Robert Downey Junior.

La cronologia definitiva di Iron Man sullo schermo 10 anni fa

>

Come Uomo di ferro festeggia il suo decimo anniversario e la nascita del Marvel Cinematic Universe, è interessante ricordare che i piani per portare sullo schermo il vecchio Shellhead erano in atto da quasi due decenni prima che Robert Downey Jr. indossasse l'armatura.

Esatto: 10 anni fa oggi (2 maggio 2008) che Uomo di ferro è uscito nei cinema di tutto il Nord America e probabilmente ha cambiato il corso della cultura pop e della storia del cinema. Non solo il film ha fatto rivivere la carriera di uno dei migliori attori americani, ma ha dimostrato che anche un cosiddetto 'B-lister' nel regno dei fumetti potrebbe risuonare con il pubblico. E la prima scena ufficiale post-crediti Marvel – un criptico incontro e saluto tra Tony Stark di Downey Jr. e Nick Fury di Samuel L. Jackson – ha posto la prima pietra angolare per il colosso multimiliardario che ora è l'MCU .

Iron Man ha fatto il suo debutto a fumetti nel marzo 1963, nel numero 39 di Racconti di suspense . Non passò molto tempo dopo che fece la sua prima apparizione televisiva, nello show animato I supereroi Marvel (dove è stato doppiato da John Vernon, alias 'Dean Wormer' di casa degli animali fama). E mentre Tony Stark ha continuato ad apparire in programmi animati dagli anni '80 fino ai giorni nostri, l'idea di un film di Iron Man dal vivo non ha iniziato a fondersi fino al 1990, quando la Universal Pictures ha acquistato i diritti sul personaggio.



Tony Stark, Iron Man

Credito: Marvel Studios

1990 – 2000: Crociera verso il nulla

Devi ricordare che a quei tempi, i Marvel Studios non erano nemmeno un barlume negli occhi del diciassettenne Kevin Feige. La Marvel Comics era, all'epoca, di proprietà del dirigente di Revlon Ron Perelman, e stava per godere di un boom nei primi anni '90 nel collezionismo di fumetti. Ma il grande schermo era rimasto frustrantemente fuori dalla portata dell'azienda; un 1944 Capitano America serial a parte, gli unici film live-action che la Marvel ha dovuto mostrare per se stessa all'epoca erano i disastrosi del 1986 Howard il papero (stranamente, anche una versione universale) e due scempi direct-to-video a basso budget basati su Il Punitore e ancora Cap (quest'ultimo non è stato rilasciato ufficialmente fino al 1992).

Forse è stato il mostruoso successo del film del 1989 di Tim Burton Batman che ha spinto la Universal a cercare una proprietà di fumetti tutta sua (non a caso Bruce Wayne e Tony Stark condividevano alcune caratteristiche comuni), ma lo studio è andato avanti e ha opzionato Iron Man in un momento in cui tutto ciò che la Marvel poteva fare era vendere il film i diritti sui suoi personaggi invece di fare i film da solo.

Sam e Dean Winchester stagione 1

Universal non aveva obiettivi così alti per il progetto: il piano era per Uomo di ferro essere un affare a basso budget diretto da Stuart Gordon di Rianimatore fama. È molto probabile che avesse questa prima versione di Uomo di ferro stato completato, anche questo si sarebbe unito alla breve sfilata di offerte direct-to-video della Marvel. Ma non ne è mai venuto fuori nulla e i diritti sono finiti alla 20th Century Fox nel 1996.

Con Nicolas Cage e Tom Cruise che avrebbero entrambi espresso interesse nell'interpretare Tony Stark, Fox ha commissionato una sceneggiatura allo scrittore Jeff Vintar (basata su una storia di Vintar e Stan Lee, e con MODOK come il cattivo) e avrebbe contattato Quentin Tarantino per dirigere il proposto film. Ma lo studio, che stava già sviluppando proprietà Marvel X-Men , temerario e Fantastici Quattro , ha deciso che aveva troppi film di supereroi in lavorazione e l'ha abbandonato Uomo di ferro . Immagina se Tony Stark fosse rimasto alla Fox e fosse diventato parte del suo universo Marvel!

Uomo di ferro

Credito: Marvel Studios

2000 – 2006: Una nuova linea nella sabbia

I diritti sono passati alla New Line Cinema nel 2000, dove gli sceneggiatori Ted Elliott e Terry Rossio (il pirati dei Caraibi serie), così come Tim McCanlies ( Il gigante di ferro ), ha lavorato per adattarlo allo schermo. McCanlies ha terminato una sceneggiatura nel 2002 che presentava un cameo di Nick Fury – come mezzo per impostare un film di Fury – e New Line ha contattato Joss Whedon per dirigere il film, anni prima che i Marvel Studios sfruttassero il Buffy l'ammazzavampiri creatore per scrivere e dirigere I Vendicatori .

Quando i colloqui con Whedon non hanno funzionato, New Line ha contattato Nick Cassavetes ( Il notebook ) per mettersi dietro la telecamera, mentre Smallville i creatori Alfred Gough e Miles Millar hanno lavorato duramente su una nuova sceneggiatura che avrebbe coinvolto Tony affrontare suo padre, Howard Stark, con quest'ultimo nell'armatura di War Machine (molti di questi primi Uomo di ferro script, proprio come con qualsiasi proprietà basata sui fumetti a quanto pare, giocato velocemente e liberamente con il canone stabilito del personaggio).

È facile capire perché la New Line potrebbe essere stata così entusiasta di fare un Uomo di ferro film per un po': il 2000 è stato l'anno in cui è uscito Fox X-Men al botteghino e alle recensioni sorprendentemente forti, indicando che un film di supereroi non doveva avere le parole Superman o Batman nel titolo per avere successo. E poi nel 2002, Uomo Ragno è stato rilasciato, infrangendo record al botteghino e lanciando il primo franchise di fumetti di successo da allora Batman e Robin ha cagato il letto nel 1997.

Ma New Line non poteva 'decifrarlo', come si dice in questa città, e dopo quasi sei anni di sviluppo, mentre guardava studi come Fox e Sony mangiare il loro pranzo a fumetti, la società ha lasciato andare i diritti... e loro tornato finalmente alla Marvel.

Iron Man - Robert Downey Jr. nei panni di Tony Stark in posa durante un test bomba

Per gentile concessione di Marvel Studios

2006 – 2008: Verso l'infinito e oltre!

Le cose erano cambiate per la Marvel nei 16 anni successivi Uomo di ferro è stato opzionato per la prima volta dalla Universal. L'azienda era fallita, aveva cambiato proprietario e si era rilanciata mentre la fame del pubblico per i fumetti andava su e giù con i tempi. Ma una cosa era certa: Fox, Sony e altre società stavano sviluppando e producendo film basati sui personaggi Marvel, e in molti casi traevano profitti profumati. Nel frattempo, la fonte di tutti questi personaggi e storie - pur incassando sicuramente gli assegni di quei film - è stata comunque relegata all'equivalente hollywoodiano del tavolo dei bambini con una pacca sulla testa.

Le cose sono cambiate nel 2004, quando l'allora direttore operativo David Maisel si è assicurato una linea di credito rotativa per un importo di $ 525 milioni da Merrill Lynch per produrre fino a 10 film basati su personaggi di cui la Marvel possedeva ancora i diritti cinematografici. quando Uomo di ferro tornato all'ovile nel novembre 2005, è stato annunciato come il primo film dei Marvel Studios rinnovati e rilanciati, che avrebbero agito come uno studio indipendente.

Tutti i precedenti Uomo di ferro le sceneggiature sono state scartate a favore di un nuovo inizio, mentre Jon Favreau è stato assunto per dirigere il film nell'aprile 2006. Favreau e il nuovo presidente di produzione Kevin Feige hanno supervisionato il completamento di diverse sceneggiature da diversi team di scrittori, prendendo elementi da ciascuna sceneggiatura e combinandoli nella versione finita (anche se le modifiche continuerebbero a essere apportate durante le riprese). Mentre sia il Mandarino che la Dinamo Cremisi - due caratteristici cattivi dei fumetti - sono apparsi nelle prime versioni, il film ha finalmente optato per Obadiah Stane/Iron Monger come antagonista.

qual era l'immagine di morto che cammina?

Nel settembre 2006, contro la feroce opposizione dei dirigenti Marvel e del distributore Paramount, Favreau ha scelto Robert Downey Jr. per il ruolo di Tony Stark. Downey Jr. era stato quasi disoccupato a Hollywood per diversi anni, a causa delle sue continue lotte con la dipendenza, anche se si era ripulito e aveva iniziato una lieve ripresa della carriera con film come Bacio Bacio Bang Bang e Zodiaco . Uomo di ferro avrebbe rilanciato la sua vita e la sua carriera in modi che lo stesso Downey Jr. probabilmente non aveva mai osato sognare.

Il 12 marzo 2007, le riprese su Uomo di ferro ha avuto inizio nei teatri di posa a Playa Vista, nella parte meridionale di Los Angeles, 16 anni dopo che l'idea di un film di Iron Man era stata presa in considerazione per la prima volta e 44 anni dopo che il personaggio era apparso per la prima volta sulle pagine dei fumetti Marvel. Il resto della storia da qui, come si suol dire, è storia, e ora resta solo da vedere se Tony Stark sopravvive gli eventi di Vendicatori 4 e continua a godersi la vita e a salvare il mondo nell'universo che ha contribuito a creare.



^