Glen Mazzara

Esclusivo: lo showrunner di Damien Glen Mazzara su quel diabolico finale di stagione, cosa verrà dopo

>

Spoiler in arrivo per il finale della stagione 1 della serie Damien di A&E!

notte nel bosco memes

La scorsa notte, la bestia finalmente si è alzata e Damien Thorn (Bradley James) ha assunto la sua vera identità di Anticristo nel finale della prima stagione di A&E's Damien , chiudendo una stagione piena di momenti da batticuore che sicuramente perseguiteranno gli spettatori nei loro incubi.

Per arrivare al fondo di molti eventi, in particolare quella scena finale culminante, ho parlato con Damien's lo showrunner Glen Mazzara ( Lo Scudo, The Walking Dead ) sul finale della stagione 1 e alcuni dei piani infernali in serbo per le stagioni future, se verranno rinnovati. Assicurati di guardare il finale della stagione 1 prima di continuare a leggere poiché ci sono molti spoiler.



Glen, quella stagione è stata intensa e densa. Sono successe molte cose lì, e prima di approfondire e cosa riserva il futuro, quali sono alcune delle cose che si sono distinte per te riguardo al finale e all'intera prima stagione di Damien ?

DG: È imballato! Dopo averlo rivisto l'altro giorno con Bradley ero esausto. Penso che la cosa bella del finale sia che mi è piaciuto vedere come tutto è andato insieme. So che i fan del genere o i fan della TV possono sentirsi frustrati se non ottengono le risposte o se gli archi della stagione non stanno dando i loro frutti o se le cose stanno precipitando. Quando vedi quella scena finale di Damien e guardi indietro, non solo ai 10 episodi ma anche (torna al) film originale Il presagio. Devi guardare l'intera storia, e questo è in base al design, ci siamo davvero avvicinati a questa stagione come un film in 10 parti. Un sacco di volte forse qualcuno ha pensato che, come la maggior parte dei programmi TV, hanno un episodio che ti dà tutti gli elementi e guardi come va ogni settimana. Non l'abbiamo fatto. Ci siamo presi il nostro tempo per introdurre personaggi, varie trame, abbiamo avuto capovolgimenti nel mezzo della stagione e colpi di scena e tutto il resto. La narrazione, in base alla progettazione, era serpentina. È la storia del diavolo, è la storia di Cristo, è scivolosa, sinuosa e inaspettata fino alla fine, e vedi che tutto è stato costruito per quella scena finale. Questo è stato un tipo di spettacolo molto, molto diverso da qualsiasi altra cosa io abbia mai scritto. Abbiamo usato un metodo di narrazione diverso da qualsiasi cosa su cui avessi mai lavorato. Era nuovo, era fresco ed eccitante!

Iniziamo a raccogliere le diverse parti del finale. Sulla scia della morte di Veronica (Melanie Scrofano), Ann Rutledge (Barbara Hershey) è visibilmente colpita da questo, come dovrebbe fare ogni buona madre. È un po' una sorpresa, considerando quanto sia ossessionata dal prendersi cura di Damien, forse più del suo stesso sangue. Qualcosa mi dice che questa morte ha influenzato lei e le sue decisioni nel finale.

DG: Interessante. Ann è stata davvero commossa dalla morte di Veronica, in un modo che ha sorpreso anche lei. Quando ha chiesto a Veronica all'inizio della stagione, sono stata una buona madre? Sta pensando di essere una madre surrogata o una madre adottiva, o come vuoi chiamarla, per Damien. Penso che abbia sempre dato per scontata Veronica. C'è questa idea che Ann e John Lyons (Scott Wilson) fossero dalla parte di Satana, in qualche modo sono al sicuro e non lo sono. Ann dice: Il potere vuole ciò che vuole, e penso che sia una forza creativa e distruttiva che vede tutti sacrificabili, purché vengano fatte le mosse che vuole. Quindi l'idea che Veronica abbia sofferto orribilmente l'ha davvero colpita, si è resa conto che questo è un potere più grande per cui ha sacrificato il proprio sangue. È dentro e ha bisogno di stare accanto a Damien. Non per proteggersi in alcun modo, ma perché è reale, sta accadendo. Ha questo posto nella storia come custode di Damien, se vuoi, o qualcosa del genere. L'ha commossa profondamente, ma ha diviso quel dolore in compartimenti, si è addolorata e si è trasferita a Damien, ma è un dolore che porterà sempre con sé.

Ann sembra aver vinto il suo piccolo duello privato con John Lyons e ora ha Damien tutto per sé, per così dire.

DG: Abbiamo visto due punti di vista opposti su come controllare Damien. Uno è che si aspetta che Damien guidi e lei seguirà. L'altro è che John ha visto Damien come una pedina nel suo gioco. La squadra di Ann ha vinto. È stato interessante vedere quei due ballare l'uno intorno all'altro per tutta la stagione. Sapeva che doveva spingere Damien emotivamente, uccidere, aggredire, o come vuoi chiamarlo, perché alla fine non vediamo mai il corpo di John. Quando ha detto, ho cercato di fermarlo, aveva ragione; quando Amani (Omid Abtahi) è stato colpito, ha urlato, No! Quindi sapeva che quella era la carta di cui aveva bisogno per giocare e spinse Damien più avanti lungo la strada per concludere questo patto faustiano. Forse non sapeva esattamente come sarebbe andata a finire, ma sapeva che aveva bisogno di firmare volontariamente un contratto con il diavolo. Aveva bisogno di promettere alla sua anima di andare ad accettare il suo destino. Era qualcosa che aveva detto all'inizio della stagione. Ann è stata paziente, ha lasciato che si svolgesse e spingeva quando aveva bisogno di spingere. [Ride] Anche se significa la distruzione del mondo intero, è bello vedere che ha vinto quella partita, perché amo così tanto Ann come personaggio.

Ingrandire

Sì, Barbara è stata eccellente per tutta la stagione. Mi è piaciuto il modo in cui Ann ha fatto qualche passo indietro quando Damien ha chiesto il suo aiuto dopo che Simone (Megalyn E.K.) è stata colpita; non è intervenuta e ha lasciato che tutto si svolgesse. Questa è stata l'ultima goccia per Damien prima di fare quel fatidico patto con il diavolo. Cosa rende così significativa la resurrezione di Simone e la decisione di Damien di andare avanti?

DG: Quell'accordo faustiano con la morte e la resurrezione di Simone faceva sempre parte dello spettacolo. Originariamente siamo stati scelti per sei episodi e poi espansi a 10 (per la stagione 1) prima ancora che assumessi scrittori. Faceva parte del mio concept bibbia iniziale per lo spettacolo. La morte di Simone è provocata dalla morte di Kelly. Ora sei su spilli e aghi quando vedi che le hanno sparato alla fine. Quando si fa avanti (ne parlerò più tra un secondo), beh, ecco, ovviamente, era solo questione di tempo. La svolta è che Damien poi la resuscita.

sono i vampiri della famiglia Addams?

Ci sono due immagini di Cristo in quello scatto finale. Simone è una figura di Cristo nella scena in cui sta lavando i piedi di Damien e si sacrifica per proteggere Damien. Si fa avanti quando vede il detective Shay (David Meunier) che alza la pistola. Non so se fosse evidente, ma si sta facendo avanti. Quella morte è promessa. Se ricordi l'episodio cinque quando Damien sta vagando per il seminterrato del Veteran Affairs Hospital, prima di incontrare il demone, c'è un'inquadratura di Simone con il cranio rimosso sul tavolo dell'autopsia. L'abbiamo telegrafato cinque episodi prima e non ho visto nulla su Twitter che mi chiedesse perché fosse in quella scena, ma è stato progettato. Potresti dire che è Cristo che torna dai morti, potresti dire che è una figura di Lazzaro. Quando Damien parla in latino, Padre, nelle tue mani, affido il mio spirito, è quello che disse Gesù prima di morire sulla croce. È interessante che userebbe quelli parole.

Ci sono sempre molti paralleli tra Cristo e Damien. Non è che ci sia una correlazione uno a uno, questo personaggio è questa figura o questo evento è quello della Bibbia. Nella storia biblica di Cristo, abbiamo preso quei personaggi e abbiamo messo strati su ciascuno di essi in alcuni dei nostri personaggi. Non voglio mai essere una correlazione specifica, sono sempre strati. Nella scena finale, molte persone si mettono in ginocchio, ma per cosa piange Shay? Damien che resuscita Simone dalla morte o sta piangendo per il ritorno in vita di Simone? Qual è il miracolo? È complesso ed è qualcosa che deve essere risolto, si spera, nella seconda stagione.

L'ultima volta che abbiamo parlato al Wondercon, non abbiamo parlato molto del detective Shay, ma è stato un personaggio così integrale nella seconda metà della stagione 1. Da allora lo hai attaccato con i Rottweiler, gli hai dato fuoco alla macchina, gli hai preso il distintivo via, ha scosso il suo matrimonio e lo ha perseguitato ripetutamente con suo figlio, Jacob, al punto che per un momento al cardiopalma nel finale, Shay lo investe con la sua auto.

DG: [Ride] David Meunier fa un lavoro fantastico con quel personaggio. [Ridacchiando] È stato molto divertente perché lui è così disperato così frenetico, ma dice sempre la verità. Quello che dice di Damien è sempre giusto. La gente pensa che sia matto. Puoi sentire la frustrazione di Shay, la sta perdendo o no? Ovviamente Damien è il capro espiatorio del diavolo, ma quel personaggio è stato incredibilmente divertente da scrivere e David lo interpreta davvero bene.

Damien si gira verso la telecamera alla fine del finale e fa un leggero sorriso, parlaci dell'ultima inquadratura e di quello che sta dicendo in quello sguardo.

DG: Non interpreterò quell'ultima inquadratura per il pubblico. Voglio che le persone siano poste con quella domanda. Faceva parte del suo piano? È attivato? Cosa significa questo, è inquietante e ambiguo per progettazione. È un richiamo alla fine del film del 1976 Il presagio , che è uno degli scatti horror più famosi. Ho sempre sentito parte dell'aspetto thriller psicologico e gli aspetti horror erano due cose che prendevamo sul serio. Vogliamo darti risposte e porre più domande. Penso che sia più divertente per il pubblico e non saremo mai uno spettacolo che avvolge tutto in un inchino carino e ordinato. Non è quello che facciamo. È una storia che si interroga sul male, l'orrore e la sofferenza. Sai, quelle cose non hanno risposte patologiche.

margherita da agenti di scudo

Purtroppo, Amani ha incontrato un destino simile a Veronica [senza essere violata dalle radici degli alberi] ed è stata messa in una fossa comune con suor Greta Fraueva (Robin Weigert) e in seguito ha mostrato questa mano un po' ambigua che sfonda la terra. Ora, a sorella Greta non hanno sparato, ma indipendentemente da chi si sta facendo strada, entrambe le scelte porterebbero a trame interessanti nella seconda stagione.

DG: Abbiamo un'idea di chi sia. C'è molta storia lì, ma non ho intenzione di rivelarla. Volevamo solo preparare le cose per la seconda stagione, non mi piace molto fare i cliffhanger, specialmente con Damien , ma ci piace sistemare le cose. È un episodio molto oscuro e desolante. Quindi quella mano che esce dalla tomba è un'immagine da film horror così bella, come potremmo? non Fai quello? Volevamo anche costituire la Squadra della Morte Vaticana. [Ride] Questi ragazzi si sono finalmente mobilitati e stanno arrivando.

Ingrandire

Questo mi porta alla mia prossima domanda, siamo portati a credere che questi pugnali siano un modo o l'unico modo per combattere l'anticristo?

DG: Ha tentato il suicidio, ok. C'era un agente soprannaturale che intercedeva per impedirgli di suicidarsi. Se il male è in giro e può uccidere le persone, il male lo manterrà in vita in una certa misura. A partire dal Il presagio , abbiamo questi sette pugnali e abbiamo iniziato a parlarne. E se ognuna di esse fosse stata realizzata per le chiese originali e pensasse che fosse davvero interessante. Abbiamo stabilito alla fine del finale che Ann Rutledge ha due dei pugnali e che la Squadra della Morte vaticana ne ha quattro. Ne manca ancora uno. Mi piace l'idea di dov'è quel pugnale mancante, chi ce l'ha, chi prenderà tutti i pugnali. Questa è una storia che mi piacerebbe raccontare nella seconda stagione, quei pugnali che si uniscono. Mi piacciono molto le diverse cospirazioni intorno a Damien e a tutti coloro che si muovono e si nascondono nell'ombra. Penso che sia molto divertente. C'è molta più storia con i pugnali di quella a cui siamo arrivati ​​e nelle nostre menti – gli scrittori e me – sarebbero una parte importante della seconda stagione.

max by sydow la forza si risveglia

È fantastico perché sono così legato a questa parte della mitologia. So che la Squadra della Morte vaticana non è in possesso di Efeseo, Zmyrnam e Pergamo. Efeseo è presumibilmente colui che può trafiggere il suo cuore. Quindi Ann ne ha due, ma stai dicendo che non sa quali ha?

DG: Corretto. Non sono etichettati. Quindi forse se li raccogli tutti insieme puoi capirlo.

Parliamo di alcuni degli elementi per ciò che verrà dopo. Che ne dici di un avversario per Damien nella stagione 2? Alcune persone sono state spazzate via in questo finale e abbiamo il cellulare del Vaticano. Ma c'è qualcosa che non abbiamo ancora visto o vedremo ancora e vedremo Damien in contrasto con Ann?

DG: Penso che tu abbia più persone in gioco ora. C'è questa chiesa oscura che emerge dalla nebbia nel finale e si inginocchia davanti a Damien. Abbiamo sentito parlare di quella chiesa oscura in passato e sicuramente avrà la sua cospirazione. Hai la Squadra della Morte Vaticana e questa è una trama importante che va avanti. Ci sono anche persone che non capiscono cosa è successo con Damien o persone che rivendicano Damien per conto proprio. Shay pensa di aver assistito a un miracolo, ma non capisce che sta guardando l'ascensione dell'anticristo e sta adempiendo al capo della chiesa oscura. È in ginocchio per un motivo, tutti gli altri lo fanno per un altro motivo. Lo spettacolo ha abbracciato l'avere molti livelli diversi e prospettive diverse e quest'anno abbiamo raccontato una storia il più interessante possibile e mi piacerebbe farlo di nuovo nelle stagioni future. Non voglio mai che lo spettacolo cada nel Team Damien contro tutti gli altri. Non è così semplice. Guardi tutte le diverse prospettive che i personaggi avevano, anche se sono dalla stessa parte, come Ann e John Lyons, avevano due prospettive completamente diverse. Simone e Amani erano dalla stessa parte, avevano prospettive diverse. Nessuno sa da che parte stava Greta. Shay era la sua cosa. Damien aveva le sue cose. Avere tutte queste diverse prospettive è importante per me, ma ora che abbiamo stabilito questi personaggi principali e che i problemi principali sono attivi e funzionanti, vorrei continuare ad aggiungere livelli. Quello che dovresti pensare alla fine di questo episodio è che Damien è ora sulla scena mondiale, quindi molte più persone devono essere coinvolte nella sua storia.

Ingrandire

Meggido, Israele è stato menzionato nel finale come il luogo per respingere l'Armageddon, quel sito sarà in gioco per il futuro o è stato più un pensiero dell'Ave Maria dato l'imminente destino e il panico del finale?

DG: Bene, lo spettacolo è iniziato in Siria e penso che non si possa raccontare una storia dell'Anticristo senza coinvolgere Gerusalemme. Penso che faccia parte del film originale e anche della nostra storia. Ad un certo punto Damien deve andare in Terra Santa ad un certo punto. Non lo prometto per la seconda stagione ma è qualcosa che fa parte della sua storia, non voglio svelare altro. L'altra cosa che mi aspetterei di vedere nelle stagioni future è Damien sul campo come giornalista di guerra o celebrità. Penso che questa sia una figura su un palcoscenico mondiale. Mi piacciono le opportunità globali dei personaggi. È un viaggiatore del mondo (e potenzialmente) un leader mondiale.

20000 leghe sotto i mari

Abbiamo avuto solo un assaggio di cosa può fare Damien con questo potere ritrovato che sta crescendo dentro di lui ancor prima di accettare la sua identità, quando una donna gli ha dato la sua macchina e subito dopo si è quasi uccisa. Hai esplorato la varietà di abilità che potrebbe mostrare in futuro e dovrà seguire una formazione?

DG: Non so se c'è necessariamente un processo di formazione. Non è come un Jedi che usa la Forza, è più che ha bisogno, in senso religioso, di stabilirsi e pregare o chiedere l'intervento di suo padre. Se guardi come Gesù fece miracoli, sono più di queste di queste azioni di cui aveva bisogno in quel momento. Non è necessariamente telecinesi e penso che le persone potrebbero aspettarselo. Abbiamo un'idea di cosa sia questa forza, i suoi poteri sarebbero collegati alla stessa forza che ha causato tutte queste morti. Quanto potrebbe mai controllare questo è qualcosa che dovrebbe essere esplorato, ma non è mia intenzione spingere Damien in un luogo completamente magico, Harry Potter -digita il mondo o le cose che potresti vedere in un film di fumetti o in altri programmi TV. Lo spettacolo è sempre radicato in questa realtà accresciuta stabilita in Il presagio e lo vedi anche nel finale. Noi (gli autori) abbiamo regole che crediamo di dover seguire. Ora, mentre Damien e le persone intorno a lui cercano di capirli, il pubblico farà quel giro con noi, si spera.

Dopo un finale rivoluzionario, la reazione immediata che gli spettatori vogliono sapere è quando inizia la stagione 2, ma non hai ancora ricevuto la parola. Quali sono le prospettive della Stagione 2?

DG: Questo è in discussione tra gli studi A+E e Fox 21 Television. So di esserne entusiasta e abbiamo un fantastico team creativo di registi, scrittori e attori pronti a tornare al lavoro. Ho molte idee (vedi sopra) su cosa sia quella stagione, episodi specifici e archi di personaggi, spero solo che avremo questa opportunità.

Speriamo che sia solo una questione di tempo prima che venga annunciata una nuova stagione e fino ad allora, condividi i tuoi pensieri sulla prima stagione di Damien e sul finale di seguito, così come su ciò che Glen Mazzara ha condiviso nella nostra intervista.



^