Festa Fantastica

Come Netflix ha salvato In The Shadow of the Moon, un nuovo thriller poliziesco sui viaggi nel tempo

>

Fare film è difficile. Ci sono un milione di parti in movimento in ogni fase del processo, un groviglio di fili che un regista deve tenere dritto affinché il prodotto finito abbia un senso. Quando il tuo film prevede viaggi nel tempo, queste complicazioni si moltiplicano.

Questo è esattamente ciò che il regista Jim Mickle e il suo cast e la sua troupe hanno dovuto affrontare quando hanno portato All'ombra della luna alla vita. In superficie, il film, presentato in anteprima al Fantastic Fest, parla di un giovane e affamato poliziotto di nome Locke (Boyd Holbrook) sulle tracce di un serial killer alla fine degli anni '80, ma man mano che la storia si sviluppa diventa subito evidente che c'è un elemento fantascientifico pesante in gioco. Viaggio nel tempo, in particolare.

Ci sono due modi in cui puoi fare una storia di viaggio nel tempo. Un modo è il modo multiverso. Questo è il momento in cui puoi cambiare qualsiasi cosa perché stai davvero solo diramando il tuo mondo in un mondo alternativo ad ogni cambiamento. L'altro è un po' più duro. Il flusso temporale non si dirama e cambiamenti folli possono avvenire solo in modi piccoli e mirati perché se cambi qualcosa di troppo grande, potresti impedirti di tornare indietro in primo luogo - pensa Ritorno al futuro .



Mickle e il suo team hanno deciso di optare per quest'ultima opzione, che ha chiamato 'il sentiero del tronco d'albero'. Ciò ha legato un po' di più le loro mani, ma non presenta alcuni degli svantaggi dell'approccio multiverso.

'C'è un po' di 'Beh, la tua vita potrebbe fare schifo ora, ma ci sono un milione di altre versioni di te là fuori che avranno una buona vita' e ora stiamo solo seguendo quella che non l'ha fatta,' racconta il regista a SYFY WIRE. 'È una versione a basso rischio della storia.'

Ma Mickle si è affrettato a sottolineare che mentre l'elemento fantascientifico della storia è importante e alla fine è stato pensato molto a tutto sommato, il vero aspetto del film 'fai o rompi' riposa con il suo personaggio principale.

'[ All'ombra della luna ] non è Primo , un film costruito sul viaggio nel tempo. Sembra essere un elemento di questo film, ma alla fine parla di questo ragazzo che è ossessionato dal grattarsi questo prurito e attraverso la sua convinzione pensa di poter cambiare tutto ciò che ha fatto', dice. 'Si tratta davvero di un ragazzo che ha rimpianti per tutta la sua vita e li nega. Pensa che tutto quello che deve fare è questa cosa e può aggiustare tutto. È come il ragazzo che dice: 'Se riusciamo a rimettere insieme la band, la vita sarà di nuovo bella.' Questa è la storia, e si dà il caso che ci sia un elemento di viaggio nel tempo.'

Holbrook dice che interpretare quell'ossessione era qualcosa che considerava costantemente, ma che la struttura del film lo ha aiutato molto a tenere traccia del suo arco narrativo. Ogni nove anni questo assassino ritorna, e ogni nove anni il personaggio di Holbrook si avvicina sempre di più alla scoperta della verità. Più si avvicina, più diventa ossessionato, mettendo a rischio la sua carriera e la sua famiglia.

Quella stessa struttura a salto temporale che ci porta dalla fine degli anni '80 fino agli anni '20 ha permesso a Mickle di giocare con diversi look dei film, quasi come se stesse realizzando ciascuna di quelle sezioni nell'era in cui sono ambientate.

InShadowMoon2

Boyd Holbrook e Michael C. Hall sono sulle tracce di un killer che viaggia nel tempo

'Volevo decisamente emulare l'aspetto dei tipi di film che hanno ispirato il film', ha detto Mickle. 'Questo è stato il divertimento, per arrivare a fare un omicidio procedurale in stile anni '80. Devo fare la cosa notturna di Ridley Scott. Abbiamo guardato Pioggia nera , Blade Runner , Il nascosto . Ricordare Il nascosto ? In molti modi questa era una versione di classe di Il nascosto . In realtà abbiamo avuto una scena che abbiamo tagliato in cui abbiamo avuto un grande Nascosto poster nella metropolitana, ed ero così delusa che non siamo riusciti a tenerlo!

'È molto polposo all'inizio, quello degli anni '80, e poi si adatta a un look da dramma familiare indipendente degli anni '90', ha continuato. 'In un certo senso, è quasi come fare quattro film in un film.'

Quella libertà di esplorare è arrivata con Netflix che ha sostenuto il film. Quello non era il piano originale. Mickle ha visto questo film sul grande schermo e per un minuto caldo ha cercato di finanziarlo in modo indipendente, ma All'ombra della luna è un po' troppo grande per i finanziatori indipendenti e un po' troppo eccentrico per un budget gigantesco. Entra in Netflix, che secondo Mickle è uno dei pochi posti molto felici di finanziare i film a medio budget che un tempo dominavano Hollywood.

Quando gli è stato chiesto perché i grandi studios sembrano allergici a quel tipo di film in questi giorni, Mickle non era esattamente sicuro, ma aveva un'idea.

'Il pendolo oscillava in un arco meno profondo', ha spiegato. «Lo vedi in politica, lo vedi nelle classi del mondo. Non esiste una classe media, va solo tra i super ricchi e i super poveri. Succede anche con i film.'

Abbiamo parlato di come i primi anni '90 siano stati l'inizio di entrambe le nostre esperienze teatrali. Siamo stati entrambi al cinema negli anni '80, ma avendo più o meno la stessa età, i primi anni '90 erano quando eravamo abbastanza indipendenti da uscire da soli. All'epoca i film a medio budget dominavano le sale, lasciando il posto solo a occasionali blockbuster come Jurassic Park .

'È frustrante per me perché sento che questi sono i tipi di film che mi piacerebbe fare', ha detto Mickle, riferendosi a film come Guasto , Cavaliere Demone , e uomo di caramelle . 'Una parte di me si sente come se fossi stato un po' più grande e fossi stato in grado di avere una carriera negli anni '80 e '90, mi sarei divertito molto a fare quel tipo di film. Per un po' non ci fu niente di tutto questo. Faresti qualcosa [piccolo] e lo porteresti al Sundance sperando che l'IFC lo comprasse e scoprisse come pubblicarlo, e non lo farebbero.'

'Poi per un po' sembrava che la televisione fosse forse la risposta, e penso che lo sia in qualche modo', ha continuato. 'Ma la televisione ora sta iniziando a fare la stessa cosa. O sei uno spettacolo comico di sketch minuscoli o stai fottutamente Game of Thrones . C'è pochissima differenza lì. Ma è bello sapere che ora siamo a un punto in cui ci sono così tanti contenuti che ci sono posti dove puoi fare questo tipo di cose.'

Lo streaming ha abbracciato questo tipo di film, è vero. C'è una discussione da fare su come potrebbe essere addestrare il pubblico ad associare questo tipo di film al piccolo schermo, riservando l'esperienza teatrale esclusivamente ai giganteschi pali, ma nessuno può dire che è un male che stanno finanziando il tipo di storie gli studi cinematografici tradizionali si rifiutano di farlo.

dov'è Carl che cammina morto?
All'ombra della luna

Credito: Netflix

'Mi piacerebbe avere quell'esperienza teatrale, ma d'altra parte mi piace che Netflix abbia la capacità di attingere direttamente al pubblico per il quale lo stai realizzando', ha detto. 'Ad un certo punto ho fatto un passo indietro e ho pensato: 'Beh, tutti guardano comunque tutto quello che ho fatto su Netflix o su uno di questi altri posti [in streaming], quindi perché non farlo insieme a loro?''

E così ha fatto. Ha aiutato il fatto che il gigante dello streaming fosse totalmente dietro la sceneggiatura ed era entusiasta dello stesso cast di cui era entusiasta Mickle. C'è anche l'ulteriore vantaggio di non essere soprannominato un successo o un fallimento sulla base del conteggio al botteghino di un solo fine settimana.

Alla fine della giornata le persone che fanno film li fanno per essere guardati da un pubblico, che sia a teatro o sul divano davanti alla TV.

Ed è esattamente quello che puoi fare adesso. All'ombra della luna è attualmente disponibile per lo streaming su Netflix.



^