Forza Venerdì Ii

Come Star Wars ha usato la Forza del Fandom per creare un impero del merchandising

>

Oggi, i fan di tutto il paese si accalcano nei negozi per acquistare gli ultimi giocattoli di Star Wars, i loro portafogli e l'entusiasmo attivato dal Force Friday creato da Lucasfilm. Ora è generalmente accettato che Guerre stellari può dichiarare la propria vacanza di merchandising, ma 40 anni fa il concetto era inimmaginabile anche per i dirigenti di Hollywood. Ma George Lucas, la mente dietro il franchise, aveva l'idea che la gente potesse voler collezionare spade laser, e l'origine del Force Friday e del Guerre stellari la mania dei giocattoli risale a una chiamata molto intelligente in vista di Una nuova speranza. Ha rifiutato $ 500.000 e quella mossa lo avrebbe reso da solo al miliardario .

Prima che Lucas si dimostrasse un semidio della fantascienza, la 20th Century Fox non aveva molta fiducia in Guerre stellari diventando un successo, e felicemente fare un patto con lui: lo studio avrebbe trattenuto $ 500.000 della sua paga alla regia, e Lucas avrebbe mantenuto i diritti di merchandising del franchise. Dato che lo studio pensava che il film sarebbe comunque esploso, mezzo milione di dollari in mano sembrava un investimento migliore che assicurarsi i diritti di merchandising su qualcosa che ritenevano fosse inutile.

Ovviamente, Fox ha fatto la scelta sbagliata.



Lucas ha trasformato quei diritti in un business da miliardi di dollari, in coppia con Kenner per lanciare una linea di action figure attorno alla trilogia originale che si è rivelata così popolare che l'azienda stava letteralmente vendendo I.O.U. ai bambini per Set di Natale . È anche diventata la prima IP a collaborare con LEGO per i set di marca (un mercato che, di per sé, è diventato un business da miliardi di dollari). Potete trovare Guerre stellari sopra qualsiasi cosa ora, e questo è il punto. Negli ultimi quattro decenni, il franchise è cresciuto fino a diventare una delle più grandi forze di merchandising al mondo, con un fatturato di oltre 25 miliardi di dollari fino ad oggi.

Prima di quasi tutti, Lucas poteva vedere che il futuro non era solo nei film, ma in tutto ciò che li circonda. Hanno prodotto action figure, le spade laser, i set LEGO, le magliette, i droni X-Wing, i libri collegati, i costumi di Halloween di Yoda, i cuscini di Chewbacca e tutto il resto - roba che poteva vendere ben oltre il esecuzione di un film nelle sale (questo era anche prima dell'home video). Sapeva che stava creando un enorme e fantastico mondo di fantascienza e che se le persone si fossero innamorate dei film, avrebbero voluto vivere in quel mondo. No, non puoi letteralmente visitare la cantina di Mos Eisley (che bar di Hollywood nonostante), ma puoi raccogliere il set LEGO , il action figure della band, e a Maglietta che dice che eri lì. E tutto questo significava solo più soldi in banca per Lucas.

I diritti erano così preziosi che sono stati un pezzo chiave del puzzle durante L'acquisto della Disney di Lucasfilm e del Guerre stellari franchigia di Lucas. Certo, la Mouse House voleva realizzare una nuova trilogia e film spin-off, ma la Disney aveva bisogno di controllare tutte le altre cose che avrebbero inventato. È per questo che lo studio ha messo in palio 4 miliardi di dollari da capogiro per il franchise, che non sembra nemmeno così tanto in questo momento.

Non siamo nemmeno arrivati ​​alla seconda vera Guerre stellari sequel ancora, e quell'investimento ha già dato i suoi frutti e poi alcuni. Guerre stellari merchandising contabilizzato $ 5 miliardi nel 2015, l'anno Star Wars: Il Risveglio della Forza ha colpito il grande schermo. Con più spin-off e sequel adeguati pianificati per un decennio o più, la Disney fondamentalmente stamperà denaro per gli anni a venire. Supponiamo che le bollette abbiano Kylo Ren su di loro, ma comunque. I soldi sono soldi.



^