Spazio

Se potessi sopravvivere a un buco nero, dove andresti a finire?

>

Da quando sappiamo che esistono buchi neri, ci sono state speculazioni (alcune delle quali sembrano fantascienza) su dove saresti finito se fossi riuscito a uscire vivo dall'altra parte di un buco nero. Proxmia Centauri? L'altro lato dell'universo? tatooine? Narnia?

Finire in un altro regno che esiste davvero—scusa, Tatooine—potrebbe non essere così inverosimile se i buchi neri sono in realtà dei wormhole verso luoghi che gli umani non potrebbero mai sperare di raggiungere con un'astronave, a meno che non potessimo trovare un modo per rimanere in vita mentre viaggiamo a la velocità della luce. Potrebbero essere vicoli ciechi. Possono portare a buchi bianchi, un'esplosione cosmica del passato. Potrebbero anche essere portali per un altro universo (Narnia?).

Supponendo che non verrai fatto a pezzi dall'inimmaginabile gravità di un buco nero e in qualche modo riuscirai ad arrivare dall'altra parte, potresti finire in un Farscape tipo di situazione in cui sei improvvisamente caduto in un'altra galassia o addirittura nell'universo. Com'è possibile? Persino Einstein aveva idee su di loro che gli turbinavano nel cervello quando iniziò a teorizzare i ponti verso altri mondi con il fisico Nathan Rosen . Il problema è in realtà ottenere prove per questo. Nemmeno la luce può sfuggire alla gravità di un buco nero, quindi non può esserci niente prove fotografiche che qualcuno sia effettivamente arrivato dall'altra parte.



Se finisci su una nave vivente con un serraglio di alieni che non hai mai visto in vita tua, trova un modo per trasmettere un messaggio sulla Terra e faccelo sapere.

I buchi bianchi sono un'altra possibilità. Questa era una teoria proposta per la prima volta dal cosmologo russo Igor Novikov , che ci credeva un buco nero potrebbe essere un gateway per un buco bianco che esiste nel passato e permette alla materia e alla luce di uscire, ma non di entrare. Quindi è essenzialmente l'opposto di un buco nero. Più di recente, gli scienziati sono stati, almeno in teoria, a caccia di buchi bianchi. Invece del collasso di un buco nero, le informazioni sarebbero uscite dall'altra parte a causa di un rimbalzo quantico. Anche Stephen Hawking credeva che le particelle e le radiazioni si allontanassero dai buchi neri, anche se ciò significa che alla fine si vaporizzano.

Forse i buchi neri sono solo vicoli ciechi nello spazio. Per quanto ne sappiamo, e non ne sappiamo molto, potrebbero non portare da nessuna parte. Il più recente Teoria del firewall AMPS è un'ipotesi che utilizza la meccanica quantistica per trasformare l'orizzonte degli eventi in un gigantesco firewall che brucia istantaneamente qualsiasi cosa osi entrare. Sfortunatamente, questo stravolge la teoria della relatività generale di Einstein perché chiunque attraversi presumibilmente non sentirebbe l'intensa gravità. Inoltre, un firewall che brucia le cose e non lascia traccia significa che le informazioni, che secondo Einstein non possono mai essere perse, ora possono essere perse.

Dove pensi che andresti a finire se riuscissi a vedere l'altro lato di un buco nero tutto intero? Dopo la possibilità di essere dilaniata dalle forze gravitazionali o semplicemente bruciare in pochi secondi, Narnia non suona così male.

(attraverso LiveScience )



^