Nasa

Non spaventarti, ma presto un asteroide mostruoso sfreccerà troppo vicino alla Terra

>

Il 2020 è stato fondamentalmente un film catastrofico e il 2021 non sembra molto meglio. Come se ciò non fosse abbastanza distopico, ora c'è un gigantesco asteroide che passerà scomodamente vicino, a disagio presto.

L'asteroide 2001 FO32 sorvolerà la Terra il 21 marzo, ma aspetta. Non c'è ancora alcun motivo per iniziare la preparazione del giorno del giudizio, anche se è abbastanza grande e sarà abbastanza vicino da essere classificato come Asteroide potenzialmente pericoloso (PHA) dalla NASA. 2001 FO32 suona come carburante da incubo all'inizio. La roccia spaziale, la cui orbita si interseca con quella della Terra, sarà l'asteroide più grande e più veloce a superare il nostro territorio nel 2021. Questa cosa è larga circa quanto la lunghezza del Golden Gate Bridge e farà un sorvolo a quasi 770.000 mph . Sono 21 miglia al secondo.

Aspetta un momento prima di fare scorta di dentifricio e detersivo per i piatti nel seminterrato. La NASA è sicura che 2001 FO32 non ci colpirà nonostante la spaventosa classificazione che ha dato all'asteroide.



'L'asteroide 2001 FO32 non è un pericolo per noi', ha detto a SYFY WIRE Paul Chodas, direttore della NASA per Near Earth Object Studies. 'Categorizzare un asteroide come PHA non significa necessariamente che si prevede che si scontrerà con la Terra imminente, o addirittura entro i prossimi due secoli. Significa solo che in un arco di tempo di migliaia o decine di migliaia di anni, l'asteroide potrebbe avere un impatto sulla Terra.'

Sanno qualcosa laggiù, perché monitorano l'oggetto dal 2001 (possono volerci anni e persino decenni per confermare dove si trova qualcosa e dove sta andando nello spazio). Le qualifiche per un asteroide potenzialmente pericoloso fanno sembrare 2001 FO32 molto più snervante di quanto non sia in realtà. Ma prima, prima che qualcosa sia ufficialmente visto come pericoloso, deve essere qualificato come Oggetto vicino alla Terra (NEO) .

Asteroidi e comete spesso finiscono per diventare NEO quando la gravità di altri pianeti li spinge vicino alla Terra. La maggior parte non sarà mai un altro annientamento di dinosauri in attesa di accadere. Gli astronomi con gli occhi puntati su un oggetto osserveranno la distanza del perielio della sua orbita, o la distanza alla quale si avvicina al sole. Se l'orbita di quell'oggetto lo porta nel sistema solare interno e la sua distanza perielio non è superiore a 1,3 unità astronomiche (au) o quasi 121 milioni di miglia di distanza dal Sole, ottiene lo stato di NEO.

stephen king it prima edizione
asteroide Lutetia in orbita attorno a Saturno

Asteroide Lutetia in orbita attorno a Saturno. Questo probabilmente lo qualifica come un oggetto vicino a Saturno. Credito: NASA

Gli asteroidi e gli altri NEO devono essere lunghi circa 500 piedi e intrufolarsi entro 4,6 milioni di miglia dalla Terra mentre orbitano per essere asteroidi potenzialmente pericolosi o, se la minaccia in questione è una cometa, oggetti potenzialmente pericolosi. Abbiamo una cosa che i dinosauri non avevano prima che l'asteroide Chixculub si schiantasse sulla Terra. La NASA e altre agenzie spaziali stanno sviluppando tecniche di deviazione degli asteroidi. La maggior parte dei 2170 asteroidi con questa classificazione non sono così spaventosi. Poiché non si è mai troppo preparati, scoprire esattamente quanto è grande un pericoloso NEO, insieme alla sua forma, massa, struttura e composizione chimica, aiuta gli scienziati a capire il modo migliore per deviarlo. 2001 FO32 non si avvicinerà alla Terra più di 1,25 milioni di miglia.

Ma perché c'è bisogno di tanta velocità? L'orbita della roccia la fa girare intorno al nostro pianeta.

'L'asteroide sfreccerà a una velocità superiore a quella tipica, soprattutto perché è molto inclinato rispetto all'orbita terrestre (39 gradi), il che significa che si muove in una direzione significativamente diversa rispetto alla Terra quando i due si avvicinano l'uno all'altro,' disse Chodas. 'Si trova anche su un'orbita molto eccentrica, il che la fa attraversare l'orbita terrestre con un ampio angolo. La maggior parte degli altri asteroidi si muove su orbite meno inclinate e meno eccentriche, il che significa che attraversano l'orbita terrestre con un angolo molto più piccolo.'

Se hai un telescopio, rispolveralo. Diventerà più luminoso e più visibile ai telescopi sulla Terra più si avvicina. Gli astronomi avranno quindi la possibilità di osservarlo nelle lunghezze d'onda ottiche e infrarosse, che daranno loro un'idea della sua forma e della sua superficie.

La missione DART della NASA , che verrà lanciato questo luglio, sperimenterà sull'innocuo asteroide Didymus che si trova a 11 milioni di miglia di distanza. Ci sarà un'astronave che si schianterà contro Didymus e lo sposterà di traverso, spostando l'orbita della sua luna Didymoon, e un altro per immaginare l'intera cosa mentre procede.

L'orbita di 2001 FO32 è stata studiata abbastanza a lungo da consentire alla NASA di essere sicura che non finirà per dare un pugno in faccia al nostro pianeta. Si trova in un'orbita altamente ellittica attorno al Sole e passa la nostra stella ogni 810 giorni, quindi un anno su questo asteroide è poco più del doppio di quello che è qui. La sua dimensione è stata determinata da quanto appare luminoso, che dipende dal modo in cui riflette la luce. Potrebbe essere più grande del 97% degli asteroidi, ma ricorda che molti asteroidi e meteoriti sono abbastanza piccoli da bruciare o almeno rompersi nell'atmosfera se cadono sulla Terra.

Chodas non vede l'ora di osservare 2001 FO32 invece di aspettarsi l'apocalisse.

'Ci aspettiamo che questo sarà il più vicino a cui un asteroide multi-cento metri si avvicinerà nell'anno 2021', ha detto. 'Quindi è degno di nota. Questo asteroide è anche più grande di Bennu e più o meno delle stesse dimensioni di Ryugu. I nostri colleghi potrebbero anche usare l'orbita di questo asteroide come esempio di un asteroide difficile da deviare».

Anche a una dimensione che farebbe rabbrividire il Golden Gate Bridge, lo è ancora niente in confronto a gli asteroidi davvero grandi che si nascondono nel buio. Non dovremo nemmeno preoccuparci di nessuno di questi per almeno i prossimi cento anni .



^