Tagli Profondi

Tagli profondi: la ragazza con tutti i doni

>

Il mondo dell'orrore è vasto. Con così tanti film in tutto lo spettro di budget, coinvolgimento dello studio, qualità, disponibilità, a e, soprattutto, puro spaventare-il-vivente-fuori-di-te, aiuta avere professionisti addestrati ad analizzare alcune delle offerte più vecchie e/o meno conosciute. È qui che entra in gioco il Team Fangrrls Tagli profondi , la nostra serie dedicata a portare le gemme nascoste dell'orrore fuori dal caveau e nei tuoi incubi. Oggi guardiamo al film di zombi dal cuore grande ma snervante, 2016's La ragazza con tutti i doni .

'I genitori non capiscono' è fondamentalmente un mantra di storie di formazione. Ma nel dramma degli zombi La ragazza con tutti i doni , questo divario generazionale assume un significato sconvolgente per raccontare la storia di una bambina che è un mostro o un eroe, a seconda della tua prospettiva.

Basato sull'omonimo romanzo di fantascienza di Mike Carey, La ragazza con tutti i doni ci catapulta in un mondo bizzarro dove soldati armati fino ai denti trasportano bambini, incatenati a sedie a rotelle, in un bunker di cemento che funge da cupa aula scolastica. Nonostante questo ambiente inospitale, Melanie (Senia Nanua) è allegra, salutando ogni soldato per nome anche se sibila che è un 'maledetto aborto'. Ama la classe, e ama in particolare Miss Justineau (Gemma Arterton), l'insegnante gentile che racconta loro storie e tratta questi compagni di classe prigionieri come bambini invece che come mostri. Scopriamo presto che potrebbe essere un errore.



Melanie e i suoi coetanei sono la prima generazione nata dopo un'epidemia di funghi che ha trasformato milioni di zombi in famelici, anche se il termine usato qui è 'affamato'. Gli infetti diventano ghoul ringhianti e azzannatori che si scatenano al profumo della carne del non infetto. Se i suoi studenti sentono l'odore di Miss Justineau, le loro mascelle battono incontrollabilmente mentre la loro fame prende il sopravvento sulla loro umanità. La vera domanda è: questi bambini hanno davvero umanità? Mentre gli adulti infetti diventano demoni senza cervello e assetati di carne, questi bambini... che si sono divorati dal grembo delle loro madri infette! -- sembra avere un certo senso di controllo. Quindi ci si può fidare?

thegirlwithallthegifts-4.jpg

Quando la base militare è invasa da una fame selvaggia, Melanie e Justineau fuggono in salvo insieme ad alcuni soldati e uno scienziato alla ricerca di una cura (Glenn Close). Scacciata in un mondo che non ha mai conosciuto, Melanie ha la possibilità di sbocciare in un modo che non avrebbe mai potuto fare in catene. Meno frenetico della maggior parte dei film di zombie, La ragazza con tutti i doni è una storia di terrore, che offre uccisioni sanguinose e un mondo drammaticamente trasformato dai non morti. Inoltre, si tratta della scoperta di sé di una bambina. Inviata in missioni di ricognizione, Melanie inizia a vedere chi è e come si inserisce in questo nuovo mondo coraggioso. Le sue scoperte aprono la strada a un finale agrodolce inquietante, pieno di tragedia e cambiamento.

La nuova arrivata Nanua è avvincente nei panni di Melanie. Il suo viso adorabile e il suo sorriso impaziente ti fanno credere che non sia un mostro, ma i ringhi graffianti e la fisicità tagliente di Nanua non ci permettono mai di dimenticare che Melanie è in parte affamata. Al centro di questa storia di zombi c'è un cuore che batte forte. Melanie ama la signorina Justineau e la signorina Justineau ama Melanie. Justineau ha un chiaro affetto materno per questa povera ragazza che si sforza così tanto di compiacere gli adulti che non le offrono altro che prove, disprezzo e paura. Sopraffatto dalla tenerezza, Justineau accarezza i capelli di Melanie in segno di gentile incoraggiamento. Per Melanie, questa è la prova che la sua cotta ardente non è unilaterale.

thegirlwithallthegifts-3.jpg

Dopo questo, Melanie urla a un soldato apparentemente geloso: 'Le piaccio di più. Mi ha toccato. Capannone mai toccarti!' Melanie fantastica su un mondo in cui può essere la 'ragazza speciale' del suo insegnante. È un sogno giovanile e relativamente casto che immagina Justineau come un mix di madre e fidanzata, salvatore e damigella in pericolo. Ma quando vengono lanciati in un terreno pericoloso pieno di fame, il sogno di Melanie diventa una possibilità allettante, quella in cui può salvare la sua cotta e conquistare il suo amore per sempre. In questo senso, La ragazza con tutti i doni ha l'aria di una favola. Le dure realtà continuano a intervenire, costringendo Melanie ad alcune decisioni difficili mentre lasciano il pubblico con alcune domande allarmanti sulla vera natura del nostro eroe scontroso e felice.

Percorsi metodicamente e intrecciati con sincere emozioni, scoppi di violenza e inebrianti discussioni sulla moralità, La ragazza con tutti i doni è un film di zombie con una raffinatezza sorprendente. A scatti, è spaventoso ed elettrizzante, ma il regista Colm McCarthy sembra più interessato a creare horror emotivi che indugiano con il pubblico. Piuttosto che spavento e sangue strabiliante, inzuppa un'affascinante ingenuità nel sangue delle sue vittime e ti sfida a prenderti cura di lei mentre metti in discussione le sue azioni. La ricerca della sopravvivenza di questo gruppo disordinato è in definitiva quella che determinerà il futuro della vita come la conosciamo. Mentre i bambini sono il nostro futuro, cosa significa questo quando stanno anche seducendo le bestioline?

Guadare La ragazza con tutti i doni sopra Amazon Prime .



^