Giuseppe Mallozzi

Sviluppo per la nuova serie TV Stargate ambientata all'interno dell'SG-1, il canone dell'Universo sta 'progredendo'

>

Il Stargate franchising ha funzionato per più di un decennio con tre serie live action e alcuni film (e una serie web) lungo la strada. Ma dopo essere stati messi in naftalina negli ultimi anni, sembra che siamo più vicini che mai a riportare effettivamente il 'Gate online'.

Conoscevamo già l'ex produttore Brad Wright, che ha contribuito a plasmare il franchise attraverso le serie di Stargate SG-1, Stargate Atlantis e Universo Stargate , stava lavorando su un campo per un nuovo Stargate mostra l'ultimo anno o giù di lì con lo studio MGM. Ma Hollywood è notoriamente lenta fino a quando non lo è, e non abbiamo avuto molte notizie ultimamente. Ma possiamo trarre conforto dal fatto che le cose, a quanto pare, stanno ancora andando avanti dietro le quinte.

Come segnalato da Gateworld , ha anticipato il collega produttore Joseph Mallozzi su Twitter e Reddit che i discorsi sono progredendo per far decollare il progetto (che è sempre una notizia migliore di 'morto') - e ha anche offerto alcuni dettagli ai fan che si chiedevano quale forma avrebbe preso il progetto. Per prima cosa, Mallozzi ha chiarito che il passo sviluppato da Wright è ambientato all'interno della continuità esistente che hanno trascorso diversi anni a costruire negli spettacoli precedenti. Ha aggiunto che i fan vedrebbero molti volti familiari se la serie andasse avanti. Quindi tutte quelle avventure di SG-1, le razze aliene, i personaggi precedenti, la costruzione del mondo, il Destiny che viaggia attraverso l'universo - tutte queste cose presumibilmente sarebbero ancora nel canone.



Nello specifico, Mallozzi ha notato che i fan avrebbero ottenuto risposte al grande finale cliffhanger che ha avvolto il franchise vero e proprio, con l'ultima stagione di Stargate: Universo chiudendo con la nave che salta fuori in parti sconosciute.

Ha anche affrontato la questione di dove potrebbe andare in onda il potenziale progetto, se alla fine verrà proiettato. Sembra che sia ancora una delle grandi incognite del progetto, con Mallozzi che aggiunge che i fan dovrebbero abbonarsi o sintonizzarsi su qualsiasi servizio di streaming o rete prema il grilletto (se alla fine uno lo fa).

Con così tante proprietà che vengono estratte, rianimate e riavviate in questi giorni - da una nuova Battlestar Galactica venendo a Peacock, a una lista completa di Star Trek Spettacoli su CBS All Access: è pazzesco pensare SG-1 è rimasto effettivamente inattivo per nove anni, sin dalla cancellazione di Universo nel 2011 (a parte la serie web limitata 2018 Le origini dello Stargate ). È un enorme franchise con un vero e proprio portale per opzioni illimitate - e dovresti pensare che sia solo una questione di tempo prima che qualcuno blocchi di nuovo quel settimo gallone.

lei-ra e lui-uomo


^