Nintendo Switch

Hyrule Warriors: Age of Calamity porta recensioni contrastanti e confronti con 'Breath of the Wild'

>

Tre anni dopo il quasi universalmente acclamato La leggenda di Zelda: Respiro della foresta , Nintendo sta riportando i giocatori a Hyrule, per un prequel ambientato un secolo nel passato, esplorando l'importantissima 'Calamità' che ha colpito il regno e ha portato alla qualità di ricerca del gioco del 2017, mentre i giocatori lentamente ricostruivano ciò che era successo .

Hyrule Warriors: Age of Calamity apre il mondo di questo gioco, consentendo ai giocatori di giocare molto di più di Link, mentre si fanno strada attraverso centinaia di nemici, per gentile concessione del Dynasty Warriors franchise a cui appartiene questo gioco. È il seguito di Koei Tecmo's Guerrieri di Hyrule , un gioco d'azione mescolato nel più ampio universo di Zelda , con il gioco del 2020 che segue un percorso simile a quello del 2014 - concentrandosi solo specificamente su Respiro del selvaggio e incorporando il suo impressionante elenco di personaggi.

E anche se non sta raggiungendo le brillanti vette delle recensioni del suo diretto predecessore, Respiro del selvaggio portando un Punteggio medio favorevole del 97 percento su Metacritic, consolidandolo come il più grande gioco per Nintendo Switch di tutti i tempi finora — Età della calamità sta già facendo meglio del suo predecessore tematico, attualmente valutato a 79 percento punteggio medio rispetto a Guerrieri di Hyrule : Edizione definitiva 'S 78 percento .



Mentre la maggior parte dei revisori ha apprezzato lo stile musou del gioco che consente ai giocatori di eseguire mosse epiche su scala più ampia con alcuni dei loro personaggi preferiti che altri Zelda potrebbero non rendere giocabili, alcuni hanno lamentato l'opportunità persa di fare qualcosa di più interessante e originale con la narrazione, un po' una delusione per un gioco che avrebbe dovuto servire come predecessore Respiro del selvaggio .

E mentre alcuni dettagli sono ancora sotto embargo, ecco una raccolta accuratamente curata di ciò che i critici hanno da dire sul gioco, che uscirà il 20 novembre.



^