Gioco

Gioco su... su Netflix? Il gigante dello streaming fa i piccoli passi per mettere i videogiochi nel menu abbuffata

>

Sembra che Netflix si stia avvicinando ai giochi o almeno si stia preparando a farlo.

Il gigante dello streaming ha ingaggiato un veterano dell'industria dei videogiochi per guidare una nuova divisione di gioco, ha confermato lo streamer a SYFY WIRE. Bloomberg , che per primo ha riportato la notizia, aggiunge che Netflix prevede di iniziare a offrire giochi agli attuali abbonati nel prossimo anno.

Prima di andare avanti con le visioni dei giochi di ruolo che compaiono nel nostro elenco consigliato o dei platform che possiamo giocare sulle nostre piattaforme di streaming video, tuttavia, i dettagli specifici che circondano i primi piani di Netflix sono scarsi. Potremmo vedere titoli familiari di editori di terze parti nella nostra pergamena di Netflix? Nuovi giochi originali che non si trovano da nessun'altra parte?



Finora Bloomberg ha riferito che i giochi dovrebbero essere resi disponibili, almeno inizialmente, senza costi aggiuntivi per gli abbonati. Ma non ci sono notizie anticipate su eventuali accordi che lo streamer potrebbe avere in atto (o corteggiare) con editori di videogiochi affermati.

Allo stesso modo, non è noto se Netflix abbia in programma di sviluppare contenuti di videogiochi proprietari che potrebbero apparire esclusivamente sulla sua piattaforma, un'aspirazione che si è rivelata difficile per servizi tecnologici altrimenti famosi come Amazon e Google. E curiosamente, non sappiamo se le precedenti incursioni di Netflix nella narrazione ibrida interattiva, scegli la tua avventura, come la vincitrice di un Emmy Bandersnatch , potrebbe produrre progetti simili in futuro sotto l'ombrello di giochi di Netflix.

Ma i primi passi per un futuro di gioco su Netflix sembrano essere a posto. La società ha assunto l'ex vicepresidente di Facebook Mike Verdu come nuovo vicepresidente dello sviluppo del gioco, una posizione che riporta al COO di Netflix Greg Peters.

L'ultimo incarico di Verdu è arrivato a Facebook, dove è stato vicepresidente dei contenuti per Facebook Reality Labs, supervisionando gli Oculus Studios e i team che portano giochi di realtà virtuale di seconda e terza parte e altre app sul visore Oculus VR, secondo una dichiarazione fornita da Netflix. La sua precedente carriera includeva periodi di leadership presso il braccio di gioco mobile di Electronic Arts, dove ha guidato studi di giochi mobili che operavano SimCity BuildIt , Piante vs Zombie 2 , Real Racing 3 , Il gioco libero di The Sims , I Simpson: esauriti , Star Wars: Galaxy of Heroes e altri servizi di giochi per dispositivi mobili, secondo Netflix. Ha anche lavorato presso Zynga, ricoprendo il ruolo di President of Studios e Chief Creative Officer dal 2009 al 2012.

Facendo il backup per visualizzare il quadro più ampio, sembra che Netflix miri a offrire videogiochi accanto alla sua consueta gamma di contenuti in streaming video originali e con licenza, una mossa potenziale che renderebbe altrettanto accessibile l'acquisto di un controller all'interno dell'ecosistema Netflix, per altrettante persone, come la prima stagione di lo stregone .

I giochi appariranno insieme alle tariffe attuali come un nuovo genere di programmazione, simile a quello che Netflix ha fatto con i documentari o gli speciali in piedi, afferma il rapporto di Bloomberg, aggiungendo che la società attualmente non prevede di addebitare costi aggiuntivi per il contenuto, citando una fonte anonima che ha chiesto di rimanere privata.

Oltre agli originali Netflix, come il Specchio nero funzione interattiva Bandersnatch e la storia di scegli il tuo percorso in Carmen Sandiego: rubare o non rubare , c'è molto DNA condiviso tra Netflix e il mondo dei videogiochi. lo stregone è esploso come un adattamento per videogiochi dei romanzi fantasy dell'autore Andrzej Sapkowski molto prima di reclutare Henry Cavill (lui stesso un grande fan dei giochi) per vestire i panni di Geralt. E Netflix ha accordi di spin-off di videogiochi esistenti con editori di terze parti che hanno sfruttato il potere del franchise di successi esclusivi della piattaforma come Cose più strane .

C'è anche una lunga lista di originali Netflix basati sui videogiochi. Dal appena concluso Castlevania serie e il suo anime spinoff recentemente annunciato, per il appena lanciato Resident Evil: Infinite Darkness, al prossimo Cyberpunk: Edgerunners anime (che è ispirato al gioco CD Projekt RED), c'è molta sovrapposizione di cultura pop che ha già messo le storie di videogiochi sul radar di oggi degli abbonati Netflix.

Riusciremo un giorno a giocare? lo stregone sulla stessa piattaforma dove guardiamo lo stregone ? È ancora troppo presto per dirlo, ma Netflix sembra attirare l'attenzione degli abbonati come una valle piena di abbondanza per i fan che vogliono abbuffarsi in entrambe le direzioni.



^