Fantasmi

Come la tua mente può indurti a pensare di aver visto un fantasma

>

Secondo il Pew Research Center, Il 18% degli adulti negli Stati Uniti riferisce di aver visto o essere stato in presenza di un fantasma . Questi numeri, presi nel 2015 da un campione di poco più di 2.000 partecipanti, indicano che uno su cinque di voi ha avuto un'esperienza che consideri un incontro spettrale. Un quinto di noi vive a Bly Manor? Qual è l'accordo?

Diciamo subito questo: non è convinzione di questo autore che i fantasmi esistano. Non ci sono prove valide e verificabili dell'esistenza di un'anima eterna o di un aldilà di alcun tipo, un prerequisito per l'esistenza degli spiriti in visita.

Tuttavia, ciò non mi ha impedito, a volte, di vedere le cose con la coda dell'occhio, sentire le risate o parlare di voci invisibili, o sentire una presenza quando non c'era nessuno. Eppure, nonostante un forte scetticismo sul soprannaturale, faccio fatica a non correre di notte su per le scale del seminterrato o a controllare dietro la tenda della doccia. Mi sono sempre chiesto cosa farei se trovassi qualcuno, o qualcosa, lì.



Queste esperienze, mentre interpretati in modi diversi a seconda della demografia e delle culture , sono quasi universali. La variazione nell'interpretazione di questi eventi offre due possibili soluzioni: o i fantasmi sono reali e sono diversi, a seconda delle linee locali o culturali, o siamo noi quelli che sono diversi, e stiamo inventando collettivamente queste esperienze da fenomeni singolari. La domanda quindi non diventa se i fantasmi esistono (qualcosa di improbabile ma probabilmente alla fine inconoscibile) ma cosa sta succedendo nelle nostre menti per convincerci, anche solo nei nostri cuori segreti, che lo fanno?

Ci sono un certo numero di cose diverse che accadono nella tua mente e nel tuo corpo che si traducono nel vedere, ascoltare o percepire una presenza ultraterrena, ma tutte più o meno si ricollegano a un processo primario: l'abilità (o incapacità del cervello, come nel caso può essere) discriminare tra stimoli interni ed esterni.

FANTASMI DALL'INTERNO DELLA MACCHINA

Vedere un fantasma, l'immagine di una persona che a detta di tutti non è effettivamente lì ed è molto probabilmente deceduta, si adatta a quasi tutte le definizioni di allucinazione. Sia le allucinazioni visive che quelle uditive, che spiegherebbero sia la vista di fantasmi che l'udito di voci maligne, sono fortemente correlate con la schizofrenia. Questo non vuol dire che tutti coloro che sperimentano questo tipo di allucinazioni abbiano la schizofrenia o qualsiasi altro disturbo del cervello. Tutti i tipi di persone sperimentano allucinazioni. Ciò che suggerisce è una correlazione che ci permette di studiare i meccanismi che potrebbero contribuire a queste esperienze spettrali.

I neuroni specchio possono svolgere un ruolo in queste esperienze in cui viene rilevata una presenza, sia durante la paralisi del sonno che in piena veglia.

programma di rilascio dell'alba di x

I neuroni ordinari si attivano quando tu stesso stai facendo qualcosa, mentre i neuroni specchio hanno una funzione simile, tranne che si attivano quando vedi o immagini qualcun altro che fa qualcosa. Il gruppo più grande di neuroni si attiva quando si mangia una mela, il sottoinsieme più piccolo di neuroni specchio si attiva quando si vede qualcun altro mangiare una mela.

È il modo in cui il tuo cervello elabora come potrebbe essere essere qualcun altro. Ci permettono di interpretare e prevedere le azioni degli altri, un'utile tattica di sopravvivenza. In breve, in piccola parte, il tuo cervello interpreta le azioni degli altri, reali o immaginarie, come se stessero accadendo a te. I segnali sono gli stessi, la differenza è come questi segnali sono regolati all'interno del cervello.

Quando quei fili si incrociano, possono succedere alcune cose. In alcuni casi, le persone imitano le azioni degli altri. Le azioni esterne diventano interne. Quando la moneta viene lanciata, possono verificarsi sensazioni di presenza. Le azioni, i pensieri o i sentimenti interni sono attribuiti a una fonte esterna, anche quando non esiste. Potresti avere la sensazione che qualcuno stia camminando proprio dietro di te, seguendo ogni tua mossa.

I nostri cervelli sono cose incredibili, forse i più meravigliosi tre chili di carne elettrificata sulla terra, ma con la complessità arriva l'opportunità di fallire. La nostra mente funziona assorbendo stimoli imperfetti e traducendoli in un'immagine coerente del nostro ambiente. Siamo sempre alla ricerca di schemi, creando segnali dalla staticità e guardando quei segnali attraverso una lente personale distorta della cultura e dell'esperienza. Non c'è da meravigliarsi se a volte quei segnali vengono fuori male.

È molto probabile che i fantasmi non esistano, ma è assolutamente vero che abbiamo esperienze spettrali, e l'unico modo che ha senso è se le chiamate provengono dall'interno della casa. Prendi tutto il conforto che puoi da questo.



^