Impatto Di Un Asteroide

Venerdì un piccolo asteroide è passato a soli 400 km dalla Terra!

>

Bene, accidenti: venerdì (13 novembre 2020), un piccolo asteroide è passato così vicino alla Terra da essere appena sopra la nostra atmosfera: è arrivato a circa 400 chilometri (240 miglia) dalla superficie terrestre!

È più basso della maggior parte dei satelliti, anche di quelli in orbita terrestre bassa. Yegad!

La buona notizia è che è così piccolo che anche se ci avesse colpito non sarebbe stato male, e quasi sicuramente sarebbe bruciato nella nostra atmosfera.



L'orbita dell'asteroide 2020 VT4, molto vicino alla Terra, che è passato a 400 km dalla superficie terrestre nel novembre 2020. Credito: NASA/JPL-CaltechIngrandire

L'orbita dell'asteroide 2020 VT4, molto vicino alla Terra, che è passato a 400 km dalla superficie terrestre nel novembre 2020. Nota in questo diagramma che la Terra e l'asteroide sono così vicini che si sovrappongono. Credito: NASA/JPL-Caltech

L'asteroide, inizialmente chiamato A10sHcN e poi ufficialmente ribattezzato 2020 VT4, è stato scoperto da l'ATLANTE ( Sistema di ultimo allarme per l'impatto di un asteroide terrestre ) osservatorio alle Hawaii. È stato visto per la prima volta circa 15 ore dopo ha superato la Terra, che è comune. Molte volte, la geometria del passo rende difficile vedere prima che si avvicini al massimo.

sonic the hedgehog velocità massima

L'asteroide è arrivato da est e ha superato gli incredibili 6.772 km dal centro della Terra, sopra l'Oceano Pacifico . Tenendo conto del raggio della Terra di 6.371 km, ciò significa che è passato solo a circa 400 km sopra la superficie terrestre.

!!!

Un'animazione dell'orbita del piccolo asteroide 2020 VT4 (5-10 metri), che è passato a soli 400 km dalla superficie terrestre il 14 novembre 2020. La prima vista mostra il percorso guardando verso il basso dal polo nord terrestre e puoi vedere come chiudere ha ottenuto. Il secondo è dal punto di vista dell'asteroide, e il terzo con il Sole al centro (quello inizia più o meno al massimo avvicinamento). Tutto questo è stato fatto da Tony Dunn usando il suo fantastico Orbital Simulator (http://www.orbitsimulator.com/gravity/articles/what.html), e mi ha gentilmente permesso di caricarlo su YT in modo che potessi usarlo sul mio Bad Astronomy Blog. Pieno merito a lui!

Credito: Tony Dunn

Video e tweet originali: https://twitter.com/tony873004/status/1327699921462386688

Sorprendentemente, questo non è un record. Molte meteore sono state viste passare attraverso l'atmosfera superiore della Terra e tornare nello spazio , come il il grande bolide diurno del 1972 che arrivava fino a 57 km dal suolo (e che perdeva una notevole quantità di massa, lasciando dietro di sé una scia di vapore facilmente visibile durante il giorno). Anche altri come questo sono stati visti.

Ma negli ultimi anni, con le moderne attrezzature, si registrano più incidenti sfiorati. Ad agosto l'asteroide 2020 QC è passato a 3.000 km dalla superficie terrestre e a maggio 2020 JJ è passato a 7.000 km di distanza.

Quindi, se non si contano gli asteroidi che temporaneamente (o permanentemente) diventano meteore - o che effettivamente colpiscono il suolo - 2020 VT4 è un record.

Dalla sua luminosità la dimensione è di circa 5-10 metri. All'estremità superiore, è circa la metà del diametro dell'impattore di Chelyabinsk del 2013. Per una data composizione (ad esempio roccia), la massa di un asteroide dipende dal suo volume, che a sua volta dipende dal cubo del raggio. Dal momento che il 2020 VT4 era al massimo la metà del diametro di Chelyabinsk, avrebbe avuto circa 1/8 della massa. Ai bassi avrebbe avuto solo 1/50 della massa.

L'impatto di Chelyabinsk ha avuto una resa energetica di mezzo megaton di TNT. Se il 2020 VT4 avesse colpito, sarebbe stato del 2-10% tanto. Facilmente visibile anche di giorno, ma comunque molto probabilmente sarebbe bruciato a circa 50 chilometri dal suolo. È abbastanza grande da poter colpire piccoli pezzi come meteoriti, il che è fantastico. Ma, ricorda, è non l'ho fatto colpire.

La forma e la geometria della sua orbita sono cambiate parecchio a causa della gravità terrestre da un passaggio così ravvicinato. Aveva un periodo di 1,5 anni, ma ora ne ha uno appena inferiore a 0,9 anni. Il semiasse maggiore della sua orbita (metà del diametro lungo di un'ellisse; pensalo come la distanza media dal Sole) è passato da 195 milioni di chilometri a 136 milioni. La distanza media della Terra dal Sole è di 150 milioni di km, per fare un confronto.

L'orbita si estendeva da appena dentro l'orbita terrestre fino a poco oltre Marte. Ora, va dall'orbita di Venere appena fuori dall'orbita terrestre. È un cambiamento incredibile!

Noterò, come faccio sempre, che asteroidi di queste dimensioni ci sorpassano abbastanza frequentemente, ma ci colpiscono solo in un decennio o giù di lì. Quelli piccoli, di circa un metro di diametro, ci colpiscono una volta al mese! Ma ovviamente si disintegrano nell'atmosfera. Inoltre, la Terra è grande e per lo più acquosa, motivo per cui non se ne sente parlare molto.

Quindi per me tutta questa faccenda è una buona notizia. Individuare un asteroide così piccolo è difficile - sono deboli e si muovono velocemente nel cielo - e ogni volta che ne vediamo un altro significa che stiamo migliorando nel individuarli. Sono là fuori che li guardiamo o no, quindi preferisco che guardiamo! Presto, man mano che telescopi più grandi e migliori andranno online, avremo più avvisi, migliori previsioni orbitali e forse, se ne vediamo uno abbastanza grande da fare danni reali, possiamo davvero fare qualcosa al riguardo .



^