Sole

La coda piumata, polverosa e spettacolare della cometa McNaught

>

Le comete sono misteriosi piccoli bastardi, vero?

I visitatori provenienti dallo spazio profondo, i più luminosi a volte cadono da ben al di fuori dell'orbita di Nettuno e riscaldati dal Sole lanciano una lunga coda di polvere e gas, conferendo loro il loro aspetto iconico. La maggior parte sono così deboli che hai bisogno di un grande telescopio per vederli, ma altri diventano abbastanza luminosi da vedere facilmente ad occhio nudo.

Prima dell'invenzione del telescopio, questi oggetti apparivano improvvisamente nel cielo, interpretati come precursori del cambiamento (buono o cattivo, dipende dal tuo punto di vista ). Ora, con i telescopi sulla Terra e montati su veicoli spaziali - anche con veicoli spaziali che sono volati o addirittura orbitati comete - abbiamo imparato molto su di loro.



Ma conservano ancora i loro segreti. Il loro comportamento può essere tanto strano quanto bello, e non è sempre facile da spiegare.

film sul giorno dei morti

Entra la cometa C/2006 P1 (McNaught) . Questa bestia ha girato intorno al Sole nel gennaio 2007, ed era abbastanza luminosa da poter essere individuata facilmente ad occhio nudo - è diventata così luminosa che l'ho vista io stesso in pieno giorno .

Aveva anche una coda davvero incredibile, lunga facilmente molti milioni di chilometri. La sonda Ulysses potrebbe ancora misurare l'effetto della coda sul vento solare a più di 250 milioni di chilometri dalla cometa stessa!

perché hulk non è uscito?
La cometa McNaught vista dall'osservatorio del Paranal in Cile nel 2007. Crediti: ESO/Sebastian DeiriesIngrandire

La cometa McNaught vista dall'osservatorio del Paranal in Cile nel 2007. Credito: ESO / Sebastian Deiries

Ma questa non era una normale coda di cometa: mentre girava intorno al Sole, la coda ha improvvisamente iniziato a emettere caratteristiche lunghe e dritte spettacolari, facendola sembrare un pennacchio di una sorta di uccello cosmico. Queste rare strutture sono chiamate smagliature , e fino a poco tempo non erano ben compresi. Si sapeva che erano composti da polvere - granelli microscopici di silicati rocciosi, così piccoli da essere simili al fumo - ma non era affatto chiaro come si fossero formati, o come la dimensione dei grani influenzi la loro forma, o come il Sole influenzi la loro comportamento.

Ora, un decennio dopo, gli scienziati potrebbero avere una spiegazione .

riassunti degli episodi di agenti dello scudo

Entrano in gioco anche altri effetti, che modellano la struttura complessiva, ma la parte importante è come si comporta la polvere una volta che lascia la cometa e come il Sole influisce su tale comportamento. Certo, ci sono tantissime altre cose da imparare e capire, ma è bello che i vecchi dati di un evento di oltre un decennio fa possano essere analizzati per distinguere tra due idee in competizione.

Va bene, perché McNaught è andato . La sua orbita indicava che proveniva dallo spazio profondo, molto oltre Nettuno, e la gravità dei pianeti ha influenzato la sua traiettoria abbastanza da essere ora su un'orbita di circa 100.000 anni. Quindi sì, questa era davvero la nostra unica possibilità di vederlo.

Ma ce ne saranno di più. McNaught era una cometa rara ed eccezionale, ma non unica. Ce ne saranno altri e abbiamo modi sempre migliori per studiarli. Si spera che quando la prossima grande cometa deciderà di avvicinarsi e scuotere le penne della coda, saremo molto più pronti a capire come e perché.



^