Fangrrls Su Film

Dragonheart è la commedia romantica fantasy medievale di cui non sapevamo di aver bisogno

>

I draghi sono la creatura mitica più in voga nel mercato del genere in questo momento.

La maggior parte di ciò è dovuto alla popolarità di Game of Thrones . Dove sarebbe Daenerys Targaryen senza i suoi bambini sputafuoco? Come farebbe il Re della Notte ad attraversare la Grande Muraglia senza un suo drago di ghiaccio?

I draghi permeano il folklore e la cultura pop a tal punto che erano destinati a finire anche sul grande schermo. Normalmente, quando compare un drago, è una bestia terrificante da uccidere, un'arma illimitata da maneggiare, un essere maestoso di cui essere in soggezione.



È bello e tutto, ma prima che George R.R. Martin sfruttasse i grandi serpenti per i suoi scopi, c'era un altro archetipo del drago che non ha ottenuto il credito che gli era dovuto.

Nel 1996, il mondo è stato dotato di un diverso tipo di drago. Un cacciatore di cavalieri sofisticato, intelligente ed emotivamente vulnerabile. È stato doppiato da Sean Connery, che ha solo aggiunto al suo fascino, e ha iniziato una storia d'amore che non è mai stata esplorata nella sua massima estensione perché le persone avevano una cosa contro le relazioni interspecie in quel momento.

Bene, questa parodia, questa rovina sulla storia della cultura pop dei draghi non resisterà più.

Benvenuto nel mio TED Talk sul perché Cuore di Drago era davvero il tipo di fanfiction fantasy per veicoli romantici per cui è stata creata.

Una breve spiegazione: Cuore di Drago è un film britannico-americano con Dennis Quaid e Connery. In esso, Quaid interpreta un cavaliere di nome Bowen privato del diritto di voto con il suo re, un moccioso con la testa di carota e la faccia brufolosa interpretato da David Thewlis. Contro ogni previsione, stringe amicizia con l'unico drago ancora in vita, una creatura di nome Draco, e i due vagano per la campagna inglese, combattendo per salvare il regno, prima che la tragedia si abbatta.

Quindi certo, il film si legge come la tua tipica gita avventurosa fino a quando non ti siedi effettivamente a guardarlo.

Perché vedi, la vera attrazione di questo film non è l'incredibile lavoro in CGI della forma di drago di Connery, le grandi esplosioni, i castelli storici o le tante, tante battaglie a cavallo. No, la vera attrazione di questo film è l'amicizia, e l'eventuale amore, condivisa da Draco e Bowen, due disadattati che si ritrovano nel momento del bisogno.

La coppia si incontra per la prima volta quando Bowen è un giovane incaricato di governare il futuro re. Draco dà metà del suo cuore per salvare la vita del ragazzo, ma man mano che cresce, diventa più insensibile e crudele, qualcosa per cui Bowen incolpa Draco. Quel primo incontro è pieno di ansia e l'imminente minaccia di morte, ma Draco e Bowen creano comunque una connessione. Entrambi rispettano l'Antico Codice, un sistema di etica in base al quale i cavalieri come Bowen vivono le loro vite. Bowen promette persino a Draco la sua spada prima di tornare e promettendo di dargli la caccia per la sua presunta corruzione del re. E quale grande storia d'amore non inizia con un giuramento di vendetta in una grotta infuocata, vero?

I due si affrontano di nuovo, arrivando a un punto di stallo quando Bowen rimane intrappolato nelle fauci affilate di Draco. Bowen giura di sferrare un colpo mortale se Draco cercasse di mangiarlo. La tensione sessuale è diffusa.

Alla fine, la coppia crea una sorta di partnership. Draco è l'ultimo della sua specie e ucciderlo metterebbe Bowen fuori dal business dell'uccisione di draghi. Inoltre, Draco è stanco di essere braccato da uomini strani. Bowen è sicuro di sé, ma ha una bella chioma e gli occhi più belli e Draco ha solo bisogno di trovare un modo per fare amicizia con quest'uomo, quindi propone di indurre le persone a pensare che Bowen abbia ucciso Draco, lasciando che entrambi traggano profitto dalla bugia.

Ed è qui che questo film si trasforma nelle interspecie medievali Bonnie e Clyde di cui non sapevamo di aver bisogno.

Bowen e Draco sono solo una coppia che fa trekking attraverso la campagna inglese, truffando i contadini per il loro oro, avendo conversazioni approfondite sulla futilità della vita e la loro comune paura della morte per i fuochi a tarda notte, dormendo sotto le stelle, prendendosi cura di uno un altro, dando l'un l'altro nomignoli. Onestamente, se ti venisse mostrata solo la parte del viaggio su strada di questo film, non avresti modo di sapere che questo non era destinato a essere una commedia romantica fantasy.

Ad un certo punto, Draco abbandona Bowen per salvare la vita di una giovane donna di nome Kara. La riporta nella sua grotta - la sua e la grotta di Bowen - e Bowen lancia il tipo di attacco che ti aspetteresti da un amante geloso. Sbraita e delira su quanto fosse preoccupato per Draco, su quanto si sia sentito ferito quando Draco non si è presentato. Certo, Kara è destinata a servire come interesse amoroso di Bowen, è destinata a farci perdere le tracce, ma non si può negare la chimica e la connessione tra questi due.

Il film si conclude con gli amanti costretti a dirsi addio nel peggiore dei modi. Draco implora Bowen di ucciderlo in modo che anche il re muoia e il suo regno di tirannia finisca. Bowen lo fa, ma non prima di mettere in discussione il senso della vita senza il suo partner, non prima di piangere sulla crudeltà di questa scelta impossibile. Ci piangiamo guardando questo perché un essere mitico viene sacrificato per il bene dell'umanità, ma piangiamo anche perché Bowen e Draco vengono costretti a separarsi nel modo più duro. Quindi sì, questa cosa non finisce come la tua tipica commedia romantica, ma l'amore è ancora lì.

Cuore di Drago sarà ricordato per tante cose. Ci ha regalato Dennis Quaid come un onorevole cavaliere con una brutta parrucca. Ci ha regalato Sean Connery come un drago CGI incredibilmente realistico. Ma ciò per cui dovrebbe essere ricordata è la storia d'amore di Draco e Bowen, due anime perse che hanno trovato la vita l'una nell'altra.



^