Luca Gabbia

Come Luke Cage ha portato la spavalderia nell'Universo Marvel

>

48 anni fa, questa settimana, Luke Cage usciva dall'inferno e cambiava il gioco.

Non mi credi? Lo dice proprio lì nella pagina 1 splash del primo numero di Luke Cage, eroe a noleggio....

La prima pagina del primo numero di Luke Cage, Hero For Hire

Credito: Marvel Comics. Arte: George Tuska/Billy Graham



Non solo Cage è stato il primo supereroe afroamericano a essere il protagonista del suo fumetto, ma è stato anche il primo eroe a offrire qualcosa che all'Universo Marvel fino a quel momento era mancato:

Boba Fett è un vero mandaloriano?

spavalderia.

Spidey aveva le battute, Cap aveva l'autorità, Thor la regalità, Mister Fantastic il so-tutto-io. Ma Luke Cage aveva il fresco . Era la D-Generazione X dei fumetti. Cage trasudava atteggiamento in un momento in cui la maggior parte degli eroi dei fumetti tradizionali aveva pochissimo vantaggio.

Creato durante l'apice dell'era Blaxploitation, Cage è stato gravato da alcuni dialoghi e situazioni che, grazie al dono del senno di poi, sono dolorosamente fuorviati. Se rileggi alcuni dei primi Eroe a noleggio problemi, è chiaro che il dialogo di Luke è stato scritto da scrittori di fumetti bianchi ben intenzionati - come la leggenda dei fumetti Archie Goodwin - che non avevano idea di come parlasse un vero uomo di colore ad Harlem. Ma le parole in quei fumetti non potevano dissuadere dall'estetica visiva del personaggio che gli artisti, in particolare il criminalmente sottovalutato Billy Graham, hanno messo sulla pagina.

In ogni fumetto di Luke Cage, era il ragazzo più figo nella stanza. Camminava con uno scopo. Ha agito senza esitazione o paura. C'è un altro eroe Marvel di quell'epoca che avrebbe avuto le pietre per volare in Latveria per affrontare il Dottor Destino... per un preavviso di 200 dollari? Non credo.

lukecage affronta il Dottor Destino

Credito: Marvel Comics

So che quella sequenza è uno dei meme dei fumetti più popolari e molto polarizzante. Leggi questa storia di Evan Narcisse per approfondire il motivo per cui questa scena è problematica per il modo in cui ritrae l'eroe nero di Harlem contro il sovrano aristocratico di un paese europeo. Per me, quello che ho sempre amato di quella scena è che mostrava che Cage poteva essere un eroe su commissione, ma non era il punk di nessuno. Ed era un uomo di parola che pretendeva che gli altri mantenessero la loro.

Accademia degli ombrelli danzanti al chiaro di luna

Ero un grande fan di Power Man & Iron Fist come giovane lettore, non solo perché i due personaggi del titolo avevano abiti fantastici, ma per essere la migliore rappresentazione dell'amicizia nei fumetti. La loro dinamica era perfetta, grazie a narratori come Chris Claremont, John Byrne, Mary Jo Duffy e Kerry Gammill. Negli ultimi giorni di PM/SE , lo scrittore Christopher Priest, allora noto come Jim Owsley, ha intenzionalmente eliminato lo slang di strada forzato a favore di dialoghi che riflettessero meglio l'intelligenza e la sofisticatezza di Luke.

Luke Cage e Storm da Uncanny X-Men #122

Credito: Marvel Comics. Disegni: John Byrne/Terry Austin

Mentre è tornato negli anni '90 nella (per fortuna) breve serie da solista, Gabbia , sono stati i primi anni quando è iniziato davvero il revival di Luke Cage. Brian Michael Bendis ha riconosciuto immediatamente il potenziale del personaggio e ne ha fatto una figura chiave in Alias . Bendis ha trasformato Luke e Jessica Jones in una delle migliori coppie nella storia della Marvel.

Ma è stato trasformarlo in un Vendicatore che lo ha davvero trasformato in una pietra angolare della Marvel U. Era un vero duro, uno dei leader della squadra e anche qualcuno che ha dato al gruppo la presenza più solida che abbia mai avuto. Nuovi Vendicatori #17 presenta uno dei più grandi momenti di Luke Cage di sempre. Queste due pagine qui catturano ciò che lo rende fantastico, senza un solo pugno lanciato.

newavengers17

Credito: Marvel Comics

duello dei destini 10 ore
Nuovi Vendicatori #17 Luke Cage

Credito: Marvel Comics

posizione del giocattolo per noi

Come Luke ha spiegato a un giornalista televisivo, voleva che i Nuovi Vendicatori facessero un 'lavoro da supereroe di impatto' oltre a salvare il mondo. Voleva fare la differenza nei luoghi che troppo spesso vengono trascurati. È un perfetto incapsulamento della filosofia di Cage come eroe:

Salvare il mondo è fantastico, ma devi salvare anche il vicinato.


Hai una storia di Luke Cage preferita? Hit me up su Twitter / Facebook / Instagram e fammi sapere.

Ed ecco il tuo promemoria settimanale che Dietro il pannello è anche una serie multipiattaforma. La nostra serie di video è piena zeppa delle mie interviste approfondite con incredibili creatori di fumetti. Il podcast Behind the Panel è una serie di documentari audio che offre una visione unica dei tuoi creatori e storie preferiti. Dai un'occhiata, pensiamo che ti piaceranno.

Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBCUniversal.



^