Pronto Giocatore Uno

Come Ready Player One fallisce la cultura geek

>

La regia di Steven Spielberg Pronto Giocatore Uno dovrebbe essere nerdvana. Il visionario dietro Jurassic Park , indiana Jones , e E.T . realizza un film basato sul romanzo di Ernest Cline, una ricerca del giocatore con una sfilza di riferimenti a fantastici film degli anni '80, da Ritorno al futuro e Guerre stellari a Buckaroo Banzai e I Goonies . Ma in qualche modo, quando tutto si riunisce sullo schermo, Pronto Giocatore Uno non sembra una gioiosa celebrazione della cultura geek, ma un tentativo sfacciato e pigro di incassare la nostra nostalgia collettiva e attingere ai suoi impulsi peggiori.

ATTENZIONE: spoiler per Pronto Giocatore Uno stare davanti. (Anche spoiler per Il gigante di ferro .)

aqnvxlggpe0sp0xil2jj.png

Questi non sono i personaggi che ami.



Incentrato sull'avventura di un giocatore che segue un percorso di indizi in un mondo VR per salvare il mondo reale, Pronto Giocatore Uno vuole che tu creda che sia una lettera d'amore per i nerd. Ma questo non è come Distruggilo Ralph , dove i suoi creatori hanno ricreato con dedizione le figure a 8 bit in animazione 3D e si sono assicurati che Bowser sputasse palle di fuoco quando stressato e Q*bert parlasse solo nel suo caratteristico incomprensibile. Dettagli del genere hanno chiarito che quei registi si sono sforzati di essere fedeli ai personaggi che stavano ricreando per rispetto a quei giochi e ai loro fan. Tutta quell'attenzione ai dettagli ha contribuito a radicare il mondo di Distruggilo Ralph è arcade. Oltre a ciò, queste allusioni hanno dato al pubblico la possibilità di vedere questi personaggi noti in un nuovo ambiente e come lo avrebbero modellato. Quindi, in un certo senso, ci ha dato un nuovo capitolo nelle loro storie.

giphy.gif

Pronto Giocatore Uno non sta giocando a quel gioco. Vedrai He-Man correre in battaglia al fianco di Catwoman e Harley Quinn uscire in una discoteca nell'Oasis, il mondo virtuale in cui i giocatori si mescolano. Ma questi non sono i personaggi che conosci e ami. All'interno del film, questi sono gli avatar scelti di giocatori anonimi in tutto il mondo. I loro cameo non ci dicono nulla di nuovo su He-Man o Harley, in quanto non sono in alcun modo obbligati a comportarsi come farebbero nel canone. Ora, avatar come questo sono un elemento dell'attuale cultura nerd. Su varie forme di social media e giochi, impieghiamoimmagini di cose che amiamo per raccontare al mondo come vediamo noi stessi. Ma il suo uso in Pronto Giocatore Uno non ci dice molto sugli Oasis, tranne che a qualcuno da qualche parte piace He-Man.

L'ironia è che Pronto Giocatore Uno demonizza coloro che sono interessati solo alla cultura geek a livello superficiale, pur essendo un aspirante blockbuster che mostra solo una conoscenza superficiale della stessa cultura che afferma di venerare.
gigante-di-ferro-pronto-giocatore-one.jpg

Ci sono insulti ai personaggi che ami.

Un grande elemento di promozione Pronto Giocatore Uno ha mostrato la sua inclusione dell'Iron Giant, l'amato robot al centro dell'adorato film d'animazione del 1999. Nel suo film, il momento decisivo del gigante di ferro è quando dichiara: 'Non sono una pistola'. Quindi il suo ultimo atto di coraggio non è di violenza, ma di abnegazione. Il gigante di ferro lascia indietro il suo caro amico Hogarth e vola dritto contro il missile che farebbe saltare in aria la piccola città del Maine. Prende il colpo. Lui è Superman. È un eroe che ha rifiutato di essere un'arma, ma ha comunque salvato la situazione.

Nel Pronto Giocatore Uno, l'Iron Giant è un avatar del giocatore di prim'ordine Aech. Nonostante il fatto che l'intero arco del personaggio titolare in Il gigante di ferro riguardava come avesse scelto di non essere l'arma, Pronto Giocatore Uno lo usa solo come una pistola gigante nella sua battaglia culminante. Alcuni stanno già sfogando le loro frustrazioni su Twitter per questo uso improprio del personaggio decisamente anti-arma. Ma questo non è nemmeno l'unico assalto su Gigante di ferro fan che questo film ha in serbo. Perché quando Pronto Giocatore Uno decide di essere fedele a questo personaggio, è ucciderlo. Aech decide la vita del gigante di ferro per salvare i suoi amici, usandolo come un vero ponte prima che cada alla sua morte. Quindi guardiamo morire questo colosso dagli occhi dolci ancora . Non importa che l'originale Iron Giant potesse volare, il che avrebbe reso questo sacrificio di sé completamente inutile. Chiaramente, Spielberg e il suo team stavano scegliendo senza molta attenzione i temi, i sentimenti o i poteri delle loro fonti.

iz1cyif42ysprh678h7p.jpg

Essere un fan non dovrebbe essere un test.

Un elemento più caustico di Pronto Giocatore Uno è il modo in cui usa le allusioni come cartina di tornasole del cool. In una scena, Parzival si prepara per un appuntamento virtuale con Art3mis e decide che indosserà un abito di Le avventure di Buckaroo Banzai attraverso l'ottava dimensione . A un certo livello, dovrebbe mostrarle che è abbastanza figo da conoscere questo classico di culto. Ma, dice al suo confidente Aech, serve anche per vedere se Art3mis lo otterrà. Cosa è implicito qui: è lei a vero fan, o qualche Fake Geek Girl? Ovviamente Art3mis—la ragazza da sogno dei pixel maniacale che è—lo riconosce e pensa che sia fantastico, perché Pronto Giocatore Uno non è altro che una fantasia per fanboy etero che sognano ragazze hot gamer che avranno tutti i loro riferimenti a fantascienza oscura (o non così oscura). Ma questa non è la fine di questo noioso thread di test.

Il cattivo di questo film è Nolan Sorrento, un uomo d'affari che uccide letteralmente le persone, ma il cui vero crimine sembra essere solo quello di valorizzare la cultura geek per i soldi che può fargli. Pronto Giocatore Uno si propone di mostrarci che Sorrento non è un vero fan chiedendo a Parzival di metterlo alla prova con una curiosità sul film di John Hughes. (Perché l'unico modo per amare una cosa è immergersi profondamente in ogni piccola curiosità, e tutti gli altri sono dei poser che minacciano la cultura geek?) L'ironia è che Pronto Giocatore Uno demonizza coloro che sono interessati solo alla cultura geek a livello superficiale, pur essendo un aspirante blockbuster che mostra solo unconoscenza superficiale della stessa cultura che afferma di venerare. Tutto ciòdà ai fan è una specie di Dov'è Waldo? dove potresti passare ore a rivedere le sequenze per tirare fuori tutti i riferimenti lanciati sull'Oasis. Per alcuni sarà un gioco divertente. Ma per me, ha mostrato esattamente il tipo di finto apprezzamento e avido sfruttamento di queste cose per cui castiga il suo cattivo.

ready-player-one.jpg

Il fandom dovrebbe riguardare la comunità, non l'esclusione.

Molti di noi hanno avuto la spiacevole esperienza di vedere il nostro status di fan messo in discussione da coloro che pensano che non siamo abbastanza fan. Il meme Fake Geek Girl è nato dall'idea sessista che le donne non potessero veramente apprezzare fumetti, videogiochi e film di genere. Purtroppo, Pronto Giocatore Uno gioca in questo elemento tossico della cultura geek agendo come se essere un fan è qualcosa che devi dimostrare. Forse era inevitabile, considerando che la premessa del libro di Cline riguardava il diventare il fan più ossessivo dell'enigmatica celebrità James Halliday. Ciò non giustifica il film, che avrebbe potuto aspirare a qualcosa di più. Nella migliore delle ipotesi, la cultura geek riguarda il godimento e la discussione delle cose che ami con gli altri fan. Nel peggiore dei casi, si trasforma in bullismo e superiorità che fa a pezzi una potenziale comunità.

La storia di Pronto Giocatore Uno l'eroe di Wade Watts suggerisce che c'è un modo giusto per fan. In particolare, colui che scopre questo vero percorso è un fanboy etero, bianco e cisgender-il che suggerisce che per essere un 'vero fan' devi amare le cose nei termini della cultura fanboy dominante (e spesso escludente). Spielberg avrebbe potuto aprire le cose se i personaggi di colore o le donne avessero avuto un ruolo più forte nel film. Ma nonostante l'eroismo degli altri membri degli High Five, alla fine vengono messi da parte come aiutanti di Wade. In alternativa, Spielberg avrebbe potuto esplorare nuovi percorsi nei personaggi familiari in cui si ritrova utilizzando avatar familiari per esplorare elementi di fan fiction, una sfera di fandom che è spesso più femminile e LGBTQA+. Ma non c'è alcun interesse in questo oltre all'inclusione slapdash di Iron Giant, che sembrava più una scorciatoia per portare un po' di sbattimento in un finale altrimenti emotivamente piatto.

La voce fuori campo di apertura in Pronto Giocatore Uno afferma che l'Oasis è un luogo di immaginazione senza limiti, ma cos'è?presentato è assecondare nudo la cultura nerd senza alcun interesse a dare vita ai personaggi che coopta. Invece, il film utilizza personaggi popolari preesistenti come mezzo economico per eccitare e coinvolgere il pubblico in un modo di cui i suoi personaggi originali sembrano incapaci. Pronto Giocatore Uno sembra che Spielberg abbia scaricato una scatola di giocattoli collettiva ma non era interessato nel giocare con i suoi incredibili contenuti. È un'opportunità sprecata e, peggio ancora, un pigro sfruttamento della cultura geek che promuove i suoi elementi più tossici di sessismo, ipocrisia e ostilità fan contro fan. Quella che poteva essere una festa inclusiva è invece determinata a dividerci.

Ecco il mio consiglio: ama le cose che ami come preferisci. E se questo include Pronto Giocatore Uno , fresco. Ma non essere uno stronzo al riguardo.



^