Recensione

La premiere di metà stagione di The Good Place dimostra che è ancora lo spettacolo più intelligente in TV

>

In sole tre stagioni, Il buon posto si è reinventato a un ritmo senza precedenti. C'è una ragione per cui il concetto originale della serie - quattro persone straordinariamente difficili, esasperanti, ma divertenti sono ammesse accidentalmente al Good Place, una sorta di paradiso non confessionale, e devono fingere di appartenervi - è stato a lungo irrilevante. Il colpo di scena della prima stagione, la rivelazione sbalorditiva che Eleanor (Kristen Bell), Chidi (William Jackson Harper), Tahani (Jameela Jamil) e Jason (Manny Jacinto) non erano nel posto giusto, dopotutto. Questo è il brutto posto - ha generato un migliaio di meme e ha portato l'ultima commedia dal cuore d'oro del creatore Michael Schur alla grandezza televisiva.

**ATTENZIONE SPOILER: questa storia contiene spoiler per Il buon posto Stagione 3, Episodio 10, Il Libro di Dougs **

Lo spettacolo ha presentato alcune delle migliori narrazioni che la TV ha da offrire, una serie di eccellenze prolungate che è proseguita con la premiere di metà stagione della terza stagione di giovedì sera, The Book of Dougs.' L'episodio è fondamentale, in quanto risolve il grande mistero che Michael (Ted Danson) e Janet (D'Arcy Carden) hanno martellato per tutta la stagione: perché è così difficile arrivare al posto giusto?



La risposta è buona, ma pone immediatamente un'altra domanda sia per lo spettacolo che, abbastanza preoccupante, per il nostro mondo: dove andiamo da qui?

Il buon posto

Credito: NBC

Per un breve periodo, Michael e la banda erano convinti che gli agenti di Bad Place avessero in qualche modo truccato il sistema dei punti - il programma onnisciente utilizzato dall'aldilà per determinare quanto bene o male una persona ha fatto durante la loro vita - a favore del Bad Place. Nel finale di metà stagione 3, Janet(s), Michael e Janet hanno scoperto che sono passati 521 anni da quando un umano è stato ammesso al Good Place. E mentre gli umani non sono sempre bravi a essere bravi, come dimostrato dai quattro umani simbolici dello show, 521 anni sembrano eccessivi.

In The Book of Dougs, una volta raggiunto l'ufficio postale del Good Place (presieduto dall'episodio di spicco Nicole Byer ), Michael è in grado di trovare una risposta plausibile e fin troppo reale. Non è più difficile entrare nel Good Place di prima; gli umani hanno appena reso più difficile per noi stessi essere fondamentalmente buoni.

Nel 1534, Douglass Wynegarr di Hawkhurst, in Inghilterra, regalò delle rose a sua nonna per il suo compleanno. Li ha scelti lui stesso, li ha portati da lei, lei era felice - boom, 135 punti, spiega Michael prima di tuffarsi nel colpo di scena.

Nel 2009, anche Doug Ewing di Scaggsville, nel Maryland, ha regalato a sua nonna una dozzina di rose, ma ha perso quattro punti. Come mai? Perché ha ordinato delle rose usando un cellulare fabbricato in un negozio sfruttatore. I fiori sono stati coltivati ​​con pesticidi tossici, raccolti da lavoratori migranti sfruttati, consegnati a migliaia di chilometri di distanza - il che ha creato un'enorme impronta di carbonio - e i suoi soldi sono andati a un amministratore delegato miliardario razzista che invia alle sue dipendenti le foto dei suoi genitali...'

Le foto del cazzo incarnano il problema: The Bad Place non sta manomettendo i punti. Non è necessario perché ogni giorno il mondo diventa un po' più complicato ed essere una brava persona diventa un po' più difficile.

Allora, dove andiamo da qui?

Il buon posto

Credito: NBC

La risposta alla scoperta della Soul Squad sembra avere due esiti prevedibili. O il Buon Posto deve cambiare il modo in cui guarda e giudica gli umani, oppure gli umani devono trovare un modo per conformarsi di nuovo agli standard del Buon Posto. Qualunque cosa accada, i nostri eroi hanno ora un lungo viaggio davanti a loro, pieno di domande molto più complicate di Cosa significa essere una brava persona?

Le istituzioni e le tradizioni antiche sono destinate a cambiare con i tempi? E se stesse cambiando in peggio? Se il mondo è peggiorando, c'è un modo per fermarlo? O modifichiamo le nostre aspettative e modi per valutare la moralità? Chidi sta tremando.

È logico che la prossima mossa del Team Cockroach sia quella di abbattere il sistema dall'interno. Come lo faranno, che si tratti di un altro scontro con un burrito sacro, il caos indotto da Derek, un'unione Good Place o, molto probabilmente, un caso completamente imprevedibile di Janet che infrange le regole della realtà, non ha necessariamente importanza . Ciò che conta è Il buon posto capacità di tenere costantemente i fan sulle spine.

Nelle ultime due stagioni, Il buon posto i finali di stagione hanno sovvertito le aspettative, con gli sceneggiatori dello show che si sono dimostrati veloci e senza paura di correre rischi. A partire dalla stagione 3, Il buon posto non è lo spettacolo a cui le persone si sono originariamente registrate. Non è stato per molto tempo. In questo caso, adeguare le nostre aspettative è una buona cosa.

Al suo inizio, Il buon posto sembrava una meraviglia di una stagione; Il posizionamento accidentale di Eleanor nel Good Place potrebbe solo causare così tanti gamberi volanti giganti a devastare il quartiere del povero Michael prima che ci stancassimo tutti. Nonostante il suo cast killer e giochi di parole sul cibo ancora migliori, Il buon posto sembrava destinato al paradiso delle sitcom.

La realizzazione di Eleanor che lei, Chidi, Tahani e Jason si stavano torturando a vicenda in un inferno progettato su misura da Michael e la successiva risata di Michael ha cambiato il gioco alla fine della stagione 1. Alla fine della stagione 2, Michael aveva subito un carattere rigoroso crescita, Janet era diventata un personaggio principale piuttosto che un oggetto di teletrasporto, e tutto dalle stagioni 1 e 2 è stato reso, essenzialmente, privo di significato. La linea temporale è stata invertita, gli umani sono stati riportati sulla Terra e abbiamo ricominciato da capo. Di nuovo.

Il cast di The Good Place

Credito: NBC

Mentre la terza stagione è iniziata lentamente, con i quattro personaggi principali – così assurdi ed essenziali nel tirare fuori il meglio l'uno dall'altro – separati e costretti a imparare di nuovo tutto ciò che il pubblico già sapeva, si è scoperto che era necessario bruciare lentamente. Da qui, è ovvio che la terza stagione decollerà a un ritmo vertiginoso. Anarchia! Abbatti il ​​sistema! Ricominciare! Di nuovo.

Quanti altri spettacoli hanno mentito coerentemente sulla loro presunzione e non solo l'hanno fatta franca, ma il loro pubblico ha chiesto di più? Sì, Il buon posto fa ridere le persone; sì, Schur ha una comprensione di ciò che unisce le persone; sì, la serie continuerà fino a quando i suoi autori potranno continuare a trovare modi creativi per cancellare la lavagna e ricominciare da zero. In questo modo, Il buon posto sembra essersi vaccinato contro il diventare noioso.

Il buon posto era rinnovato per la stagione 4 a dicembre . Man mano che la domanda principale della serie diventa più grande: da Come si fa a essere una brava persona? a Come puoi essere una brava persona in un mondo in cui non puoi, apparentemente, essere una brava persona? - sembra che anche i colpi di scena lo faranno. Grazie a Doug per questo.




^