Altro

ESCLUSIVO: il capo di Warehouse 13 parla della fine dello spettacolo e del perché 'dobbiamo farlo bene'

>

La quinta e ultima stagione di Magazzino 13 in anteprima su Syfy stasera, e c'è una cosa che il produttore esecutivo e showrunner Jack Kenny promette... con gli ultimi sei episodi la serie finisce proprio come dovrebbe. E, mentre gli scrittori e i produttori non hanno avuto il tempo di fare tutto ciò che avrebbero voluto, non crede che i fan rimarranno delusi.

Ovviamente ci sarebbe piaciuto andare per altri due o tre anni. Sono sicuro che avremmo potuto. Penso che il pozzo senza fondo delle storie per Magazzino 13 potrebbe andare avanti per sempre, ha detto Kenny in un'intervista esclusiva con Blastr. Ma tutte cose buone... a differenza di molti, molti spettacoli, la maggior parte a cui ho lavorato, siamo riusciti a farla finita. Dobbiamo farlo bene.

Mentre Kenny avrebbe voluto dedicare più tempo ad approfondire cose come il cancro di Myka, con la breve stagione, semplicemente non avevamo le risorse per farlo. Abbiamo dovuto lasciar perdere e andare avanti. Ma l'abbiamo concluso, e poi ci sono un paio di cose divertenti che di solito facciamo mentre Artie ha a che fare con Claudia e il suo bisogno di trovare sua sorella. Questo è il grande arco emotivo che sta accadendo all'inizio. Allora ci divertiamo un po'. Abbiamo una storia che si svolge con Pete e Steve a una fiera rinascimentale. Abbiamo una storia in cui Pete, Myka e Artie cadono in una telenovela, ha detto Kenny.



E poi facciamo il nostro episodio 'Salva il mondo', in cui il magazzino è minacciato. E c'è un cattivo ritorno a sorpresa dall'inizio dell'episodio uno, con un culmine nell'episodio cinque, ha detto.

Guardiani della Galassia Starlord costume

Tuttavia, alla fine, hanno fatto qualcosa di leggermente diverso. Il finale della serie è fondamentalmente uno spettacolo di clip che non hai mai visto. ... C'è un musical, c'è Viaggio fantastico , c'è una rissa tra casalinghe ninja, torniamo al club degli ufficiali degli anni '40. Impariamo qualcosa di nuovo su ogni personaggio, impariamo qualcosa di intenso in loro, impariamo qualcosa che li amplia e li espande e ce li fa amare ancora di più. Sentivo che quello era un modo per porre fine a tutto questo. Non volevamo fare un altro episodio della 'fine del mondo' e Warehouse che salva l'universo o impedisce al sole di esplodere o qualcosa del genere. Volevo farla finita con la nostra gente. È sempre stato per la nostra gente, ha detto Kenny.

Il finale è davvero una grande lettera d'amore per lo show e per i fan. È davvero qualcosa. Il mio obiettivo per tutto il tempo era, voglio che i fan lo mangino con un cucchiaio. Voglio che si divertano. Rivediamo persino Leena.

Per Kenny, si aggiunge al miglior lavoro che abbia mai avuto. Non sono elencato come il creatore dello spettacolo, ma mi sento più il creatore dello spettacolo di qualsiasi cosa io abbia mai fatto. Quando sono entrato, non c'erano altri 12 magazzini. Non c'era nessuna mitologia scritta affatto. Gli unici personaggi erano Pete, Myka e Artie. E la signorina Frederick. Era così. Tutto il resto l'abbiamo creato, inventato e costruito. Non c'erano Reggenti quando sono entrato. Non c'era mitologia. Non c'era storia del Magazzino. Era tutta una pagina bianca, disse.

celebra la battaglia per endor
Magazzino13-Endless_Wonder

Ricordo una notte a Toronto nella prima stagione, ero alzato fino a tardi alle prese con qualcosa e stavo parlando, e se questo non fosse stato l'unico magazzino che fosse mai esistito? E se fosse il tredicesimo magazzino in una serie di magazzini e il magazzino fosse sempre nell'impero più potente? Penso che fosse l'una del mattino, mi sono appena seduto e ho iniziato a fare ricerche, e ho appena scritto tutte le storie degli ultimi 12 imperi di magazzino che l'avrebbero tenuto. Ho scritto tutto e l'ho inviato a Syfy e ho detto, 'Cosa ne pensate di questo?' E letteralmente la cosa successiva che ho visto è stata sul sito web. Ho detto, 'OK, immagino che gli sia piaciuto e immagino che sia quello che stiamo facendo. Immagino che sia questo.' Mi sono sentito in qualche modo connesso organicamente a questa serie. Mi sentivo come se avessi capito più di qualsiasi cosa su cui avessi mai lavorato. L'ho appena capito. Ho vissuto dentro il mondo. I personaggi, ho sentito le loro voci nella mia testa. Ho esaminato ogni copione. Ho fatto un passaggio su ogni sceneggiatura che abbiamo mai girato per le voci dei personaggi, di solito per l'umorismo e per le loro voci, perché mi sembrava di vivere dentro le loro teste. Ho passato così tanto tempo con loro. Ho passato così tanto tempo con Eddie e Jo e Saul e Allison e Aaron e CC. Li conoscevo, disse Kenny.

Una delle primissime cose che abbiamo fatto nella serie è stata che tutti gli attori entrassero uno alla volta e si sedessero con gli sceneggiatori e ci dicessero: 'Cosa ti piace? Cosa non ti piace? Quali sono i tuoi hobby? Cosa sai fare? Canti? Suoni uno strumento? Sai ballare? Odi ballare? Sei bravo con i cavalli?' Tutto su di loro, così abbiamo potuto modellare ogni personaggio sempre di più nella direzione di chi erano, cosa gli piaceva. Eddie aveva 10 anni di sobrietà quando abbiamo iniziato, quindi Pete ha avuto 10 anni di sobrietà. E Pete ha affrontato tutto questo. Saul amava suonare musica classica, quindi Artie amava suonare musica classica, perché quando puoi portare l'amore di un attore nel personaggio, è solo più reale. Come spettatore, puoi percepirlo. Puoi sentire quando Artie si siede al pianoforte, non sta solo giocherellando con qualche oggetto di scena che hanno gettato nella scena. Sta facendo qualcosa che ama fare e si vede dalla sua faccia. Quando Pete parla del suo alcolismo, è reale. Atterra perché Eddie lo sa. C'è stata una scena nella prima metà della quarta stagione... in cui Myka è rimasta temporaneamente incinta e stavano parlando di bambini e Eddie, Pete stava pensando se avessero mai avuto un bambino, e c'era una scena in cui stava guardando un padre in una sala d'attesa di un ospedale con il suo bambino appena nato, e ho solo detto: 'Eddie, tutto ciò che devi fare è pensare alla prima volta che hai tenuto in braccio Jack. La prima volta che hai tenuto in braccio il tuo primogenito». E poi è stato magico. Abbiamo appena puntato la telecamera su di lui e lo si poteva vedere nei suoi occhi, ha detto.

Quindi quando puoi farlo, quando puoi scrivere agli amori di un personaggio, quando puoi scrivere anche alle loro debolezze e ai loro difetti, ma ai loro amori, allora è quasi impossibile per il pubblico non innamorarsi anche di loro, disse Kenny.

Era molto importante per me che fosse un vero addio per i nostri clienti abituali, che ricevessero un addio bello e soddisfacente l'uno con l'altro, l'uno per l'altro, per i fan, per lo spettacolo. E anche, in un modo divertente, lasciando la porta aperta, ha detto.

il libro della giungla (1994)

Magazzino 13 in onda il lunedì alle 21:00 su Syfy.

Sei pronto per Magazzino 13 finire per sempre?



^