Harrison Ford

Harrison Ford FINALMENTE parla di Star Wars

>

Pensaci, tranne forse per una funzione bonus del DVD, quando hai mai sentito parlare pubblicamente di Harrison Ford? Guerre stellari ? Ci sono voluti circa 30 anni, ma alla fine è arrivata la giusta causa per rompere il silenzio di Ford.

Per il 30° anniversario di L'impero colpisce ancora , Ford ha partecipato a un evento di beneficenza per il St. Jude Children's Research Hospital. Nell'ambito dell'iniziativa 'The Empire Gives Back' di George Lucas, Ford ha partecipato a una proiezione a Hollywood di Impero e ha parlato del franchise per 30 minuti dopo la proiezione.

Ecco 10 succulenti bocconcini che Ford ha rivelato ai donatori che hanno pagato $ 100- $ 175 per i biglietti per la proiezione speciale. La notte ha raccolto $ 40.000 per St. Jude's e l'ospedale ha persino presentato un ospite di 11 anni la cui vita è stata salvata da tali donazioni. Se desideri donare a St. Jude's, visita www.stjude.org .




Il cast ha soggiornato nei migliori hotel di questa parte di Hoth

Le scene sul pianeta ghiacciato Hoth sono state girate in Norvegia durante una tempesta di neve. Mi dispiace rovinare l'illusione, ma in realtà non erano nemmeno così lontani dalla civiltà. 'Le condizioni erano così gravi che hanno messo la telecamera nella porta sul retro dell'hotel in cui alloggiavamo e hanno sparato fuori dalla porta', ha detto Ford. 'Quindi eravamo a 12 piedi dall'hotel, fuori nella bufera di neve.'


Tuttavia, Ford è quasi congelato a morte

Anche a 12 piedi da un comodo hotel, Ford si è quasi congelato perché il costume da Hoth di Han Solo non è stato progettato per il vero tempo all'aperto. 'L'unica parte che ricordo che è stata un po' scomoda è stata la Norvegia, dove abbiamo girato le scene sulla neve. Non mi aspettavo di lavorare lì, quindi il costume che avevo è stato costruito per il palcoscenico. All'ultimo minuto hanno deciso che le condizioni meteorologiche erano tali che il programma doveva essere cambiato e hanno deciso di girare le mie scene non sul palco ma in Norvegia. Quindi mi sono precipitato lassù, e l'unico modo per arrivare al set nel bel mezzo di una bufera di neve era su un treno spazzaneve, che aveva una gigantesca trivella davanti e spinto attraverso la neve e mi ha portato sul set. Ci siamo subito messi al lavoro».

Resident Evil 2 Leon doppiatore

Niente ha funzionato sul Millennium Falcon

Ricordi quando non riuscivano a far funzionare l'iperguida per passare alla velocità della luce? Questo era il minimo dei Millennium Falcon di problemi. 'La cosa che ricordo è che hanno acquistato tutti questi interruttori a levetta. Poiché abbiamo realizzato il film con un budget limitato, non avevano comprato quelli con le molle. Quindi, se in una scena alzavi alcuni interruttori, se non uscivi dall'inquadratura abbastanza velocemente, tornavano indietro, perché non c'erano molle. Penso che l'abbiano risolto con il secondo film.'


Chewbacca non si è mai seduto nella cabina di pilotaggio

Quando hanno costruito il Millennium Falcon cabina di pilotaggio, si sono resi conto che non avevano tenuto conto delle dimensioni di Peter Mayhew, per non parlare del suo ingombrante costume da Wookiee. Ogni inquadratura in cui vedi Chewie seduto è stata realizzata attraverso la magia del montaggio. 'Quando stavano costruendo la cabina di pilotaggio del Millennium Falcon , ero ansioso di entrare e vedere com'era il mio ufficio. Continuavano a dire di no, che non era finito e che ci avrebbero fatto entrare il prima possibile. Beh, non siamo entrati fino alla mattina in cui abbiamo girato. Ovviamente era impossibile per Peter, di stazza imponente, salire sul sedile. Quindi ogni volta che vedi Peter sul sedile, è stato modificato in esso.'


Non pensa di avere le linee migliori

Davvero, Han Solo? Non lo vedi? 'Scusa per il disordine.' 'Ha fatto funzionare il Kessel in meno di 12 parsec.' Ford dice: 'Non ho mai pensato di avere le migliori linee. Sono stato molto felice di essere coinvolto. Mi ha fatto piacere far parte di un ensemble. Il mio personaggio aveva un ruolo en suite con il resto dei personaggi. Ho avuto una parte da interpretare che ha avuto una sorta di effetto chiave di volta tra il giovane imberbe, il vecchio saggio guerriero e la principessa. C'era questo personaggio che ho pensato che la fortuna del personaggio fosse che probabilmente rappresentava vicino alla sensibilità del pubblico, a causa della sua distanza dalla mitologia, a causa della sua resistenza alla mitologia. Questa è stata la fortuna della parte per me.'


Era responsabile di 'Ti amo'... 'Lo so'.

Almeno Ford riconosce che questa è stata una grande linea. Lui e il regista Irvin Kershner hanno combattuto contro Lucas per questo. 'Il cinema è un processo collaborativo. Sono felice di aver potuto dare un piccolo contributo. Non è andata molto bene a George in quel momento. Sarebbe stato molto più felice con la frase della sceneggiatura, che è 'Ti amo anch'io', ma sentivo, e Kersh era d'accordo, che c'era l'opportunità per un momento più 'odore' del personaggio. Quindi l'abbiamo girato tra le altre versioni. Abbiamo girato 'Ti amo anch'io', ma quando Kersh ha presentato il suo taglio, ha usato la frase 'Lo so'. George ha detto: 'Questo farà ridere. Questo non è buono.' Sia io che Kersh abbiamo detto: 'Potrebbe essere una bella risata in quel momento'.

'Ricordo di essere stato alla proiezione di prova a San Francisco seduto accanto a George, Kershner dall'altra parte, e lui è andato alla proiezione prevedendo che sarebbe stata una brutta risata, ma penso che il pubblico lo abbia convinto che non era così Cattivo. non assumo alcuna proprietà. Se Kersh non avesse pensato che fosse una buona idea, non l'avremmo girato. È un processo collaborativo, e penso che ciò a cui parli più di ogni altra cosa è che quando hai l'opportunità di fare qualcosa e ti interessa quello che stai facendo, provi e provi e provi. Semplicemente non ti accontenti. Ci provi perché ti preoccupi del prodotto, e finisci per investire su una piccola cosa del genere perché pensi che potrebbe renderlo migliore.'


Guerre stellari ha salvato Ford dal duro lavoro

Potresti già saperlo, ma Ford aveva già rinunciato a recitare dopo Graffiti americani . È rimasto in contatto con George Lucas e Francis Ford Coppola come falegname. Stava lavorando a un portico per l'ufficio di Coppola quando Lucas stava facendo il casting Guerre stellari . 'Ho lavorato di notte perché non volevo molte persone intorno mentre stavo cercando di fare questo lavoro. Stavo lavorando da solo e George è venuto con Richard Dreyfus per la prima delle interviste per Guerre stellari . Ci siamo salutati, abbiamo chiacchierato brevemente, e poi Fred Roos, che è il direttore del casting di George, mi ha chiesto se avrei fatto loro il favore di leggere con i potenziali attori che stavano testando per la parte, senza alcuna reale aspettativa che potessi essere coinvolto . Dopo aver letto con circa 300 attori, mi hanno chiesto se volevo recitare la parte e ho detto di sì.'


Perché Harrison Ford voleva uccidere Han Solo?

Voi decisamente sapere già questo. Harrison Ford voleva che Han Solo morisse in Il ritorno dello Jedi . Ecco come la mette ora. 'Ho solo pensato che avrebbe fornito un po' di fondo emotivo, un radicamento. George non era d'accordo, e così non è successo.'


Han Solo ha finalmente superato Obi Wan Kenobi

Questo insegnerà a voi giovani punk a mancare di rispetto ai vostri anziani. Sono passati 33 anni da quando Ford ha alzato gli occhi su Sir Alec Guinness. Ora il defunto Sir Alec non sembra così vecchio. 'Ho guardato Alec Guinness, che, all'epoca, sapevo che era un attore meraviglioso, ma pensavo che fosse un vecchio, un vecchio attore meraviglioso. Quando mi sono seduto lì [di recente] e lo stavo guardando, ho fatto i conti. Ho capito quanti anni aveva Guerre stellari , ed aveva circa sei anni meno di me adesso. Mi ha fatto riflettere.'


30 anni e ancora non lo capisce

Ford è stato felice di donare il suo tempo per raccogliere fondi per St. Jude's. Tuttavia, il fenomeno di Guerre stellari questo porterebbe la gente a pagare centinaia di dollari per sentirlo parlare, questo è ancora un mistero per lui. «Non so di averlo capito molto bene. Non sono ancora sicuro di averlo capito, ma penso che l'invenzione sia ovvia. Sebbene abbia 30 anni, l'originalità di esso era molto sorprendente per l'epoca. Penso che la sua mitologia sia ciò che lo fa funzionare tanto quanto qualsiasi altra cosa, e penso che George abbia attinto a qualche vena psichica che ha fatto funzionare l'intera cosa. Questo, oltre all'incredibile musica di John Williams, è il collante del pezzo, credo. Quello che ho notato stasera più di ogni altra cosa è il contributo che il suono ha dato. Il sistema THX che George ha innovato era notevole a quel tempo e ha davvero contribuito a creare quel tipo di energia che ha il film.'

Per le ultime notizie di fantascienza, seguici su Twitter all'indirizzo @scifiwire


^