Sharknado

Oh Hell Yeah: una storia orale del franchise di Sharknado

>

Chris Regina ricorda che il suo telefono è esploso quella notte, ogni messaggio e tweet ha portato l'intero evento inaspettato a un nuovo estremo senza precedenti. Sharknado è stato scatenato con poco clamore, ma stava prendendo d'assalto l'America.

'Sono tornata a casa tardi perché vivevo fuori città, e all'improvviso il mio telefono ha continuato a esplodere e la gente mi ha mandato messaggi dicendomi che devi andare su Twitter, sta succedendo qualcosa qui', ricorda Regina, che serviva come il capo della divisione film originali di SYFY all'epoca. 'E così l'ho acceso e ho visto il mio Dio, il rumore di Twitter e le persone che lo stavano commentando. Come Damon Lindelof sta scrivendo su come vuole scrivere il sequel! Perché tutte queste celebrità commentano questo film? Non avevamo mai ricevuto quel tipo di attenzione prima d'ora.'

Nei suoi quasi due decenni al SYFY, Regina ha supervisionato centinaia di film originali, dozzine dei quali sono stati realizzati e poi in collaborazione con The Asylum, una fabbrica di B-movie e mockbuster che enfatizza il volume rispetto al valore della produzione o all'originalità nei suoi film gonzo. E mentre avevano un fedele pubblico di nicchia di accaniti appassionati di cinema del sabato sera, fino a quel giovedì sera di agosto, nessuna delle produzioni SYFY/Asylum aveva bucato quella bolla, per non parlare del live-tweeted da artisti del calibro di Mia Farrow, Chuck Todd, Patton Oswalt o ESPN.



Ma qualcosa su Sharknado appena cliccato con gli spettatori quella tranquilla notte d'estate. quando Sharknado atterrato, è entrato rapidamente nello spirito del tempo culturale; la sua trasmissione è stata oggetto di 5.000 tweet al minuto e 369.000 complessivi quella notte. Il ronzio dei social media si è trasferito nel ciclo di notizie del giorno successivo, trasformandosi in Sharknado – un film sui tornado pieni di squali assassini che devastano L.A. – in un vero e proprio fenomeno.

I numeri sulla trasmissione ripetuta, che SYFY ha inserito nel programma una settimana dopo, ha chiarito che Sharknado era una tempesta perfetta che aveva potere di resistenza. All'improvviso SYFY ha avuto un nuovo successo e le star Ian Ziering e Tara Reid, che da tempo erano sbiadite dalla rilevanza di A-list, erano ospiti di talk show molto richiesti.

Sharknado i film sono diventati una tradizione annuale da allora, quando i sequel sono diventati eventi della cultura pop pieni di cameo di celebrità, gag assurde, trame sempre più oltraggiose e un'abbondanza di product placement opportunistico.

SYFY WIRE ha parlato con i membri del cast, la troupe e le persone dietro le quinte della rete durante la sua corsa per ottenere la storia interna del folle viaggio cinematografico.

Il più grande cameo politico del film è arrivato sotto forma di Ann Coulter, che interpretava il vicepresidente di Cuba.

Ferrante: Sembrava interessata, e poi un giorno mi ha chiamato per parlare con me e ha detto: 'Cosa vuoi fare con questo?' Ho detto: 'Voglio solo divertirmi. Non voglio che questa cosa sia qualcosa di politico.'

Prima di girare la scena, stavo provando alcune battute con lei e lei mi ha girato e ha detto, 'Perché dovrei dire questo? Penso che lo farebbe.' E le ho detto perché, e lei è andata avanti e indietro con me per circa cinque minuti finché alla fine ha detto: 'Okay, okay'. E penso tra me e me, ho appena fatto tornare indietro Ann Coulter? È il primo?

Regina: L'errore che abbiamo fatto con Coulter, che era chiaramente una corsa nelle riprese e nella disponibilità, è stato non essere stata mangiata da uno squalo. Lo scherzo era davvero che avremmo preso tutti questi politici e poi li avremmo mangiati dagli squali, e il pubblico lo adorerà. Penso che sarebbe stato ancora più divertente, per entrambe le parti, farla mangiare. Ai repubblicani piacerebbe che lei fosse nel film, e ai democratici piacerebbe che fosse masticata.

Alla fine del film, la battaglia si dirige nello spazio. Incontriamo il padre di Fin, un ex astronauta, che è ovviamente interpretato da David Hasselhoff. L'obiettivo è distruggere la tempesta dallo spazio, utilizzando la tecnologia dell'era Reagan e la motosega a raggio di energia di Fin. È incredibilmente stupido, così com'è Sharknado è normale.

cos'è un meta scherzo?

Levi: ho passato tutte le Sharknado film che cercavano di sostenere che tutto ciò che è accaduto era almeno teoricamente possibile, anche se era incredibilmente improbabile, fino agli squali nello spazio alla fine del terzo film. Persino gli squali nello spazio, quello che avevo scritto era che erano stati fatti saltare in aria in orbita insieme a grandi quantità d'acqua. Quindi quello che avevo scritto era che gli squali avrebbero fluttuato in orbita in questi globuli d'acqua.

Quindi vedremmo queste sfere d'acqua, e ci sarebbero degli squali al loro interno quando alcuni di loro si schiantarono contro la stiva della navetta, quindi si allagherebbe con l'acqua e gli squali sarebbero nell'acqua, e poi saremmo ancora avere un senso limitato. Immagino che il dipartimento degli effetti non sia stato in grado di gestirlo, o abbiano deciso che non fosse pratico.

È stata un'idea di Anthony di mettere Hasselhoff sulla luna, e in realtà stavo combattendo un po', perché non c'era modo che potesse andare dalla Terra alla luna nel tempo che avevamo. E loro dicevano, 'Smettila di essere logico', perché sarebbe stata una grande visuale. Quindi, una volta che stavamo facendo squali nello spazio, ho pensato, ok, lo seguirò.

Sharknado3_SpaceChainsaw.jpg

Reid: Ho dato alla luce nello spazio un bambino nello stomaco di uno squalo. E io sono tipo, come lo supereremo? E poi quando si fa male e suo padre la ripara, è metà robot, metà umana, metà cavi. Ma aveva ancora la sua salute mentale e sapeva cosa doveva fare.

Questo è un salto in avanti al quarto film, che rivela che il padre scienziato di April la trasforma in una sorta di cyborg per salvarle la vita. Quel film prende in prestito alcune trappole di Guerre stellari , dal crawl di apertura e dall'estetica alla base per il suo titolo molto economico, Il quarto risveglio .

Hanno dovuto fare un'acrobazia del genere, perché nonostante le nuove location e i grandi nomi, il terzo Sharknado non è stato all'altezza delle valutazioni del secondo film, e le recensioni critiche sorprendentemente positive dei primi due non si sono tradotte in questo terzo. Questo nonostante la campagna sui social media per determinare il destino di April.

Levin dice che le istruzioni sono diventate più specifiche con ogni film, specialmente quando i film sono diventati auto-parodie. La rete ha fatto ricerche per scoprire cosa piaceva di più alla gente e voleva vedere in una nuova puntata, e raramente lo sviluppo del personaggio era nell'elenco.

Levi: Man mano che ogni film andava avanti, i nostri ordini di marcia diventavano più specifici. Al quarto, ci davano istruzioni specifiche. doveva essere chiamato Il quarto risveglio . Doveva iniziare con a Guerre stellari strisciare. Doveva svolgersi a Las Vegas. Volevano che non ci fossero più sharknados da anni. Volevano una sorta di controllo del tempo, ma non volevano sparare niente agli sharknados. Non volevano raggi laser o altro. È stato davvero strano, ad essere onesti. Stavano inviando requisiti specifici e contrastanti.

La posta in gioco ha continuato a salire per SYFY con ogni film; da qui il controllo più stretto. C'erano tutti i tipi di opportunità ausiliarie e di marketing, inclusa una grande presenza in negozio nei ristoranti Subway (e un cameo per Jared Fogle, imbarazzante col senno di poi). E oltre a spingere le loro proprietà TV e parchi a tema, Comcast, la società madre di NBCU, ha cercato di spingere i loro pacchetti e offerte via cavo, con menzioni non infrequenti dei prodotti XFinity.

Regina: Onestamente, i più ridicoli erano Comcast, perché avere un cartello gigante di Comcast nel film sembrava così pesante. E il pubblico ci ha chiamato per questo.

Per quanto riguarda la storia, le istruzioni per concentrarsi meno sul personaggio e più su sequenze d'azione grandi e folli e acrobazie oltraggiose. A questo punto della serie, April è incinta e le sue acque ovviamente si romperanno in modo da partorire quando è letteralmente dentro uno squalo nello spazio.

Levina : Se chiedi alle persone che guardano un Sharknado film, 'Lo stai guardando per lo sviluppo del personaggio o per le folli uccisioni di squali o per i cameo?', ovviamente metà delle persone diranno per le folli uccisioni di squali e metà delle persone diranno per i cameo. Nessuno dirà per lo sviluppo del personaggio, non è per questo che vuoi il tuo Sharknado . Ma è per questo che continui a guardare un Sharknado .

Il quarto risveglio inizia a Las Vegas, dove si sta svolgendo una riunione della famiglia Shepard. Il film è andato avanti di cinque anni, verso un periodo di normalità meteorologica dopo che una figura simile a Elon Musk afferma di aver trovato un modo per fermare gli sharknados prima che causino danni.

E così, ovviamente, gli sharknados iniziano a colpire con la sfida tecnologica furia, il loro assalto si è convenientemente concentrato su un hotel a tema Sharknado aperto dalla sfacciata figura di Musk.

Sharknado: Il quarto Risveglio Trailer #1Siamo spiacenti, questo video non è più disponibile.

Quando Las Vegas viene distrutta, iniziano un viaggio di ritorno a est, attraversando il Texas in rotta verso il Kansas, dove Fin ha una fattoria chiamata April's Acres. Inizialmente, questo doveva essere il luogo di una svolta importante nel triangolo amoroso che non c'è mai stato. Levin voleva introdurre una relazione romantica tanto attesa tra Fin e Nova, che si struggeva apertamente per lui nel primo film.

Levi: Nova si sarebbe trasferita a casa di Fin per aiutare a crescere il loro bambino, e alla fine lei e Fin avrebbero iniziato a provare sentimenti l'uno per l'altra. E inizierebbe a diventare reciproco, e poi la casa sarebbe volata attraverso il tornado in Kansas a metà del film, e lei è intrappolata all'esterno, e Fin alla fine la tira dentro e le salva la vita, e si baciano e sia questo culmine di tutto l'amore non corrisposto.

E nella scena successiva, la casa crolla a terra, la porta si spalanca e c'è un aprile completamente vivo, vegeto e bionico. E cosa fa questo a Finn come personaggio? Cos'è questa montagna russa emotiva su cui è stato?

Quell'idea è stata graffiata, ma i cameo arrivano veloci e furiosi, caratterizzati da Carrot Top che si presenta quasi immediatamente come un autista Uber arrabbiato. Le cose si fanno subito molto meta, con Shepard che rifiuta l'offerta di essere un ospite part-time a Chippendales. Wayne Newton si presenta per cantare una battuta del Sharknado tema; questo è il luogo perfetto per l'espediente del franchise di riciclare dall'archivio della cultura pop.

Regina: L'unico cameo di cui mi pento è che non abbiamo mai avuto Rob Gronkowski, che tra l'altro era come il più lungo che abbiamo continuato a inseguire ancora e ancora. Voleva essere dentro Sharknado , e dopo così tanti di loro, non siamo mai riusciti a mettere insieme il programma per lui. Abbiamo sempre voluto che picchiasse uno squalo.

don bluth land prima del tempo

I cammei e le emozioni erano importanti. La storia, meno.

Levi: Per il quarto, in realtà avevo un concetto che avrebbe avuto un senso, ovvero tutti questi squali sono stati fatti saltare in orbita alla fine del terzo film.

Quindi stanno semplicemente girando in orbita, assorbendo le radiazioni. Avevo tutto questo concetto sul motivo per cui gli sharknados si sarebbero fermati. Non ci sono più squali nell'oceano, sono nello spazio ad assorbire le radiazioni, quindi quando la loro orbita ha iniziato a degradarsi e iniziano a precipitare sulla terra, iniziano a creare sharknados solo dai loro stessi vortici di discesa ed essere altamente radioattivi.

Quell'idea non era andata a buon fine e, dopo il quarto film, Levin alla fine decise di lasciare il franchise per perseguire altre opportunità. E mentre gli ascolti scivolavano di nuovo, SYFY ha deciso di commissionare un quinto film. E invece di andare nello spazio, hanno alzato la posta diventando internazionali.

Ferrante: Abbiamo deciso, 'Ok, possiamo andare in cinque paesi diversi come parte di una carovana in un certo senso e farlo funzionare? Possiamo fare qualcosa di folle e riuscire davvero a fare qualcosa che gli studios non sarebbero in grado di fare?' Avevamo bisogno di un posto come la Bulgaria per fare molte delle cose complicate che sarebbero costate un sacco di soldi. Quindi l'abbiamo fatto, e poi sostanzialmente abbiamo detto: 'Dobbiamo fare Inghilterra, Italia, Giappone e Australia.'

quando è andata in onda la zona crepuscolare?

Sono andati esplicitamente politici per questo; lo slogan era 'Make America Bait Again'. Ma soprattutto, è stato un folle viaggio attraverso il mondo spinto da un wormhole collegato a un antico artefatto trovato da Nova, che è stato lasciato fuori dal secondo film ma è tornato come un tosto combattente di squali nel terzo. La trama è stata inventata da uno scrittore di nome Scotty Mullen, che ha preso il posto di Levin.

L'intera faccenda era sempre più folle, ma le location aggiungevano un senso di gravità, come hanno fatto le riprese in esterni a New York per il secondo film.

Ferrante: Avevamo un piccolo gruppo che viaggiava da un posto all'altro e raccoglievamo servizi di produzione dai singoli paesi. Stavamo girando davanti a Parliament Square, stavamo girando al Tower Bridge, l'abbiamo fatto per mezza giornata. Non avevamo macchine della polizia e tutte quelle altre cose. Ci hanno dato un permesso e abbiamo dovuto bloccare il traffico per ottenere ciò di cui avevamo bisogno.

Le recensioni sono state più positive, con la sensazione che, ironia della sorte, ha iniziato a concentrarsi un po' di più sui suoi personaggi. Levin guarda indietro ad alcune delle sue idee per la direzione del franchise, non tanto con malinconia o rimpianto, ma con affetto per i personaggi che ha creato. Voleva che Fin e Nova si unissero, un'unione tanto attesa che sarebbe stata interrotta dal ritorno della bionica April. Aveva anche idee per un finale in tre parti per il franchise.

Levi: Era una seconda trilogia da cinque a sette, e la mia era abbastanza simile a quella che hanno fatto negli ultimi due. Ho fatto uno Sharknado globale per il numero cinque, con un cliffhanger alla fine che avrebbe rivelato che gli squali erano alieni. Gli squali erano sempre stati alieni. E il cliffhanger era che gli squali erano la forza avanzata di un'invasione aliena. E quindi il numero sei sarebbe stato un film di invasione aliena con gli squali. Quindi il numero sette sarebbe il viaggio nel tempo in cui torneremo al primissimo Sharknado, che è quello che ha spazzato via i dinosauri. Si scopre che dopotutto non era un asteroide, sono stati gli squali che sono arrivati ​​sulla Terra a uccidere tutti i dinosauri.

Ferrante: Non ho mai voluto spiegare il mostro perché mi sono sempre sentito come se quando sapevi di Freddy e Jason e cose del genere, togliessero la magia. E nel primo film, la gente ha subito detto: 'Oh, gli squali non possono esistere nei tornado'. E poi ho subito pensato, e questa è diventata la regola per il futuro, 'Non è uno squalo, non è un tornado, è uno sharknado e le regole sono quelle che vogliamo che siano.'

sharknado5_montage.gif

Il sesto Sharknado il film parla di viaggi nel tempo, ma più di questo, si concentra sull'abbottonare l'intero folle esperimento quinquennale.

Levi: L'idea di Fin che vagava per la landa desolata con la testa di April in un sacco da barbone su un bastone nel quinto era semplicemente fantastica. Ho pensato che fosse semplicemente perfetto. Così è fare questa cosa del viaggio nel tempo e rivisitare tutto e riportare i personaggi che amiamo. È un terribile peccato che John Heard sia morto e che non siano riusciti a riportarlo indietro. Ma non vedo l'ora di vedere cosa hanno fatto.

Ferrante: Non dobbiamo preoccuparci se torneremo o meno l'anno prossimo. Non dobbiamo preoccuparci di avere un grande impatto e tutti nel mondo devono vederlo. Abbiamo avuto cliffhanger praticamente in ogni film. Questa è stata un'opportunità per dire che metteremo fine al franchise e metteremo un pulsante su di esso. Potrebbero decidere di fare qualcosa in seguito con l'IP e probabilmente lo faranno in futuro. Ma questa storia da cui abbiamo iniziato Sharknado finisce nell'ultima scena di Sharknado 6 . C'è una fine definitiva a questa storia che ha a che fare con la famiglia Shepard.

Sharknado avrà eredità diverse per persone diverse. Il pubblico lo ricorderà come un momento bizzarro nel tempo, la tempesta perfetta di stupidità e l'apice della cultura dei meme e della nostalgia. SYFY ha avuto una presa in giro per anni dal suo successo. E tutti i giocatori coinvolti hanno lavorato per convertire i riflettori inaspettati in secondi atti.

Ziering: Ci sono state molte altre opportunità che sono emerse per me. Ciò che è stato davvero eccitante negli ultimi due anni è stato lavorare alla produzione di un film, un altro film di fantascienza su cui stiamo andando in produzione. Ho proposto alle persone di SYFY una storia che hanno dato il via libera, quindi siamo partiti per le gare.

Levi: Ho avuto un sacco di incontri che non avrei avuto prima. Sono molto più conosciuto. Posso chiamare un'azienda con cui voglio parlare o proporre un film e dire 'Sono l'autore di' Sharknado ' e loro parleranno con me. Non ho ancora venduto la serie TV, ma abbiamo riscontrato un certo interesse. Non ho ancora venduto una funzionalità ad alto budget, ma ho riscontrato un certo interesse e alcune cose in preparazione ora che potrebbero emergere nei prossimi mesi.

Regina ora lavora a Netflix, dove è direttore, televisione globale, acquisizione di contenuti. Gran parte della sua programmazione nell'ultimo anno è stata ispirata non dalla storia in Sharknado , ma le lezioni che ha imparato da esso.

Regina: Ho imparato un paio di cose. Dal punto di vista dei dati e della ricerca, ero solito passare attraverso tutti i focus group che abbiamo fatto. Abbiamo fatto focus group per ogni spettacolo, che fosse un successo o un fallimento. C'è così tanto da imparare da loro. Potrei fare una sorta di sviluppo di Moneyball, lo faccio ancora oggi con tutta la mia programmazione, perché ci sono attributi che puoi infondere nella programmazione per personalizzare per il tuo pubblico che danno allo spettacolo una migliore possibilità di successo.

E c'è l'aspetto sorprendente del social. Imparare quanto sia raro e prezioso un evento dal vivo. Non era un film, diventa un evento dal vivo con tutti i suoi aspetti sociali. Trattando nello spazio lineare, penso che tu debba attaccare la programmazione come appuntamento TV. Una volta che decidi di fare un intrattenimento passivo e dici 'Questo è uno spettacolo a combustione lenta', penso che tu sia quasi morto nell'acqua, è diventata una battaglia così in salita per farlo.

L'ultimo Sharknado: It

L'ultimo Sharknado: era ora in onda domenica 19 agosto alle 20.00.



^