Steven Universo

Come Steven Universe mi aiuta a piangere mio padre

>

Nel Steven Universo , quando un magico leone rosa costringe Steven a esplorare la dimensione tascabile all'interno della sua gloriosa criniera, trova un nastro VHS lasciato da sua madre, Rose Quartz. Il VHS è etichettato per Steven, quindi lo prende e si precipita a guardare il video.

Si apre su luoghi familiari: la spiaggia dove gioca Steven, il tempio dove vivono lui e le Crystal Gems e suo padre che scherza. Il video è narrato da una voce femminile sconosciuta, ma quando la telecamera viene girata scopriamo che Rose ha realizzato questo video per Steven. Spiega che sia lei che suo figlio non possono esistere allo stesso tempo e che deve rinunciare alla sua forma fisica per portare in vita Steven, ma che diventerà la metà di ciò che è Steven. Il video termina poco dopo che lei dice, ho bisogno che tu sappia che ogni momento in cui ami essere te stesso, sono io che ti amo e che amo essere te. Perché diventerai qualcosa di straordinario, diventerai un essere umano.

Vedere il video taglia e guarisce Steven, collegandolo alla persona che ha plasmato la sua vita e le cui azioni e scelte si ripercuotono ancora nella sua quotidianità. Nonostante le circostanze uniche, l'esperienza di Steven con il dolore è incredibilmente riconoscibile. Quando mio padre è morto, ho appreso che non l'avevo mai conosciuto all'inizio e quello che ho imparato da allora mi ha ferito e mi ha fornito la chiusura di cui avevo così disperatamente bisogno.



RoseQuartz-video

Steven Universo può essere principalmente uno spettacolo animato per bambini, ma è anche una meditazione sulla famiglia, sulla perdita e sull'essere se stessi. Nella serie, Steven è un ibrido umano-alieno che vive con tre genitori, tutti Crystal Gems alieni e ribelli precedentemente sotto il comando di sua madre.

Durante la serie, Steven deve fare i conti con il suo dolore e la sua perdita senza mai conoscere sua madre. Quando scopre i suoi poteri, combatte il male e cresce, deve affrontare le scelte di sua madre, inclusa quella di essere un criminale di guerra. È un viaggio agrodolce pieno di desiderio, speranza e dolore.

Vede sua madre ovunque, dalle allucinazioni ai riflessi ai sogni. A volte gli appare davvero, a volte è una manifestazione del suo desiderio più profondo: che possa conoscere sua madre.

La mia infanzia è stata atipica. Mio padre ha svolto lavori fisici estenuanti, compreso quello di maniscalco e meccanico di impianti di risalita. Le sue ore erano lunghe e per molti versi mio padre era un enigma. Era anche la persona che si alzava presto per lasciarmi un foglietto adesivo prima di guidare un'ora per andare al lavoro nel buio prima dell'alba.

non mi piace la sabbia è ruvida e ruvida e irritante e arriva ovunque

I miei genitori si sono lasciati quando avevo 12 anni e mia madre ha mantenuto la custodia, nonostante il rapido declino in uno stato maniacale quasi costante per i prossimi anni, che alla fine ha portato alla sua reclusione per azioni criminali quando avevo 15 anni. Sono stato adottato in modo informale in un nuovo famiglia, e mio padre è diventato ancora più un mistero per me.

È morto quando avevo 26 anni e ogni speranza e sogno che avevo avuto di sistemare un giorno tutto ciò che era andato storto tra noi, nessuna delle quali era colpa mia e alcune delle quali era sua, andarono in frantumi.

Ora, non sono una gemma di cristallo. Non ho superpoteri (e se li avessi, sicuramente non mi troveresti a elencarli per la mia nemesi da trovare su Internet) e nessuno dei miei genitori ha rinunciato alla loro forma per darmi vita. Tuttavia, come Steven, devo convivere con gli echi delle scelte di mio padre mentre risuonano nella mia vita, e vedere come Steven è alle prese con il suo dolore, rabbia, dolore e senso di colpa mi aiuta a venire a patti con l'impeto delle emozioni Mi sento quando piango mio padre.

stevenuniverse-Bismuto

Steven familiarizza con sua madre in modi non sempre piacevoli. Apprende spesso informazioni che cambiano il modo in cui la vede e si rende conto che sua madre non è la persona che pensava che fosse. Senza nemmeno avere qualcuno con cui urlare, qualcuno che lo aiuti a capire, Steven scopre che in qualche modo Rose non si è comportata bene con lui.

Più avanti nella serie, Steven torna nella dimensione tascabile di Lion e trova un prigioniero che non aveva realizzato fosse lì. Libera lo straniero, Bismuth, solo per scoprire che era stata una Crystal Gem e aveva combattuto al fianco di sua madre. Mentre i suoi tutori celebrano il ritorno del loro amico, si chiedono perché Rose abbia mentito loro.

i morti che camminano i sussurri

Alla fine, Steven si rende conto che Bismuth aveva progettato specificamente un'arma per uccidere le gemme. Non era più interessata a resistere o sottomettere; voleva annientare la forza avversaria. E, Steven, di fronte alla decisione che sua madre ha affrontato 5.300 anni prima, giunge alla stessa terribile conclusione: si gonfia, ovvero rende temporaneamente inabile, e imprigiona Bismuth.

Fa male a Steven farlo, e la decisione lo perseguita mentre naviga nei mondi contrastanti della Terra e del pianeta natale delle gemme. Può essere doloroso guardare questi episodi, vedere Steven soffrire così tanto, ma il dolore è parte del dolore.

Amo il mio papà. Nulla cambierà mai questo fatto, ma ora posso vedere che le decisioni che ha preso, inclusa la scelta di non crescere mia sorella e me quando mia madre è stata imprigionata, hanno avuto un profondo impatto su di me. Ma, come mostra Steven, posso scegliere cosa fare della complicata realtà che mio padre si è lasciato alle spalle.

Steven-liondimension

Quando Steven conosce sua madre in modo gioioso, come quando ha visto per la prima volta il nastro VHS, le lacrime che scendono lungo le sue guance (e le mie) mi ricordano l'uomo che avevo idolatrato e che era caduto in disgrazia, la persona che, si è scoperto, stava solo cercando di capire come essere vivo. Mio padre ha commesso degli errori e sì, alcuni di quegli errori mi hanno causato gravi danni. Ma è stato mio padre a credere in me, che, come Rose Quartz, ha rinunciato alla propria libertà per darmi una vita che non ho mai chiesto.

Ci sono giorni in cui ricordare mio padre sembra la prima fresca brezza d'autunno, quando vorrei rannicchiarmi in un maglione caldo, prendere una tazza di caffè e guardare le montagne, sapendo quanto questo mondo significasse per lui. Ci sono anche giorni in cui ricordarlo sembra il dolore lancinante di afferrare una padella dal fuoco senza guanti, un dolore bruciante e concentrato che mi fa venire le lacrime agli occhi e mi fa desiderare di non averlo mai conosciuto. E, a volte, il dolore e la gioia si mescolano in un ricordo agrodolce della persona che mi ha reso quello che sono oggi.

Steven diventa ossessionato dal guardare la VHS lasciata da sua madre ed è convinto che sia la chiave per capire il suo magico destino di Gemma. Trova, invece, che c'è un secondo nastro VHS etichettato For Nora. Mostra la cassetta a suo padre che gliela fa ascoltare. Quasi parola per parola il video è lo stesso, tranne per il fatto che invece di rivolgersi a Steven, Rose parla con Nora.

Steven va nel panico, implorando suo padre di dirgli chi è Nora. Suo padre gli dice che Nora è lui. A cui Steven risponde, in vero stile Steven, sono mia madre e mia sorella? Che razza di destino è questo? Suo padre spiega che avevano ristretto il campo a due nomi e fatto un video per ciascuno. Steven si preoccupa di cosa significhi questo per il suo destino magico e cosa significasse il VHS originale.

Quello che Steven impara è che non esiste un futuro, che non era destinato a nulla, ma piuttosto che riesce a creare chi sarà perché, per prendere in prestito da Rose, un essere umano è un'azione. Steven si rende conto che non esiste un destino magico, ma piuttosto che dovrebbe essere solo il figlio di sua madre.

Per molto tempo ho voluto essere esattamente come mio padre, esattamente come la versione perfetta di lui che ho creato nella mia mente. Volevo non aver bisogno di nessuno, controllare le mie emozioni ed essere il cowboy che era. Tragicamente, è solo dopo la sua morte che ho capito che non c'è nessuno che dovrei essere, solo la persona che posso creare, solo il figlio di mio padre.



^