Nasa

Quanto dura esattamente un giorno venusiano? Nuovi test radar misurano con precisione il mistero

>

Nonostante sia proprio accanto, Venere è in qualche modo un vicino misterioso e gran parte della sua complessa evoluzione e della dura composizione atmosferica vengono ancora rivelate tramite sonde mirate della NASA e veicoli spaziali internazionali.

Tuttavia, le nuvole di segretezza che circondano Venere stanno lentamente iniziando a schiarirsi con nuove osservazioni ed esperimenti da parte di un team di ricercatori dell'UCLA destinati a misurare con precisione la lunghezza precisa di un singolo giorno venusiano.

statua della libertà angelo piangente

Per ottenere il numero specifico, nonché l'inclinazione del suo asse e la dimensione del nucleo, gli scienziati hanno ripetutamente fatto rimbalzare il radar sulla superficie del pianeta per un periodo di 15 anni per raggiungere le loro conclusioni, che sono state pubblicate la scorsa settimana sulla rivista online Astronomia della natura .



'Venere è il nostro pianeta gemello, eppure queste proprietà fondamentali sono rimaste sconosciute', ha detto Jean-Luc Margot , un professore di scienze della Terra, planetarie e spaziali dell'UCLA che ha guidato la ricerca.

Venere

Credito: NASA/JPL

Queste misurazioni radar stimate, calcolate in media da dati che potrebbero cambiare fino a 20 minuti per lettura, indicano che un giorno medio su Venere dura 243.0226 giorni terrestri, ovvero circa i due terzi di un anno terrestre.

Venere e la Terra hanno molti tratti comuni, essendo entrambi pianeti rocciosi che condividono dimensioni, massa e densità quasi identiche. Ma è qui che finiscono le somiglianze, poiché ognuno ha preso alcune serie deviazioni formative, percorsi divergenti che potrebbero essere esposti con nuove conoscenze critiche come esattamente quante ore comprendono un giorno venusiano.

Per raccogliere questi dati illuminanti, il gruppo UCLA ha puntato le onde radio su Venere 21 volte dal 2006 al 2020, utilizzando l'antenna Goldstone larga 70 metri nel deserto del Mojave in California. Echi radio sono stati rilevati a Goldstone e al Green Bank Observatory del West Virginia.

Comprendere la struttura interna di Venere può accendere nuove teorie su come si è evoluto il pianeta, comprese le registrazioni dell'attività vulcanica e le devastazioni del tempo sulla sua superficie. Le misurazioni del suo movimento possono anche aiutare in qualsiasi tentativo di atterraggio pianificato in futuro, sia con equipaggio che senza equipaggio.

'Senza queste misurazioni, stiamo essenzialmente volando alla cieca, ha detto Margot . Questo probabilmente spiega perché le stime precedenti non erano d'accordo tra loro.

Dai la colpa alla spessa atmosfera di Venere alle variazioni di rotazione sparse, una caratteristica opaca la cui densità interagisce con il terreno solido e altera costantemente la velocità di rotazione del pianeta. Con un'atmosfera 93 volte più grande di quella terrestre, l'effetto sulla sua lunghezza del giorno è significativo.

Il team dell'UCLA ha concluso che Venere si inclina da un lato esattamente di 2,6392 gradi, rispetto all'inclinazione più radicale della Terra di 23 gradi. Le misurazioni radar ripetute hanno anche riportato la velocità super bassa alla quale cambia l'orientamento dell'asse di rotazione di Venere. La 'precessione' della Terra impiega circa 26.000 anni per compiere un ciclo una volta. La velocità di Venere impiega 29.000 anni.

venere2

Credito: Getty Images

Compilando queste attente misurazioni della velocità di rotazione di Venere, Margot e il suo team hanno calcolato che il nucleo del pianeta (liquido o solido) ha un diametro di quasi 3.500 chilometri, che in realtà è molto vicino a quello della Terra.

'Usiamo Venere come una gigantesca palla da discoteca con la parabola radio che agisce come una torcia elettrica e il paesaggio del pianeta come milioni di minuscoli riflettori, Note di Margot . “Lo illuminiamo con una torcia estremamente potente, circa 100.000 volte più luminosa della tua tipica torcia. E se teniamo traccia dei riflessi della palla da discoteca, possiamo dedurre le proprietà dello spin [stato].'

Il metodo vede l'antenna Goldstone registrare per prima l'eco, prima che Green Bank lo osservi 20 secondi dopo. Quel ritardo specifico consente un'istantanea unica che mostra agli scienziati la velocità di rotazione di Venere, mentre l'esatta finestra temporale in cui gli echi sembrano più simili rivela la particolare inclinazione del pianeta.

'Abbiamo scoperto che in realtà è difficile far funzionare tutto correttamente in un periodo di 30 secondi', Margot ha concluso . 'Il più delle volte, otteniamo alcuni dati. Ma è insolito che otteniamo tutti i dati che speriamo di ottenere.'



^