Luce E Magia Industriali

'Vai per le gambe': una breve storia di come ILM ha reso gli AT-AT di Empire così dannatamente reali

>

Dopo che Luke Skywalker e Han Solo hanno ottenuto le loro medaglie per aver fatto esplodere la Morte Nera, i fan hanno aspettato tre anni per la prossima puntata nel Guerre stellari franchise, e la loro pazienza è stata premiata con l'iconico Battaglia di Hoth . Qui, i soldati ribelli sono andati in guerra contro imponenti Imperial Walkers su una tundra aliena. Niente CG, ovviamente, solo effetti visivi pratici vecchio stile e animazione stop-motion che, quattro decenni dopo, regge meglio della maggior parte degli effetti digitali moderni.

In onore di Star Wars: L'Impero colpisce ancora 's 40th anniversario, rivisitiamo come Industrial Light & Magic ha tirato fuori uno dei più grandi momenti di tutta la fantascienza: dare vita agli AT-AT.

'A volte avremmo avuto una possibilità al giorno, se stessimo facendo davvero del bene, ha rivelato l'artista degli effetti Dennis Murren in un recente video dietro le quinte su StarWars.com. Le complicate riprese hanno richiesto a Murren e al suo team di utilizzare entrambi i metodi VFX collaudati e di inventarne alcuni.



Il set innevato che gli AT-AT chiamavano casa si è rivelato un po' più facile da creare. Prima di tutto, non è neve, è bicarbonato di sodio. Usare qualcos'altro si sarebbe rivelato problematico sotto le luci calde dello studio. Intricati dipinti opachi che raffigurano i freddi cieli blu di Hoth - insieme al rotoscoping di elementi live-action da location in Norvegia e sui teatri di posa con sede in Inghilterra degli Elstree Studios - hanno contribuito a vendere ulteriormente l'illusione dei ribelli che affrontano le truppe imperiali in un livello della seconda guerra mondiale assalto.

Johnston, Murren e Tippett sono gli architetti chiave della sequenza e i veri eroi. Riprendere modelli di tauntaun, veicoli e personaggi su sfondi dipinti ha permesso alla produzione di risparmiare tempo prezioso e le ha fornito le tecniche che i futuri film della serie avrebbero usato per portare i loro spettacoli sul grande schermo. La loro ingegnosità non solo ha aiutato a realizzare un set di tutti i tempi, ma ha anche cambiato il modo in cui sono stati realizzati film di successo simili.

Nonostante i trucchi del mestiere usati per ricreare un paesaggio innevato che non richiedesse neve vera, l'uso da parte del team di sostituzioni per la cosa reale era vitale per il loro mandato di investire la sequenza con la sua verosimiglianza. Murren afferma che il movimento intermittente degli AT-AT era intenzionale, poiché si avvicina a come un veicolo corazzato così massiccio si muoverebbe nel mezzo di una battaglia così epica. Questo livello di dettaglio, unito alla devozione del film nel far sembrare reale quella galassia molto, molto lontana, è in gran parte il motivo per cui la sequenza risuona ancora per i fan.

Se è la tua milionesima volta che lo guardi, lo fai ancora con soggezione infantile. Se è il tuo primo, potresti trovarti a chiederti perché non è moderno? Guerre stellari film, con tutti i costosi strumenti di computer grafica a loro disposizione, deve ancora avvicinarsi a tirare fuori una scena come questa.

La battaglia invernale di Hoth è stata tanto una lotta sul palco reale quanto lo è stata per i personaggi immaginari che la combattevano. E questo fa parte del suo fascino, della sua eredità, che studieremo e celebreremo per almeno altri 40 anni.



^