vecchio amico e superiore, un SOLDATO per Shinra di nome Zach Fair che è morto cercando di salvare Cloud vita prima dell'inizio del gioco. I fatti sono che Aerith Gainsborough viene uccisa da Sephiroth a metà del gioco. Tifa Lockhart, amica d'infanzia di Cloud e membro di Avalanche, deve salvare Cloud e riportarlo in sé in modo che possa combattere Sephiroth quando conta di più.

pugno di ferro stagione 2 episodio 7

Le clip che il team ha condiviso all'inizio mostravano sequenze simili al gioco originale, ma realizzate utilizzando tutta la tecnologia attuale. Era solo un remake dell'originale, pensavamo, un nuovo look per un vecchio gioco.

come sarebbe il mondo se tutto il ghiaccio si sciogliesse

Ma il team di Square Enix ci ha ingannati tutti. ci aspettavamo Final Fantasy VII ancora. Ma quello che gli scrittori Kazushige Nojima, Motomu Toriyama, Hiroaki Iwaki e Sachie Hirano ci hanno dato è stato un remake letterale, un rifacimento. Ci sono certi Fantasia finale verità che esistono nel remake, ovviamente. Nel FFVIIR , Cloud è ancora un mercenario che soffre di PTSD, un ex SOLDATO che lavora con AVALANCHE, incontra ancora Aerith, ricorda ancora la sua vecchia città Nibelheim e seduto con Tifa sulla torre dell'acqua. La storia progredisce tanto quanto l'originale... fino a quando non lo fa. In parte è che il gioco stesso è solo un remake di un pezzo dell'originale: è solo la parte della storia che accade a Midgar, per consentire una più completa realizzazione della narrativa dell'intera squadra. Ciò significa anche che Sephiroth si presenta molto prima nel Remake rispetto all'originale, dove è più uno spettro di cui si parla nella sezione Midgar che in qualsiasi altra cosa. Ma poi ci sono altre novità.

Il primo segno di qualcosa di drastico è l'apparizione di figure simili a Dissennatori nel Capitolo 2 quando Cloud incontra Aerith per la prima volta - dopo il primo assaggio di loro e poi la prima volta che li combatti, non siamo sicuri di quale sia l'obiettivo . Sembra che a volte siano dalla tua parte e altre che combattano contro di te.

FF7R sussurra

Credito: Square Enix

Si scopre che questi fantasmi, questi spettri, questi sussurri, sono arbitri della storia. Sono i rappresentanti del canone. Il vero scopo dei sussurri è qualcosa che il giocatore non realizzerà fino a quando non sarà entrato nel gioco. Sono lì per mantenere la storia così com'è, per consentire ora qualsiasi modifica alla narrativa originale, per riportare te e i personaggi intorno a te nella storia dell'uscita del 1997. Ma quando fanno la loro ultima resistenza, quella nave ha navigato da tempo.

squali con laser in testa

La narrazione in un videogioco è una proposta interessante: come giocatori, non dobbiamo essere partecipanti passivi. Possiamo essere attivi quanto il codice ci permette di essere. In un gioco come Witcher 3 , dove le tue decisioni cambieranno i punti della trama e i finali che otterrai, è emozionante. FFVIIR lo porta ad un altro livello coinvolgendo noi e la nostra relazione con il testo sacro dell'originale all'interno del gameplay stesso. Perché siamo così in debito con la storia che è stata? dovremmo esserlo?

Ciò che lo rende così incredibile non è solo aumentare il potenziale narrativo della storia oltre 20 anni dopo l'uscita originale, ma incoraggia anche la conversazione su cosa significhi canon. Abbiamo questa ossessione per il canone — giornalista James Whitbrook ne ha scritto magnificamente qualche mese fa – e come siamo troppo annebbiati dalla pignoleria dei fatti o dall'impegno in una storia specifica per impegnarci con ciò che potrebbe essere una narrazione. FFVIIR rinvigorisce parte di quella conversazione ammettendo che non esiste una sola storia per i nostri personaggi preferiti. Non c'è una verità. Ci sono molteplici verità e molteplici iterazioni e cosa significano dipende da noi. Il capitolo finale del remake si chiama 'Destiny's Crossroads', il che implica che le scelte verranno fatte e quelle scelte contano.

La grande battaglia finale in FFVIIR non è solo combattere Sephiroth, ma combattere la nostra fede nella santità del canone. Combattiamo letteralmente queste rappresentazioni digitali dell'impegno nei confronti del vecchio, e non è fino a quando non le sconfiggiamo che Cloud può continuare a combattere Sephiroth. I gamemaker hanno detto che puoi giocare di nuovo nei panni di Cloud, ma tu volere interroga il tuo rapporto con la sua storia quando lo fai.

Alla fine, sembrano esserci importanti ramificazioni dei cambiamenti nella storia di Cloud in FFVIIR , il più grande è che Zack Fair è sopravvissuto in qualche modo, in qualche tempo, in qualche mondo. La parte successiva del remake non è più qualcosa che possiamo conoscere; è qualcosa da indovinare, su cui teorizzare, qualcosa con cui cresceremo e che idealmente sceglieremo ancora dentro di noi. Lo spirito del Remake è che ci offre una nuova storia all'interno di un quadro familiare. È eccitante e confortevole. È un posto che conosciamo e non lo sappiamo. Il miglior tipo di arte è spesso una conversazione tra l'artista e il pubblico, ed è questo il remake.



^