Catherine O'hara

In difesa di Delia Deetz di Beetlejuice

>

Delia Deetz ha fatto un affare grezzo. Nel 1988 Succo di scarafaggio , questo eccentrico artista è dipinto come il principale antagonista fino a quando non compare il titolo Ghost With the Most. Come tale, è soggetta a una litania di fionde e condiscendenza. La vista di Maitland appena morta ' quella donna ' come il loro inferno personale sulla terra e un letterale distruttore di case mentre rimodella la loro casa infestata. Nel frattempo, l'agente di Delia la soprannomina un 'fiocco'. La sua figliastra Lydia la chiama 'troppo cattiva' tra gli occhi roventi. Anche suo marito la sminuisce, suggerendo che il trasferimento della famiglia da Manhattan alla sonnolenta cittadina di Winter River, nel Connecticut, significa che Delia dovrebbe diventare un'umile casalinga. 'Guarda che cucina!' Lui tuba, 'Finalmente sarai in grado di cucinare un pasto decente!'

Non è quello che vuole Delia.

Delia Deetz (la grande e iconica Catherine O'Hara) non è un fiore appassito, una moglie modesta o una madre legata alla cucina. È una donna dalla visione audace, dall'ambizione impenitente e dal senso della moda killer. È ora che ottenga il rispetto che merita così giustamente.



Succo di scarafaggio si basa sulla prospettiva di Barbara e Adam Maitland (Geena Davis e Alex Baldwin), una coppia sposata conservatrice che ama la carta da parati pittoresca, i dettagli delle anatre e le locazioni per i miglioramenti della casa. Sono un popolo di fedeli plaid e modeste stampe floreali, quindi quando Delia Deetz entra con il suo taglio pixie rosso brillante, le labbra rosse sfacciate e l'abbigliamento ferocemente nero, sono immediatamente al limite. Ma la loro non è una casa da sogno per Delia. Considera questa storia dal suo punto di vista.

Delia Deetz è una scultrice attiva, le cui opere astratte sono impegnative ma impopolari. Sta lavorando instancabilmente per corteggiare la scena artistica di New York quando il marito magnate immobiliare Charles (Jeffrey Jones) ha un crollo mentale. Decide di trasferirsi in una tranquilla cittadina tra i bastoni. Compra la casa di Maitland, un luogo imponente pieno di mobili e stranezze campestri, senza che Delia ci veda. Porta sua moglie e sua figlia in un posto dove non hanno una rete di amici per il supporto. Poi si riprende nello studio con alcune riviste e abbandona le donne per trovare la propria strada verso la felicità.

film horror basati sulla vita reale

Per Delia questo significa lavorare. Non appena ha varcato la porta, ha il suo interior designer/bestie Otho (Glenn Shadix) al braccio e la vernice spray in una mano, pronta a segnare letteralmente il suo territorio.

'Liberami da L.L. Bean', Otho sghignazza davanti all'infinita gamma di sfondi della nonna. Eppure, Delia non sarà sminuita in questo ambiente delicato. Scarabocchia 'malva' sul muro, progettando una vivida ridipintura. Quando Charles si intromette, cercando di interrompere il suo flusso creativo, lei è diretta sui suoi bisogni. 'Non smetterò di vivere e respirare l'arte solo perché tu possa rilassarti', dichiara. 'Sono qui con te. Vivrò con te in questo inferno, ma devo esprimermi. Se non mi lasci sventrare questa casa e farla mia, diventerò pazzo e ti porterò con me!'

Certo, Delia ha i suoi difetti. È probabilmente eccessivamente aggressiva con gli operai che portano i Deetze in casa. (Anche se quegli idioti gettano la sua arte come se fosse spazzatura e quasi uccidono lei e Charles con il loro modo sciatto di gestire una grande scultura artigliata.) E spesso perde la pazienza con Lydia, ignorando le sue Polaroid da poltergeist e respingendo l'angoscia dell'adolescente con 'Quindi eri infelice a New York City, e ora sarai infelice qui fuori nei bastoni. Almeno la vita di qualcuno non è stata sconvolta». Ma alcuni consigli che dà a Lydia offrono un'idea dell'atteggiamento pronto alla mischia di Delia.

Quando i Maitland si rifiutano di fare scherzi da salotto per i curiosi in visita, Delia prende in mano la situazione salendo le scale fino alla soffitta. Bussando alla porta, dichiara: 'Aprite questa porta, morti, o la abbattiamo e vi trasciniamo fuori per le corde con cui vi impiccate!' Lydia interviene dicendo che i Maitland non si sono suicidati e, senza perdere un colpo, Delia risponde: 'Non importa. Lydia, ho la possibilità di insegnarti una cosa qui: devi prendere il sopravvento in tutte le situazioni o le persone, che siano vive o morte, ti cammineranno addosso!'

Non conosciamo i dettagli del passato di Delia, ma questa osservazione suggerisce che ha dovuto lottare duramente per tutto ciò che ha, la sua carriera, il suo ricco marito, il suo armadio più ricco e la sua casa dei sogni recentemente rinnovata. Non ha intenzione di lasciarlo andare solo a causa di alcuni poltergeist pignoli. Eppure, anche in questo luogo di ricchezza, comfort e privilegi, affronta quotidianamente la mancanza di rispetto da parte di dipendenti, colleghi, morti e della sua stessa famiglia.

Non ha molto a che fare con Lydia, che si riferisce a lei solo e sempre come 'Delia' e mai 'Mamma'. Non viene fatta menzione della madre biologica di Lydia, il che suggerisce che la mamma MIA sia morta o da tempo fuori dai giochi. Eppure Lydia è pronta a correggere quando Adam chiama erroneamente Delia sua madre e non 'matrigna'. Lydia desidera una mamma come Barbara Maitland, morbida, calda e domestica. Eppure questa ragazza strana e insolita ha più cose in comune con la sua matrigna, da un senso della moda da strega alla passione per il teatro e l'arte! È solo che Delia preferisce le urla e la scultura ai fantasmi e alla fotografia.

La frustrazione di Lydia con Delia è che non è la mamma che sogna. La frustrazione di Delia con Lydia è che tiene il broncio invece di iniziare il cambiamento che vuole nella sua vita. Delia è un vortice di energia e stile, e perde la pazienza con chi non riesce a tenere il passo! Eppure, nel corso del film, Lydia diventa proattiva nei modi della sua matrigna. La ragazza chiarisce il suo desiderio: stare con i Maitland. Certo, commette un errore di Beetlejuice lungo la strada per questo obiettivo, ma alla fine la sua famiglia - viva e morta - si riunisce per scolpire un lieto fine per tutti loro.

E in quel lieto fine, tutti imparano a scendere a compromessi. Delia permette ai Maitland di riportare almeno una parte della casa alla sua atmosfera di campagna. I Maitland arrivano dalla co-genitrice Lydia, gestendo la ricompensa per i compiti scolastici e il test di matematica, mentre Charles si rilassa (con una rivista degli editori di Il manuale dei defunti di recente ). Per quanto riguarda Delia, sta ancora lavorando, trasformando il trauma dell'assalto serpentino di Beetlejuice in un'allarmante scultura realistica. E sullo sfondo, mentre culla la sua creazione, gli spettatori attenti possono vedere una rivista incorniciata, su cui Delia e le sue precedenti sculture abbelliscono la copertina.

Beetlejuice-Catherine-OHara-1

Credito: Warner Bros.

Guardando indietro, forse non è una sorpresa che Delia sia demonizzata. Negli anni '80 yuppie, le donne lavoratrici erano un argomento di conversazione popolare e un sacco da boxe, quindi una donna aperta con ambizioni artistiche e poco interesse per la vita domestica era una figura facile da prendere in giro. Eppure, nonostante tutte le osservazioni sarcastiche, Delia brilla.

Rifiutava di essere aguzzata da un marito bisognoso, minacciata da un adolescente lunatico, schiacciata da un goffo equipaggio in movimento, esiliata da fantasmi tempestosi o uccisa da un feroce poltergeist. Nonostante tutto, Delia Deetz è stata una regina, rimanendo fedele a se stessa e alla sua passione. Come la star della soap caduta Moira Rose, che O'Hara sarebbe arrivata a interpretare anni dopo Schitt's Creek , Delia si è allontanata dal lusso di Manhattan, ma ha portato con sé il suo atteggiamento, le sue ambizioni e il suo stile audace. Quindi, dopo tutti questi decenni, è un'ispirazione audace ed eccitante come il suo copricapo di guanti di pelle.



^