Scienza

Migliorare il cervello e bere sangue: la scienza dietro 'Limitless'

>

Prima che Bradley Cooper esprimesse la voce di un procione dei cartoni animati, nel thriller interpretava Edward Morra Senza limiti , che ha compiuto 10 anni la scorsa settimana. All'inizio del film, Morra sta lottando per scrivere un libro, mantenere una relazione o gestire le necessità di base della vita. È indietro con l'affitto, il suo appartamento è un disastro e gli mancano la motivazione e la capacità mentale per risolvere i suoi problemi. Sogna una vita diversa ma, sotto ogni aspetto, la sua portata supera la sua portata. Almeno finché non scopre NZT-48.

NZT-48 è un farmaco di design che massimizza le sue capacità cognitive. Gli dà una memoria perfetta e gli permette di analizzare dettagli precedentemente persi. Con una pillola, pulisce il suo appartamento, risolve il problema dell'affitto e tira fuori una bozza del suo libro. Il problema è che gli effetti sono temporanei e l'acquisizione di più pillole miracolose fa immergere Morra in un mondo di intrighi, effetti collaterali potenzialmente mortali e omicidi.

Il film – che ha anche generato una serie di una sola stagione con lo stesso nome nel 2015 – si basa sul vecchio mito che ci sono riserve cognitive non sfruttate nel nostro cervello e che potremmo realizzare cose incredibili se solo potessimo accedervi. È un buon materiale per la storia, ma c'è qualcosa di vero?



Allo stesso modo, gli ormoni e gli antibiotici somministrati agli animali da allevamento si diffondono in tutto il corpo e nei tessuti e possono superare la catena alimentare se consumati prima che si esaurisca l'emivita di quei farmaci. La principale modalità di proliferazione attraverso il corpo di un animale, umano o meno, è attraverso il sangue. Quindi, è ovvio che il consumo di sangue con concentrazioni sufficienti di un farmaco trasmetterebbe almeno un certo effetto, a condizione che il composto attivo sia efficace quando consumato.

La domanda allora diventa di concentrazione, ma... non è al di fuori del regno delle possibilità . Tutto considerato, probabilmente non vale la pena bere il sangue di un nemico giurato quando una tazza o due di caffè o tè andranno bene. Non lasciamoci trasportare.



^