Alan Taylor

Il regista di Game of Thrones afferma che uccidere il drago di Dany nella settima stagione è stato come uccidere un cucciolo

>

Uno dei momenti più scioccanti della settima stagione di HBO Game of Thrones è arrivato nel penultimo episodio, 'Beyond the Wall', quando il Re della Notte ha appena distrutto uno dei draghi di Daenerys, Viserion. Nella scena straziante, cade per una morte gelida, ma viene presto trascinato dall'esercito di non morti del re e resuscitato come arma degli Estranei, che poi ha distrutto il Muro nel successivo episodio / finale di stagione.

Guidato da Thor: Il Mondo Oscuro e Terminator Genisys regista Alan Taylor, 'Beyond the Wall' è uno degli episodi più ricchi di azione e tesi di Game of Thrones storia. Uccidere uno dei draghi di Dany è stata una mossa molto audace, dal momento che li abbiamo visti crescere dalla fine della prima stagione, ma ha davvero colpito il pubblico, dimostrando quanto possano essere pericolosi i Walker.

'Sapevo che uccidere un drago sarebbe stato come uccidere un cucciolo. [ Ride .],' Taylor detto Il giornalista di Hollywood . 'È un momento emozionante quando uccidi un personaggio che è carne e sangue e umano, ma uccidere una creatura che è amata come lo sono i draghi? Sapevo che avrebbe avuto un impatto.'





^